San Francisco: la California vivibile e a portata d'uomo

San Francisco è la città più bella della California! Non lasciatevi attrarre dai luccichii di Hollywood: Los Angeles è una megalopoli fatta di autostrade con solo pochi sprazzi caratteristici. Se volete scoprire in California una città vivibile, europea e libera, più a misura d’uomo della megalopoli del sud, scegliete come meta la città del Golden Gate!

Quando 7 anni fa mi chiesero quale fosse la prima città americana che avrei voluto visitare non avevo dubbi: da film, telefilm e internet, io sognavo San Francisco e le aspettative non sono andate deluse. L’aeroporto è poco lontano dalla città, esattamente a metà strada tra San Francisco e la Silicon Valley a sud, centro tecnologico sempre all’avanguardia e da dove provengono gran parte dei prodotti tecnologici che sono presenti nelle nostre tasche, borse e case.

La prima cosa che si nota sono i sali-scendi continui; San Francisco è una città sulle colline racchiusa tra la Baia e l’Oceano Pacifico e da ogni parte si riesce a vedere uno scorcio di mare azzurro. Tra queste vie in salita o discesa, spicca quella parte di Lombard Street con 10 curve in 100m di dislivello, adornate da ortensie e bouganville. Alla fine delle curve c’è una fermata del classico tram a cremagliera, il Cable Car, che porta in centro dal Fisherman Wharf. Questo non è nient’altro che l’antico porto su cui sono sorti ristoranti di ogni tipo sopra le barche oramai affondate e dove non è raro incontrare i leoni marini.

Da Lombard Street si sale verso la collina che ospita la statua di Cristoforo Colombo e la Telegraph Tower da cui si ha una splendida visione del centro città coi suoi grattacieli moderni. Tra questi si staglia il Transamerica Pyramid, l’unico grattacielo a forma piramidale del mondo, dalla cui punta di notte parte un raggio luminoso verso il cielo stellato. Le nuvole basse che vengono dal Pacifico spesso coprono i grattaciali, ma è solo questione di tempo prima che la brezza oceanica, che entra dal Golden Gate, pulisca l’aria e spazzi via le nubi e la foschia.

Il Golden Gate poi, il ponte rosso che ha reso famosa San Francisco nel mondo, è come un cancello che chiude la baia a Ovest prima di entrare in pieno oceano. Il ponte collega il Golden Gate Park, polmone verde della città, alla contea di Marin a nord, da dove si può scattare una fantastica foto che comprende il ponte e sullo sfondo la città e la baia, attraversata da est a ovest dal Bay Bridge che inoltrandosi in Treasure Island sbuca dall’altra parte dove sorge la famosa università di Berkley.

Al centro della baia infine, si staglia l’isola di Alcatraz, sede della famosa ex prigione, visibile anche dalla parte di città più storica, quella che comprende le famose villette in stile Vittoriano che donano alla città il suo stile europeo che si mischia armoniosamente coi grattacieli del centro, con i ponti, con il quartiere cinese e tutto quanto rende San Francisco un perfetto mix di popoli liberi e pacifici che vivono in armonia.