Oggi l’idea di prendere un aereo non ci sconvolge ed è accessibile a tutti. Le compagnie aeree sono numerose e ognuna di loro propone, giornalmente, vantaggiosi pacchetti e offerte che permettono di scegliere il volo che più si adatta alle nostre esigenze e tasche. La parola chiave è “low cost” e “last minute”.

Organizzare un viaggio, di lavoro o di piacere, nell’era del digitale e del “fai da te” è differente che in passato. Certo, c’è anche chi sceglie, ancora oggi, di affidarsi alle agenzie viaggio.

Dopo aver scelto la destinazione, trovato la migliore offerta del volo tra tutte quelle proposte dalle compagnie aeree e prenotato l’albergo, è tempo di preparare i bagagli, recarsi in aeroporto, procedere all’imbarco facendo il check-in.

Ad accoglierci all’ingresso dell’aereo, ci sono gli assistenti di volo pronti ad indicarci il nostro posto e aiutarci all’occorrenza. In aereo, uno stretto corridoio divide il gruppo di sedili di destra da quelli di sinistra; dopo aver disposto il bagaglio a mano sulla cappelliera in alto, ci sediamo raccolti nelle nostre poltrone, sgomitando quando il nostro vicino di sedile “sconfina” nello spazio a noi riservato.

Allacciamo le cinture di sicurezza: è tempo di partire. Gli assistenti di volo ci presentano ed eseguono le procedure di emergenza e ci offrono, passando con un carrellino, un drink e uno snack. A noi non resta che guardare la terra dall’alto pensando e programmando cosa fare raggiunta la destinazione. Questa scena è all’ordine del giorno per la maggior parte dei viaggiatori abituali, ovviamente in classe economica.