La Terrazza Mascagni di Livorno si trova alla conclusione della lunga passeggiata sul lungomare.

E’ un superbo piazzale in stile liberty che si affaccia sul litorale livornese e regala tramonti mozzafiato.

Cenni storici

La Terrazza Mascagni sorge dove una volta vi era il Forte dei Cavalleggeri. Questo era composto da una torre ed un grande edificio. Dentro a questo forte soggiornava un distaccamento dei cavalleggeri al fine di pattugliare tutta la costa ed impedire il contrabbando e l’arrivo di malattie tramite navi. Questa struttura fu demolita e smantellata dopo l’Unita d’Italia nel 1872.

Dal 1925 iniziarono i lavori per la realizzazione di una grande piazza. Questo progetto fu ideato dall’ingegner Enrico Salvais in collaborazione con Luigi Pastore. I lavori furono molto veloci e negli anni 30 il Venturi vi edificò un gazebo per la musica. Si presenta come un piccolo tempietto rotondo con calotta sorretta da colonne circolari.

Terrazza Mascagni a Livorno
Uno scorcio della Terrazza Mascagni a Livorno

La Terrazza Mascagni fu distrutta nella seconda guerra mondiale; successivamente la terrazza fu intitolata a Costanzo Ciano, persona di spicco del partito Fascista, e padre di Galeazzo. Infine si decise, in seguito anche a determinate disposizioni di legge post guerra, di intitolare questo luogo ad un celebre compositore livornese, Pietro Mascagni.

Descrizione

La Terrazza Mascagni si presenta con un marcato stile liberty. Copre circa 8.700 metri quadri, è composta da 34800 piastrelle bianche e nere ed è delimitata da una sinuosa balaustra formata da 4100 colonnine di conglomerato cementizio.

Dal punto di vista architettonico la terrazza non ha risentito dell’opprimente arte del Regime, rimanendo immutata dal suo originale aspetto in stile liberty e richiamando, con la sua sinuosa forma e psichedelicità data dalle colonnine e la scacchiera, una sorta di astrazione metafisica che può essere accostata solo ad un quadro di Dalì.

Luoghi di interesse nelle vicinanze

Dalla terrazza si possono ammirare alcuni degli edifici più belli della città come l’hotel Palazzo, Palazzina Zalum, la chiesa di San Jacopo in Acquaviva, l’Accademia Navale, l’Acquario comunale Cestoni, il Fanale dei Pisani e i bagni Pancaldi.

Terrazza Mascagni a Livorno
Vista notturna della Terrazza Mascagni a Livorno

Come arrivare

Si può raggiungere la Terrazza Mascagni in macchina uscendo allo svincolo di Livorno e seguendo le indicazioni per Livorno-Porto (dista circa 2 km dal casello).

In alternativa, dal piazzale della stazione di Livorno, è possibile prendere il bus numero 1 in direzione Miramare. La fermata è quella di Viale Italia-Terrazza Mascagni.