Se avete deciso di trascorrere una piacevole vacanza in Sardegna, alla scoperta delle sue innumerevoli attrazioni di carattere monumentale, archeologico, naturalistico, paesaggistico ed ambientale, nel vostro avvincente tour delle varie province della regione dovreste inserire anche le belle spiagge dell’Ogliastra.

Questa provincia sarda, infatti, offre ai suoi cittadini ed alle migliaia di visitatori che ogni anno raggiungono la Sardegna una varietà strepitosa di spiagge che si alternano ad alcune calette che tolgono il fiato con la loro bellezza. A questo panorama già abbastanza affascinante bisogna aggiungere i frequenti faraglioni e scogli che emergono dalle acque di varia natura rocciosa e vari colori.

spiagge-dell-ogliastra
Le acque turchesi delle spiagge dell’Ogliastra

Questo paesaggio marino fa da sfondo a rigogliose pinete miste ad una lussureggiante macchia mediterranea, che viene mossa dal vento che mitiga la calura estiva rendendo il clima ideale per trascorrere una giornata in riva al mare o praticare sport acquatici come il wind-surf.

Oltre che per la loro bellezza le spiagge dell’Ogliastra sono famose per il giudizio particolarmente positivo espresso dai vari soggetti atti a valutare la qualità e la pulizia dei siti costieri. A tal proposito, Legambiente e Touring Club Italiano hanno dichiarato che le coste di Baunei, Ogliastra e Baronia rappresentano il miglior comprensorio d’Italia a livello turistico, premiando in modo particolare il comune di Baunei con le 5 vele.

Spiagge-di-Ogliastra
Cala Goloritze’, Ogliastra

Fra i vari scorci marini, vi suggeriamo la Baia di Porto Frailis, ubicata nella parte orientale di Tortoli, e che accoglie i turisti in una splendida spiaggia incuneata fra la punta Telis e le complesse scogliere di San Gemiliano caratterizzata dalla sua torre spagnola. Potrete, apprezzare anche altre piccole insenature decisamente più tranquille, ideali per chi non ama gli stabilimenti balneari affollati.

Spostandosi più a sud, in direzione Marina di San Gemiliano, troverete una spiaggia che vi porterà al noto Lido di Orrì, una lunga striscia di sabbia finissima che viene denominata in vari modi a seconda dell’accesso che si varca per raggiungere le acque cristalline. Questo suggestivo limbo sabbioso viene formalmente suddiviso in due dalla foce del fiume Foddeddu. Vi ricordiamo, a tal proposito, la spiaggia del Saraceno con l’accesso dall’omonimo villaggio, oppure la spiaggia del Basaùra, quella dell’aeroporto (nota per la sua vicinanza alla scalo di Tortoli) ed infine la spiaggia di Sos Flores.

Spiagge-di-Ogliastra
Uno scorcio del mare dell’Ogliastra

Continua l’elenco delle spiagge dell’Ogliastra il prima citato Lido di Orrì, uno dei più rinomati dell’intera Sardegna oltre ad essere senza alcun dubbio il più bel tratto costiero dell’Ogliastra, con la sua sabbia fine e di colore così chiaro da abbagliare la vista. Lo sguardo non potrà sfuggire alle acque turchesi che si sfumano in lontananza fino a raggiungere delle forti intensità di blu al largo. Il Lido di Orrì, insieme ad altri lidi sardi, ha ottenuto per il 2014 il riconoscimento della Bandiera Blu. Un luogo perfetto per trascorrere una piacevole giornata al mare in famiglia con la certezza che anche i vostri piccoli gradiranno.

spiagge-dell-ogliastra
Una vista marina di una delle spiagge dell’Ogliastra: Cala Galoritze

Ancora più a sud, tra le rocce che si immergono violentemente nelle acque sarde si possono trovare una serie di arenili di particolare pregio, nascoste dalla folta macchia mediterranea. Ricordiamo la cosiddetta Spiaggia dei Milanesi ed il tanto apprezzato Golfetto, la cui sabbia ha quasi la consistenza del talco e le acque sono più limpide di quella in bottiglia.

Da questo punto, proseguendo ancora con il tour della costa e delle spiagge dell’Ogliastra, avrete a che fare con litorali rocciosi e spesso impervi, con accesso via mare. Queste conche rocciose sono il luogo ideale per chi desidera fare snorkeling ed immersioni subacquee. Se avete ancora tempo e voglia di esplorare la costa sarda dell’Ogliastra finirete con l’incontrare nuovamente un lembo di sabbia che prende il nome di Cea, l’ultimo scorcio sabbioso del tratto provinciale che sarà poi caratterizzato nuovamente da rocce e scogli.

Dopo circa 5 km, percorsi nell’entroterra si giunge alla cosiddetta spiaggia della Torre di Bari. Proseguendo ancora, potrete raggiungere Marina di Gairo con le sue spiagge di Su Sirboni e di Coccorrocci.

Spiagge-di-Ogliastra
Cala Goloritzè, Baunei

La lista delle spiagge dell’Ogliastra prosegue con altri esempi incantevoli come la Cala Luna, molto rinomata in tutto il territorio sardo per via del suo arenile bianco che contrasta la tinta turchese delle acque e che vanta anche la presenza di stupende grotte naturali ed un piccolo boschetto di oleandri rosa. Può essere facilmente raggiunta via mare attraverso mezzi propri oppure con il servizio privato, ma anche via terra dopo un piacevole sentiero trekking che vi terrà impegnati per circa tre ore.

Sempre a Baunei si trova la spiaggia Cala Galoritzè, celebre per il suo pinnacolo di 143 metri che attira i climbers di tutto il mondo per la sua Sinfonia dei Mulini a vento. Molto bello anche l’arco naturale che fa da sfondo al lato destro della baia.

Infine, vi consigliamo anche il litorale di Terteniam a Marina di Sarrala, con le spiagge di Foxi Manna e Melisenda.