Piazza del Popolo è una famosa piazza situata ad Ascoli Piceno, sovente paragonata alla veneziana Piazza San Marco per via della sua conformazione e per le sue soluzioni architettoniche.

Nel linguaggio colloquiale viene talvolta definita anche “salotto cittadino”, in virtù del fatto che proprio in questo luogo gli ascolani hanno sempre usato riunirsi per passeggiare e chiacchierare insieme, come fosse appunto un grande salotto pubblico.

Cenni storici

Piazza del Popolo era anticamente nota anche con i toponimi di “Platea superior” e “delle scaje”, denominazione quest’ultima dovuta alla grande quantità di scaglie di travertino delle quali veniva ricoperta nel corso dei lavori per la costruzione della chiesa di San Francesco, con gli scalpellini sempre al lavoro sulle pietre, che producevano inevitabilmente una gran quantità di detriti.

L’architettura attuale della piazza venne stabilita nel corso del XVI secolo, quando il governatore Raniero de’ Ranieri investì la spesa pubblica del 1507 per la costruzione di un gran numero di portici, con volte a mattoni e colonne di travertino, da disporre lungo i tre lati della piazza ai quali s’affacciavano abitazioni in rovina e botteghe ridotte sul lastrico ed esteticamente malridotte.

Il colonnato venne completato due anni più tardi, ed a quel punto i privati ottennero l’autorizzazione di sopraelevare i fabbricati secondo regole urbanistiche ben precise: le costruzioni potevano essere elevate di un piano soltanto, senza alterare in alcun caso l’altezza uniforme degli edifici preesistenti. I merli alla ghibellina risultano invece parte di aggiunte successive.

Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno
Una panoramica più ampia della bellissima piazza ascolana

Cosa vedere

Piazza del Popolo presenta una conformazione rettangolare, e s’apre proprio in corrispondenza dell’incrocio fra le vie corrispondenti agli antichi Cardo e Decumano di matrice romana, oggi identificati in corso Giuseppe Mazzini e via del Trivio. In questa piazza sorge il monumentale Palazzo dei Capitani del Popolo, la cui erezione iniziò nel corso del XIII secolo e contraddistinto dalla sua alta torre merlata; trattasi di uno degli edifici storici più importanti di tutta Ascoli Piceno.

Sempre in Piazza del Popolo si trovano anche il Caffè Meletti e la chiesa di San Francesco, il luogo di culto in stile francescano più rappresentativo di tutta la regione, a sua volta attigua all’edicola di Lazzaro Morelli, realizzata nel 1639 proprio da Lazzaro Morelli, quantomeno secondo la tradizione.

Una piccola curiosità: il 10 Ottobre 1987 la Repubblica Italiana pubblicò una serie di francobolli dedicate alle piazze d’Italia, e l’immagine di Piazza del Popolo venne ivi riprodotta insieme a quelle di piazza San Carlo di Torino, piazza dei Signori di Verona e piazza Giuseppe Verdi di Palermo.

Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno
Una porzione di Piazza del Popolo, con i suoi porticati e la chiesa di San Francesco

Come arrivare

Per raggiungere Piazza del Popolo in automobile, dalla stazione ferroviaria di Ascoli Piceno scendere lungo via Venezia, svoltare a destra e prendere la terza uscita alla rotonda per viale Guglielmo Marconi. Imboccare quindi la SS 81 girando a destra e proseguendo fino a trovare via Adriatico ancora sulla destra; dopo la rotonda che seguirà, prendere il ponte di Porta Cartara sempre a destra e continuare fino a trovare via Pacifici sulla sinistra. Da qui andare dritto fino all’incrocio con via Dino Angelini, imboccare quest’ultima fino a quando, sulla sinistra, non si troverà via del Trivio. Da lì per raggiungere Piazza del Popolo sarà sufficiente proseguire a piedi (si consiglia comunque di trovare parcheggio prima, essendo zona pedonale).

Contatti

Indirizzo: Piazza del Popolo 63100 Ascoli Piceno

Caffè Meletti

Indirizzo: Piazza del Popolo, 2, 63100 Ascoli Piceno AP
Telefono: 0736 255559
Sito web: www.caffemeletti.it