Andorra la Vella è la piccola e deliziosa capitale del Principato di Andorra, interamente immersa nello scenografico paesaggio dei Pirenei, tra Spagna e Francia. Andorra la Vella si trova a circa 1.000 metri di altezza sul livello del mare ed è stata battezzata la capitale più alta d’Europa. Trattandosi di una città il cui sistema bancario è scevro di tasse, Andorra la Vella è considerata un vero e proprio paradiso fiscale, vive fondamentalmente di turismo anche grazie allo splendido impianto sciistico che ospita.

Un tempo il territorio in cui si trova attualmente Andorra la Vella fu abitato in epoca neolitica dalla tribù Andosin. Nel XIII secolo fu Carlo Magno a mutare il territorio in una Marca di Spagna. Nel corso del XVI secolo il Principato di Andorra era uno Stato indipendente, feudale e completamente isolato; sino al XX secolo il Principato venne obliato e, infatti, non prese parte al Trattato di Versailles.

Dopo il 1930 prese forma e vita nel Principato una democrazia; nel 1993 venne stabilita una democrazia parlamentare e da quell’anno in poi, Andorra la Vella divenne un paradiso fiscale (come suddetto).

Cosa vedere

Andorra la Vella non è particolarmente ricca di luoghi di interesse, ma sicuramente è una capitale europea che può regalare scenari unici. La maggior parte dell’affluenza turistica ad Andorra è finalizzata allo sci e alle compere essendo appunto una città esentasse. Nonostante non sia tra le capitali europee più accattivanti, Andorra la Vella vanta un centro storico di rara bellezza e fascino, il Barri Antic, in cui si possono ammirare chiese e chiesette nonché centri commerciali. Alcune delle principali attrazioni della città sono il Lago Engolasters, la Chiesa di Sant Martì de la Cortinada, la Casa de la Vall e il Museo del Tabacco.

Lago Engolasters

Il Lago Engolasters si trova non molto distante da Andorra la Vella e costituisce una delle maggiori attrazioni del paese. Si tratta di uno splendido lago dalla forma oblunga, dall’acqua intensamente blu e dalla notevole profondità. L’acqua del lago viene scaricata da un bacino creato dai Pirenei interamente ricoperti di neve. Il Lago Engolasters è avvolto da una leggenda secondo cui venne formato da uno zampillo d’acqua creato dagli déi allo scopo di punire l’empietà di una donna, la quale diniegò di dare un pezzo di pane ad un pellegrino il quale, narra la leggenda, era Gesù Cristo.

Un’altra curiosa ed interessante leggenda circa il Lago Engolasters riguarda la presenza di streghe che, durante la notte, danzano prive di vestiti lungo i recinti che costellano il lago e chiunque le guardi viene trasformato in pietra o in un cane. Sempre intorno ai recinti del lago, vi sono numerosi alberghi e il lago stesso è sfruttato per scopi ricreativi. Vicino al lago è sita la chiesa di Engolasters, eremo romanico.

andorra-la-vella-lago-engolasters
Il Lago Engolasters, suggestivo lago vicino a Andorra la Vella

Chiesa di Sant Martì de la Cortinada

La Chiesa di Sant Martì de la Cortinada a Andorra la Vella è un vero gioiello architettonico in stile romanico del paese e manifesta un’interessante evoluzione sia decorativa che architettonica. La chiesa venne edificata ed eretta nel corso del XII secolo, mentre le modifiche e gli ampliamenti vennero effettuati nel corso del XVII e del XVIII secolo. All’interno della chiesa sono perfettamente custodite e conservate deliziose pitture murali del Maestro di La Cortinada.

Durante l’epoca barocca la chiesa venne ampliata, venne realizzato un nuovo altare maggiore decorato con una pala in legno policromo datata intorno al XVII secolo e dedicata al patrono della chiesa. Oltre all’altare maggiore, vi sono anche altri elementi importanti all’interno della chiesa come le cappelle, i confessionali e numerosi mobili in legno del XVII secolo.

andorra-la-vella-chiesa-sant-martì-de-la-cortinada
La Chiesa di Sant Martì de la Cortinada a Andorra la Vella

Casa de la Vall

La Casa de la Vall a Andorra la Vella è la sede del Consiglio Generale di Andorra e del Palazzo di Giustizia. La Casa de la Vall venne edificata nel 1580 in quanto torre difensiva della famiglia Busquets. Nel 1702 Antoni Busquets la acquistò e divenne sede del Consiglio de la Terra. Nel corso della storia la Casa de la Vall fu anche sede di una scuola francese dal 1917 sino agli anni ’50; fu adibita a residenza temporanea del vescovo di Urgell.

In termini di struttura, la Casa de la Vall presenta una forma rettangolare è affiancata da una torre, è organizzata su due piani ed ha un antico colombaio dalla forma simile ad una torre, staccato dal resto dell’edificio. Al pian terreno si trova il Tribunale della Corti, al primo piano si trova invece la Sala del Consiglio, una cappella omaggiante Sant’Ermenegoldo e l’Armadio delle 7 chiavi. Al piano secondo è situato un museo postale.

andorra-la-vella-casa-de-la-vall
Una delle sale interne della Casa de la Vall a Andorra la Vella