La Torre di Federico II si trova su una piccola collina nel centro della città di Enna, a 950 metri di altitudine. Data la sua posizione isolata sull’acme della collina e la struttura squisitamente medievale che la caratterizza, la Torre di Federico II porta a ricamare su di essa storie collegate a fantasmi o a spiriti di donne rimaste imprigionate al suo interno; ma tutte velleità fantastiche che non hanno nulla a che fare con la Torre.

Cenni storici

La Torre di Federico II fu progettata e realizzata dall’architetto Riccardo da Lentini alla Corte di Federico II. Le origini precise della Torre sono ancora discusse da molti studiosi; alcuni sostengono che la torre risalga alla prima metà del 1200, altri invece asseriscono che le sue origini sono successive al 1250.

Data la posizione della Torre di Federico II, studi storici sostengono che il sistema viario siciliano sia stato realizzato da parte degli astronomi, avendo come punto di partenza proprio l’apice della torre stessa.

torre di federico II
La Torre di Federico II ad Enna

Descrizione

La Torre di Federico II, alta 27 metri, è di forma ottagonale abbracciata da un recinto di pietra della medesima forma. La torre si snoda in tre livelli, il piano terra ed altri due piani. Delle otto facciate della Torre solamente 2 sono prive di finestre; all’interno albergano 2 sale spaziose collocate rispettivamente al piano terra ed al primo piano dotate di soffitti a volta e caratteristiche endemiche al periodo normanno, ad esempio le finestre a sesto acuto.

Una scala a chiocciola permette la connessione tra le due sale e consente di giungere in cima alla Torre dalla quale la vista è davvero mozzafiato. Sotto il pavimento del piano terra grazie ad una copertura in vetro è possibile ammirare una cisterna antica, tutt’ora inesplorata, di incredibile fascino. Il terzo ed ultimo piano della torre è a ‘cielo aperto’ ovvero non ha copertura alcuna nonostante originariamente, data l’attuale presenza di mensole nel muro rimanente, avrebbe dovuto essercene una.

Grazie alla sua spettacolare posizione, dalla Torre di Federico II, nelle giornate particolarmente chiare e luminose, è possibile vedere i mari che bagnano la Sicilia (Mar Tirreno e Mar Ionio) oltre alla città di Enna nella sua totalità. Purtroppo, al momento la Torre non è visibile all’interno, ma è possibile apprezzare solo il suo fascino esterno e l’ambiente circostante.

La Torre di Federico II ad Enna
Gli interni della Torre di Federico II ad Enna

Come raggiungere la Torre

Da Piazza Armerina, procedere in direzione nordest da Piazza Generale Cascino verso Via San Pietro continuando poi su Viale Generale Ciancio. Successivamente continuare su Viale Generale Gaeta e proseguire dritto. Prendere lo svincolo per Enna entrando nella SS117bis e proseguire dritto. Svoltare a sinistra verso la Strada Statale 561/SS561, girare a destra ed imboccare Strada Statale 561/SS561 attraversando la rotonda. Conseguentemente girare a destra in Via Raffaello Sanzio/SS117bis e continuare a percorrerla. Svoltare leggermente a destra imboccando Strada Provinciale 1/SP1. Alla rotonda prendere la terza uscita in Via pergusa/SP1 e successivamente svoltare a destra rimanendo su Via Roma. Girare poi a sinistra verso Via Passo Signore ed imboccarla. Infine prendere la prima a sinistra, Via Grippaudo. Dopo pochi metri si trova Via Torre di Federico.