Il Templo Mayor – chiamato anche Grande Piramide – era il tempio e l’edificio più importante dell’antica città di x, un tempo capitale dell’impero azteco e oggi Città del Messico. La costruzione del Templo Mayor, iniziata nel 1337, venne portata a termine nel 1487 come testimonia una lapide commemorativa che un tempo ne decorava una delle pareti esterne, ma l’edificio venne modificato e ampliato numerose volte nel corso degli anni.

La struttura, situata nell’allora centro cerimoniale della capitale dell’impero e oggi nel cuore del centro storico di Città del Messico, era formata da una piramide tronca che raggiungeva i 60 metri d’altezza e sorreggeva due templi posizionati sulla sua cima: il tempio di Huitzilopochtli e il tempio di Tlaloc, dedicati a due déi aztechi.

Sul lato sud della piramide del Templo Mayor sorgeva il tempio di Huitzilopochtli, dipinto di rosso e dedicato al dio del Sole e della guerra. Secondo la leggenda, presso questo tempio il dio Huitzilpochtli veniva servito dagli uomini morti in battaglia e dalle donne morte durante il parto, e cioè dagli unici esemplari che, avendo sofferto così tanto al momento della loro morte, erano degni di vederlo e di stare al suo servizio; i servitori del dio Huitzilpochtli, inoltre, si sarebbero poi reincarnati in colibrì.

Il tempio di Tlaloc, invece, sorgeva sul lato nord del Templo Mayor e le sue pareti erano dipinte di blu. Questo secondo tempio era dedicato al dio della pioggia e della fertilità, particolarmente temuto dagli Aztechi perché ritenuto il diretto responsabile delle inondazioni che potevano colpire e distruggere intere città; le lacrime delle vittime sacrificali che venivano condotte al tempio venivano raccolte in un contenitore e offerte al dio prima del compimento del sacrificio.

Templo Mayor a Città del Messico
Templo Mayor a Città del Messico

Purtroppo, del monumentale Templo Mayor – scoperto nel febbraio del 1978 durante i lavori per la costruzione di una nuova linea metropolitana della città – non restano oggi che gli strati più antichi: nel 1521, infatti, i conquistadores spagnoli guidati dal comandante Hernán Cortés invasero l’antica città di Tenochtitlán e distrussero templi e interi villaggi aztechi, con le pietre dei quali ricostruirono poi nuovi palazzi e nuove chiese.

Tuttavia, presso l’area archeologica del Templo Mayor sono state rinvenute numerose sculture maya, gioielli in oro e maschere in giada e pietra turchese, oggi conservati all’interno del Museo del Templo Mayor. Progettato dagli architetti Pedro Ramírez Vázquez e Jorge Ramírez Campuzano e aperto al pubblico nel 1987, l’edificio che ospita il museo si raggiunge percorrendo una sorta di corridoio all’aperto che circonda l’intera area archeologica del Templo Mayor – la quale comprende altri 13 antichi edifici aztechi, tra cui il tempio di Ehécatl (dedicato al dio del vento) e la Calmécac (l’antica scuola riservata ai figli dei nobili aztechi) -, permettendo così ai visitatori di osservare quanto più possibile da vicino i segni dei sette periodi storici in cui la struttura del tempio venne modificata e ciò che resta delle fondamenta della Grande Piramide.

Al suo interno, il museo del Templo Mayor custodisce migliaia di reperti che sono stati ritrovati nell’area attorno al tempio durante gli scavi archeologici (che continuano tutt’ora), e che testimoniano la storia e la vita delle civiltà che popolavano Città del Messico in epoca precolombiana. Tutti i reperti archeologici – tra i quali uno dei più famosi rinvenuti è sicuramente il gigantesco monolite rappresentante Coyolxauhqui, la dea della Luna per gli aztechi – sono custoditi in 8 sale tematiche: Da Coatlicue al Templo Mayor, Rituale e sacrificio, Tributo e commercio, Huitzilpochtli, Tlaloc, Flora e fauna, Agricoltura e Archeologia storica.

Templo Mayor a Città del Messico
Uno scorcio del Templo Mayor a Città del Messico

Come arrivare

In metropolitana

Prendendo la linea 2 della metropolitana scendete alla fermata Zócalo e da qui proseguite a piedi percorrendo prima Monte de Piedad, poi República de Brasil e, quindi, Donceles e Justo Sierra fino a raggiungerete il Templo Mayor.

Informazioni utili

Sito web: www.templomayor.inah.gob.mx
Telefono: +52 55 4040 5600
Indirizzo: Seminario, 8, Centro Histórico, Cuauhtémoc – 06060 Città del Messico

Orari: martedì-domenica h.9.00-17.00; chiuso il lunedì.
Prezzi: costo biglietto intero 59 pesos messicani (circa 3,30€), ingresso gratuito per minori di 13 anni, anziani, studenti, professori e portatori d’handicap. Ingresso gratuito per messicani e stranieri residenti in Messico tutte le domeniche. L’ingresso con audioguida è di 80 pesos messicani (circa 4,50€).