Ragusa è una splendida città siciliana che vanta origini molto antiche ed è il settimo comune della Sicilia per popolazione ed il terzo per superficie. Ragusa è stata battezzata con l’appellativo di “città dei ponti” data la copiosa presenza di edifici e strutture di rara bellezza.

La città di Ragusa è foriera di una storia non sempre amena; infatti nel 1693 questo gioiello siciliano venne completamente raso al suolo a causa di un terribile sisma e la sua ricostruzione, che avvenne nel XVIII secolo, la dicotomizzò in Ragusa superiore e Ragusa Ibla. Ragusa è caratterizzata da edifici di ragguardevole valore e pregio tanto da essere stati dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità nel 2002; la maggior parte degli edifici ragusani sono in stile barocco.

Ragusa è stata inoltre definita “l’isola nelle isole“dal momento in cui essa è portatrice di un patrimonio storico che differisce da ogni altra città siciliana. Il tesoro artistico-museale di Ragusa è molto ampio e prezioso; chiese, palazzi, ma anche musei che proteggono e custodiscono la tradizione, la storia e la cultura dei tempi pregressi.

ragusa-guida-di-ragusa-2
Ragusa, perla siciliana dalla storia antica

Cosa vedere

Ragusa Ibla

La città di Ragusa è “spaccata” in due: Ragusa alta e Ragusa bassa. Quest’ultima è Ragusa Ibla, centro storico ed antico della città, silente e solitario. Ragusa Ibla è di monumentale bellezza e camminando per le vie del centro si può respirare l’atmosfera della Sicilia di un tempo, familiare e calda. Ibla ospita ben 42 chiese di evidente e riconosciuto pregio dalle quali si possono evincere i domini di cui Ragusa è stata protagonista: bizantini, arabi (dall’848 d.C.) ed infine i normanni.

Molti sono anche i palazzi che sfilano ad Ibla, tra tutti emergono Palazzo Bertini e Cosentini, quest’ultimo caratterizzato da sculture sardoniche e caustiche che catturano gli sguardi; ma non sono solo i palazzi a mostrare la loro imponente presenza bensì anche la chiese coma la Basilica di San Giorgio e di San Francesco dell’Immacolata.

ragusa-ibla-guida-di-ragusa
Vista di Ragusa Ibla splendido diamante sospeso nel tempo

Duomo di San Giorgio

Il Duomo di San Giorgio, sito a Ragusa Ibla (parte bassa della città) è un “dipinto architettonico” in stile Barocco siciliano situato in Piazza Duomo. Prende vita sulle rovine della chiesa antecedente, la chiesa di San Nicola demolita nel 1693 dal terremoto. L’evidente monumentalità della chiesa è acutizzata dalla sua posizione; essa infatti è ubicata nella parte alta della Piazza in pendenza.

La chiesa nasce su un progetto a tre navate divise da pilastri massicci di calcare duro. Due coppie di volute ospitano le statue di San Giorgio e San Giacomo in basso, mentre in alto albergano le statue di San Pietro e San Paolo. La chiesa di San Giorgio ricorda a livello architettonico le chiese tipiche del nord Europa, in particolar modo le chiese inglesi, che nella facciata danno corpo al partito centrale a torre.

duomo-san-giorgio-guida-di-ragusa
Il Duomo di San Giorgio a Ragusa Ibla, capolavoro in stile barocco

Giardino Ibleo

Il Giardino Ibleo si trova a 383 metri di altitudine ed è caratterizzato da una forma regolare. Esso occupa una superficie di 15.800 mq accludendo il “Boschetto della Rimembranza” ed ha un perimetro di circa 600 metri. Il Giardino Ibleo è il più antico dei quattro giardini più importanti di Ragusa nonché punto di socializzazione per i cittadini ragusani.

Esso è diviso in tre parti: la prima è la più magnificente a livello architettonico (il giardino ospita delle chiese) e vegetale. La seconda parte invece presenta delle aiuole che “corteggiano” una vasca circolare ed è caratterizzata da diverse palme che la rendono particolarmente esotica. La terza parte è costituita da cedri imponenti ed è incentrata sul Monumento ai Caduti. La temperatura all’interno del Giardino orbita intorno ai 17 gradi.

giardino-ibleo-guida-di-ragusa
Il Giardino Ibleo di Ragusa Ibla, lussureggiante e florido

Cattedrale di San Giovanni Battista

La Cattedrale di San Giovanni Battista a Ragusa è un edificio maestoso a croce latina con tre navate risalente al 1694 e consacrato diversi anni dopo nel 1778 in stile tardo barocco. La Cattedrale rappresenta il maggior luogo di culto di Ragusa alta. Nel 1693 venne devastata dal sisma e riedificata nel XVIII secolo nella “Contrada del Potro“.

La chiesa possiede una facciata di gran pregio con sculture ed intagli e, nel lato sinistro, è fedelmente accompagnata da un imponente campanile alto 50 metri. La Cattedrale di San Giovanni Battista è sede della cattedra del Vescovo e madre di tutte le chiese della Diocesi.

cattedrale-san-giovanni-battista-guida-di-ragus
La Cattedrale di San Giovanni Battista a Ragusa, principale luogo di culto dei cittadini

Punta Secca

Punta Secca è un borgo marinaro nonché frazione di Santa Croce Camerina nella provincia ragusana. Questa piccola località venne conosciuta primariamente dagli arabi che la chiamarono “AIN KESEB”, successivamente dai bizantini ed infine dai normanni. Punta Secca si affaccia sul mar d’Africa ed è inondata tutto l’anno da un caldo sole. La grande ricchezza di questo borgo è costituita dalle sua spiagge, sconfinate, calde e dorate ed è particolarmente conosciuta per esser stata protagonista della serie televisiva Il Commissario Montalbano (serie tratta dal romanzo dello scrittore siculo Andrea Camilleri).

La villa sulla spiaggia di Punta Secca, infatti, è la casa del Commissario della fiction che all’oggi è stata adibita a bed & brekfast e nella quale numerosi turisti scelgono di trascorrere le loro vacanze nel segno del relax e del sole. A Punta Secca, oltretutto, si trova un faro edificato, su volontà del governo borbonico, dall’ingegnere Nicolò Diliberto d’Anna nel 1858-1859, alto 35 metri e costituito dalla torre del faro “Torre Scalambri”.

punta-secca-montalbano-guida-di-ragusa
La Casa del Commissario Montalbano a Punta Secca, borgo marinaro in provincia di Ragusa

Come arrivare a Ragusa

In aereo

  • L’aeroporto di Ragusa/Comiso è distante 18 km dalla città ed attualmente le compagnie che lo servono sono Alitalia e Ryanair.
  • L’aeroporto di Catania Fontanarossa dista circa 96 km da Ragusa
  • L’aeroporto di Palermo Falcone e Borsellino dista 275 km da Ragusa

In auto

  • Da Catania: prendere la SS114 Orientale Sicula-SS194 Ragusana-SS.514 Chiaramontana
  • Da Siracusa: percorrere l’autostrada A18-SS115 Sud-Occidentale Sicula
  • Da Agrigento: percorrere la SS115 Sud-Occidentale Sicula