Il Parco di Al-Azhar è un parco pubblico situato a Il Cairo, in Egitto, e rappresenta sicuramente una delle attrazioni naturalistiche più famose della capitale egiziana.

Questo parco è stato inserito all’interno della lista dei 60 parchi pubblici migliori al mondo dall’organizzazione Project for Public Spaces, un’organizzazione non profit fondata nel 1975 da Fred Kent, allo scopo di creare (ed offrire sostegno a) spazi pubblici sostenibili.

Al suo interno si possono trovare importanti edifici storici come una moschea risalente al XIV secolo, ed il famoso Muro di Ayyubide.

Cenni storici

Il Parco di Al-Azhar è stato realizzato per volere di Kamir Aga Khan IV, discendente dei Fatimidi che fondarono Il Cairo nel 969. Egli infatti, quando nel 1984 visitò la città in occasione di una conferenza, si rese conto che essa avrebbe potuto beneficiare enormemente di un’oasi verde sul suo territorio; fu così che decise di regalare alla capitale egiziana il parco, per la realizzazione del quale stanziò fondi per circa 30 milioni di dollari. Il lavori per la costruzione del Parco di Al-Azhar iniziarono nel 1992, ed il progetto originale subì numerose variazioni nel corso del loro svolgimento.

Nel corso degli scavi fu inoltre rinvenuto un tesoro sepolto: il dimenticato Muro di Ayyubide, che fu prontamente riportato alla luce in tutto il suo antico splendore. I giardini furono finalmente aperti al pubblico nel 2005.

Nell’area più settentrionale del Parco di Al-Azhar sono tuttora in corso i lavori per l’edificazione del Museo della Cairo Storica, un progetto coordinato dalla all’Aga Khan Trust for Culture e dal Consiglio Supremo delle Antichità d’Egitto.

Il fantastico Parco di Al-Azhar, una delle aree verdi più belle al mondo, situata proprio in mezzo al deserto
Il fantastico Parco di Al-Azhar, una delle aree verdi più belle al mondo, situata proprio in mezzo al deserto

Cosa vedere

Il Parco di Al-Azhar è una vera e propria oasi verdeggiante, provvidenziale nelle aride estati egiziane, durante le quali la calura intensa e gli insistenti colpi del sole possono rivelarsi particolarmente molesti. Il Parco è stato realizzato seguendo lo stile degli antichi giardini islamici, palese tributo alla gloriosa storia della città ed alle sue tradizioni.

Particolare rilevanza è stata data all’acqua, un bene preziosissimo nelle regioni desertiche, ed un meritatissimo tributo al Nilo che ha permesso all’Egitto di prosperare sin dagli albori della nazione. Da questo parco si può inoltre godere di una splendida vista dell’Antica Cittadella fatta erigere da Saladino.

Un lungo canale attraversa un percorso costellato di fontane fino ad un bellissimo lago artificiale, dalle forme irregolari. Dopo una serie di splendide cascatelle, il corso d’acqua conduce fino ai Sunken Gardens, dove si trova un suggestivo viale costeggiato da file di palme.

Tra gli edifici di maggiore rilevanza che si trovano all’interno del complesso si possono ricordare un’antica moschea risalente al XIV secolo, il complesso di Khayrbek datato XIII secolo, la prestigiosa scuola Darb Shoughlan ed il già citato Muro di Ayyubide, eretto invece nel corso del XII secolo.

Ciliegina sulla torta: questa fantastica oasi è piena a sua volta di luoghi di ristoro, rigorosamente lussuosi, come bar, cafè e ristoranti a 5 stelle.

Parco di Al-Azhar
Uno scorcio del Parco di Al-Azhar

Come arrivare al Parco di Al-Azhar

Il modo più veloce per arrivare al Parco di Al-Azhar è via taxi, in quanto si trova a circa 4 chilometri dal centro della città e non vi sono stazioni della metropolitana nelle immediate vicinanze.

Orari e tariffe

Il Parco di Al-Azhar è aperto tutti i giorni dalle 10:00 a tarda sera. Il prezzo del biglietto è di 7 LE (circa 80 centesimi di Euro).

Contatti

Indirizzo: Salah Salem Street, El-Darb El-Ahmar, Cairo Governorate