Piazza dei Signori è la piazza più importante di Treviso, fulcro della vita sociale trevigiana e circondata da importanti edifici come il Palazzo della Prefettura, il Palazzo dei Trecento e il Cal Maggiore. Il nome della piazza pare sia dovuto alla presenza in piazza del Palazzo della Signoria e non alla presenza delle case private dei signori agiati trevigiani.

Negli anni, questa piazza ha assunto vari nomi: piazza Maggiore, poi delle Catene o ancora Piazza della Berlina, (poiché qui veniva messa in atto la punizione della pubblica umiliazione: la ‘berlina’, appunto), piazza del Popolo, piazza dei Nobili etc.

Sul lato nord, noteremo il Palazzo della Signoria (o Palazzo del Podestà), nei secoli scorsi anche Palazzo della Prefettura. Il Palazzo della Signoria serviva da dimora al podestà di Treviso il quale, non dovendo essere né trevigiano né dei paesi vicini (soggetti alla tirannia), espropriava ai legittimi proprietari gli edifici di loro proprietà per trasferirsi, con tutta la pubblica amministrazione, in questo complesso di palazzi.

La costruzione del Palazzo della Signoria cominciò già nel XII secolo, ma cambiò diverse volte aspetto nel corso degli anni; nel 1218 fu costruita la torre civica, che inizialmente era staccata dai restanti palazzi, per poi essere unita ai restanti palazzi circa cinquant’anni dopo, durante il corso dei lavori di ampliamento del complesso.

piazza-signori-treviso
Piazza dei Signori a Treviso

Sul lato est, troveremo invece il Palazzo dei Trecento, dove risiedeva il Maggior Consiglio di Treviso, che subì gravi danni durante il bombardamento del 7 aprile 1944, ma che ha riacquistato il suo vecchio smalto grazie ad un’imponente opera di restauro. Nel lato ovest, noterete il meraviglioso Palazzo Pretorio mentre a sud, la costruzione più recente (1847, su disegno dell’architetto Francesco Bomben) che fu la prima sede della Biblioteca e della Pinacoteca Comunale, utilizzando l’area che un tempo era occupata dal Minor Consiglio.

Anche in questa piazza, inoltre, come nelle altre delle principali città venete, noterete diversi segni della dominazione della Serenissima, sempre attenta a ostentare il proprio prestigio e il proprio controllo sulla Terraferma; in particolare, nella Piazza dei Signori di Treviso troverete diversi leoni con il Vangelo aperto, uno dei simboli ‘classici’ della Repubblica Veneziana.

Oggi, Piazza dei Signori è uno dei principali ritrovi per la comunità di Treviso, grazie ai numerosi eventi culturali e mondani, come sfilate di moda, concerti, la Rassegna Internazionale del Folclore, la mostra-mercato del Radicchio di Treviso, etc. Oltre a questo, Piazza dei Signori è un importante luogo di ritrovo per i giovani trevigiani, grazie ai numerosi bar presenti sotto i porticati dei palazzi all’interno delle piazze.

Storia, cultura e vita sociale: sono questi tre capisaldi a rendere Piazza dei Signori uno dei luoghi a cui i trevigiani sono più affezionati, fino a rendere questa meravigliosa piazza il luogo-simbolo della città.

palazzo-trecento-treviso
Il Palazzo dei Trecento in Piazza dei Signori, sede del Maggior Consiglio negli anni del dominio della Serenissima

Come arrivare

Piazza dei Signori è a meno di un chilometro dalla stazione di Treviso: impiegherete all’incirca 10 minuti per arrivarci a piedi. Una volta usciti dalla stazione, camminate ai lati della SS13 per circa 150 metri; continuate a seguire la strada e poi imboccate via Roma; dopo circa 150 metri girate a sinistra, continuando su via Roma e proseguite verso Corso del Popolo per circa 350 metri; continuate per via Martiri della Libertà (per circa 70 metri), fino ad arrivare all’incrocio con via Indipendenza; girate a sinistra e dopo circa 100 metri sarete arrivati a Piazza dei Signori.