All’interno dei giardini pubblici di Ravenna, fra alberi, fiori e sentieri, sorge un edificio collocato pressappoco alle spalle del MAR, il Museo d’Arte della città di Ravenna. Si tratta dell’Osservatorio Astronomico di Ravenna, conosciuto anche come Planetario.

Il Planetario di Ravenna è stato inaugurato il 1° Giugno 1985, è dotato di una cupola di ben otto metri di diametro, ed è capace di ospitare fino a 56 spettatori. La particolarità di questo luogo è che riproduce perfettamente il cielo notturno alla stessa maniera in cui lo si potrebbe vedere senza condizioni ambientali favorevoli: quindi niente nuvole, niente inquinamento né atmosferico né luminoso, solo la suggestiva magia della magnifica volta notturna tempestata d’astri.

Il cuore del Planetario di Ravenna è lo strumento Aus Jena ZKP 2, capace di riprodurre i movimenti della volta celeste, e mettere lo spettatore direttamente di fronte alla riproduzione dello scorcio di cielo sopra Ravenna in quel preciso momento della stagione. Si tratta ovviamente di una moltitudine di corpi celesti che può risultare disarmante per chi non è avvezzo a quel genere di osservazioni, ma non c’è nessun genere di incoerenza con la realtà: in condizioni di perfetta visibilità atmosfera, potremmo ammirare il cielo proprio per come viene proposto nel Planetario.

Planetario di Ravenna
Gli interni del Planetario di Ravenna

L’unica differenza con il cielo vero è l’ingrandimento dei pianeti visibili ad occhio nudo, utile a far sì che ognuno possa immediatamente distinguerli. Il cosiddetto cammino del Sole è evidenziato attraverso l’eclittica, così come particolare attenzione è stata dedicata a Giove ed ai suoi quattro satelliti principali, scoperti da Galileo nel 1610.

Un’altra caratteristica interessante del Planetario di Ravenna è che sebbene l’osservazione standard preveda una prospettiva geocentrica, è possibile cambiare punto d’osservazione per ammirare il sistema solare visto dall’esterno, precisamente per come apparirebbe se fossimo su Saturno.

Altre rappresentazioni fornite dal planetario contribuiscono a spiegare le rivoluzionarie teorie di Newton prima e di Einstein poi, riguardanti la teoria della gravitazione universale del primo, e quella della relatività generale del secondo, che introdusse il rivoluzionario concetto di spazio-tempo.

Nel Planetario si potranno inoltre individuare l’equatore celeste, i sistemi di coordinate astronomiche ed il meridiano, mentre sulla sua parete meridionale è presente un orologio solare. Con più di 3000 stelle osservabili ripartite tra i due emisferi, questo luogo è capace di offrire una visione assolutamente spettacolare del nostro cielo per come probabilmente non l’avrete mai visto prima.

Come arrivare al Planetario

Per arrivare al Planetario dalla stazione ferroviaria, dal versante che s’affaccia su piazza Luigi Carlo Farini imboccare la prima via a destra, via Giosuè Carducci, e prendere la prima a sinistra, via di Roma. Continuare lungo questa strada fino a trovare viale Santi Baldini sulla propria sinistra, e svoltare in quest’ultimo, percorrendolo fino a trovare l’ingresso ai giardini nei quali è situato il Planetario. Dalla stazione dei treni è comunque consigliabile raggiungere il luogo a piedi, dacché la meta dista solo 650 metri.

La fermata degli autobus più vicina è la fermata di Viale Santi Baldini Scuole, servita dalle linee 4, 40, 147, 149, 156 e 176.

Planetario di Ravenna
Il Planetario di Ravenna visto dall’esterno, immerso nel verde dei giardini pubblici

Orari e tariffe

Il Planetario di Ravenna è aperto per informazioni e prenotazioni dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30, mentre nei giorni di martedì e venerdì anche dalle 20:30 alle 22:30.

Il biglietto intero per assistere alle conferenze in cupola costa 5 euro, mentre il ridotto 2 euro ed è disponibile per giornalisti provvisti di tesserino, militari, over 60, portatori di handicap, possessori di Carta Giovani, soci ARAR, COOP, TCI, studenti ed insegnanti.

Le conferenze pubbliche tenute in sala conferenze sono invece gratuite, ed è gratis anche l’osservazione astronomica serale e diurna.

Per maggiori informazioni riguardo alle tariffe dei laboratori didattici ed al costo per la prenotazione della sala conferenze, consultare il sito del Planetario di Ravenna reperibile nella sezione contatti.

Contatti

Indirizzo: Via Santi Baldini, 4/a Ravenna
Telefono: 0544 62534
E-mail: planetario@racine.ra.it
Sito web: http://planet.racine.ra.it/