Portofino è un piccolo comune italiano che conta poco più di 439 abitanti e si estende per circa 2,53 km² sotto la provincia di Genova. Questo piccolo lembo di terra è considerato uno dei borghi più caratteristici e pittoreschi d’Italia e vanta i più alti prezzi d’acquisto nella penisola per una proprietà, data la rara bellezza del suo porto. Geograficamente si trova nella parte più occidentale del golfo del Tigullio e a circa 35 km da Genova.

L’intero territorio si trova all’interno dell’Area Naturale Marina protetta Portofino che fa parte del Parco Naturale e Regionale di Portofino. Questa cittadina è stata casa di leggendari ospiti che hanno decantato la sua bellezza nelle loro memorie.

Cenni storici

Secondo i racconti di Plinio il Vecchio, il comune di Portofino fu fondato in epoca romana con il nome di Portus Delphini, data la grande presenza di questi mammiferi nel golfo. Si sa per certo della presenza da parte di monaci all’interno dell’abbazia di San Colombano di Bobbio nell’epoca longobarda; questo ha dato la possibilità a questa zona di crescere senza troppi impatti distruttivi e in grande tranquillità.

La città viene citata in molti documenti storici tra cui anche alcune cronache che raccontano delle flotte pisane all’assalto della piccola cittadina la quale, grazie ai suoi cittadini, riuscì a resistere rimanendo parte della repubblica di Genova. Questa piccola porzione di paradiso vide passare grandi personaggi, minacciosi a volte, che non toccarono mai l’integrità della zona. La bellezza di quest’area ha sempre giocato a suo favore mantenendola intatta negli anni.

Secondo i racconti di Plinio il Vecchio, il comune di Portofino fu fondato in epoca romana con il nome di Portus Delphini, data la grande presenza di questi mammiferi nel golfo.
Una suggestiva vista di Portofino

Luoghi d’interesse

Portofino è una piccola cartolina che cela bellissime opere d’arte e grandiosi edifici civili al suo interno. Ecco i principali:

Chiesa di San Martino

La chiesa di San Martino di Portofino è uno dei principali edifici religiosi del piccolo paese; si trova in salita della Chiesa ed è in tipico stile romanico-lombardo. La chiesa è molto semplice ed al suo interno custodisce importanti opere pittoriche di grande pregio.

Chiesa di San Giorgio

Questa chiesa si trova in salita San Giorgio ed è un’imponente chiesa in stile barocco; la sua costruzione risale al 1154 ed è celebre per la presenza al suo interno delle reliquie di San Giorgio, patrono di Portofino.

L'intero territorio si trova all'interno dell'Area Naturale Marina protetta Portofino che fa parte del Parco Naturale e Regionale di Portofino.
Vista dall’alto di Portofino

Oratorio di Nostra Signora Assunta

Questo oratorio è la sede della confraternita dedicata all’Assunta; risale al XIV secolo e, durante la sua esistenza, ha subito sostanziali cambiamenti. L’oratorio di Nostra Signora Assunta è famoso per essere la sede di due grandi crocifissioni processionali che vengono usate durante la festa patronale di San Giorgio.

Eremo di Sant’Antonio

Questa architettura civile, conosciuta anche con il nome di “Eremo di Niasca”, si trova in una zona remota del paese, raggiungibile soltanto attraverso un sentiero boschivo. L’eremo di Sant’Antonio fu edificato nel XIII secolo ed in seguito ampliato nel XIX secolo.

Castello Brown

Conosciuto in passato come il Castello di San Giorgio, è il famoso edificio difensivo della città di Portofino. Questo castello è di fondamentale importanza per la località in quanto è stata la vedetta di difesa del luogo per molti anni, impedendo la distruzione o la conquista della zona. Cadde in disuso nel 1867, successivamente all’annessione di Portofino al Regno d’Italia.

Batteria di Punta Chiappa

Questa fortificazione militare risale alla seconda guerra mondiale, quando l’Italia si trovò a dover fronteggiare i ripetuti attacchi da parte degli Alleati. Questa batteria andava a difendere tutta la zona della costa del golfo di Genova ed era armata con tre cannoni di 152/45 e due cannoni antiaerei da 37 mm. Il suo utilizzo fu soprattutto da parte della Wehrmacht, le forze armate tedesche della Germania nazista.

La città viene citata in molti documenti storici tra cui anche alcune cronache che raccontano delle flotte pisane all'assalto della piccola cittadina la quale, grazie ai suoi cittadini, riuscì a resistere rimanendo parte della repubblica di Genova
L’incantevole porticciolo di Portofino

Come raggiungere Portofino

Portofino è raggiungibile solo da Rapallo tramite macchina via SS227, che costeggia il mare. In alternativa alla macchina si possono usare gli autobus di linea che partono sempre da Rapallo o il traghetto che porta diretti al suggestivo porto di Portofino.