Il Palazzo del Broletto, che fu sede delle istituzioni comunali già dal XIII secolo, fu eretto nella stessa area che veniva utilizzata nei secoli precedenti per le assemblee dei cittadini. Si trattava di uno spazio all’aperto, di pertinenza religiosa, situato fra la vecchia Cattedrale e la Chiesa di San Giacomo.

Lo spazio in questione fu poi acquistato dalla Comunità con l’intenzione di edificare le sale per le istituzioni del Comune, completate nel 1215 durante il governo del podestà Bernardo da Codazo. Questa informazione viene ricavata da una lapide affissa sul Palazzo del Broletto anche se lo stile che contraddistingue l’edificio stride fortemente con quella data, tanto che si pensa che la targa si riferisse ad una costruzione esistente prima del Broletto.

Palazzo-del-broletto
Una vista del Palazzo del Broletto

Cenni storici

Il Palazzo del Broletto espletava tutte le funzioni comunali: vi si tenevano le assemblee dei cittadini, si amministrava la giustizia, ospitava le riunioni della Società dei Mercanti e gli archivi. Adiacente al Palazzo del Broletto si innalzava una torre campanaria il cui rintocco serviva per convocare le adunanze.

Con la dominazione milanese e la relativa costruzione della Cittadella Viscontea, l’edificio e le relative funzioni persero via via la loro importanza. Nel 1408, durante le battaglie fra Rusca e Vittani, il Palazzo del Broletto fu incendiato mandando in fumo il prezioso archivio e danneggiando anche l’edificio. Dopo un attento restauro, nel 1449 il Palazzo del Broletto torna a risplendere di luce propria e riprende la sua vecchia funzione pubblica.

Palazzo-del-broletto
Un particolare delle colonne del Palazzo del Broletto

In occasione della costruzione della Cattedrale di Santa Maria Assunta fu poi necessario demolirne una parte, quella meridionale, compreso lo scalone di accesso che fu sostituito da una scala di dimensioni minori posta sul lato opposto. Ma nel corso dei secoli vi furono altre modifiche, come quella del Settecento che adattò il Palazzo del Broletto ad un teatro (con un sopralzo) e poi ancora, nel 1813, ad archivio notarile. Alla fine dell’Ottocento si ritornò alle origini, demolendo il sopralzo, riaprendo le trifore e ricostruendo lo scalone.

Descrizione del Palazzo del Broletto

L’edificio si presenta con una pianta rettangolare, con due elevazioni fuori terra a ridosso della Cattedrale. Questa testimonianza medievale si arricchisce di elementi tipici del gusto gotico, probabilmente successivi alla sua reale costruzione.

Il prospetto è caratterizzato dalle 4 aperture ogivali che sormontano pilastri massicci mentre al piano superiore si possono scorgere tre trifore ed un balcone. Infine, il rivestimento esterno è costituito da materiale lapideo con alternanza di strati bianchi, grigi e rossi.

Palazzo-del-broletto
Una sala del Palazzo del Broletto

Contatti

Telefono: 031 267514

Indirizzo: Piazza Duomo, 2 – Como (CO)