Numana è un comune situato in provincia di Ancona, lungo la costiera dell’Adriatico, alle pendici del Monte Conero.

Anche Numana, così come Sirolo, è quasi interamente integrata nel Parco regionale del Conero (del quale fa parte il 91,8% del suo territorio), ed è suddivisa in due zone: Numana alta, nella quale si trova il centro storico e che costituisce quasi una naturale prosecuzione di Sirolo stesso (sebbene si possa affermare anche il contrario) e Numana bassa, della quale fa invece parte il porto turistico.

Cenni storici

I primi a colonizzare i territori Numana furono i Piceni, che si stanziarono sia nell’odierna zona del porto, sia nell’entroterra verso il confine con Sirolo. Successivamente la città cadde nelle mani dei Dori, già fondatori di Ancona, finendo infine sotto il dominio romano nel 295 a.C. in seguito alla battaglia di Sentino.

In seguito alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente, Numana divenne proprietà dei Longobardi, insieme ad altre città costiere delle Marche e dell’attuale Emilia-Romagna, che andarono a costituire le cosiddette pentapoli. Queste zone, distrutte da catastrofi come guerre e terremoti, vennero donate al Papa da Carlo Magno, e sotto il dominio pontificio Numana divenne uno dei Castelli di Ancona.

Non vi furono altri eventi di particolare importanza storica che la interessarono fino al 1860, quando venne annessa al Regno d’Italia in seguito alla battaglia di Castelfidardo. Divenuta comune autonomo nel 1928 insieme a Sirolo, è oggi un’affermata località balneare grazie anche alla costruzione del porto turistico, avvenuta attorno al 1970.

Numana, l'Arco di Torre all'imbrunire con la luna
L’arco di Numana, uno dei monumenti più conosciuti della cittadina marchigiana

Cosa vedere

A Numana sono presenti diversi siti di alto valore culturale, nonché spiagge sulle quali potersi distendere per godersi il sole, la natura e la sfavillante bellezza di quel tratto dell’Adriatico. Ecco quali sono i più conosciuti.

Monumenti e luoghi di interesse

Nel comune di Numana si può trovare l’Antiquarium statale, un museo archeologico che espone reperti ritrovati nei territori di Numana e Sirolo, e rappresenta il più grande centro piceno dell’età protostorica. Il percorso della visita va poi ad integrarsi con quello della necropoli I Pini, laddove si può ammirare la “Tomba della Regina”. Altrettanto importante dal punto di vista storico è anche il Santuario del Crocifisso, che venne ricostruito nel 1968 e custodisce il “Miracoloso Crocifisso”, reliquia donata da Carlo Magno a Papa Leone III.

Nella piazza del paese sorge poi il Palazzo dei Vescovi, proprio di fronte al santuario, oggi sede di mostre temporanee ed eventi culturali. A testimoniare il periodo di dominazione romana vi sono l’acquedotto, originariamente sotterraneo e la fontana posta in corrispondenza della sua parte terminale, che ha continuato a rifornire d’acqua il paese fino a pochi decenni or sono.

L’arco posto in cima al promontorio è ciò che rimane invece di un edificio (è opinione diffusa che si fosse trattato di un campanile o di una torre di avvistamento) crollato in seguito al terremoto del 1930. In ultima, tra le vie della cittadina, la Costarella è senz’altro la più caratteristica: formata totalmente da scalini, questa era un tempo la via dei pescatori e presenta case edificate in pietra, materiale proveniente proprio dalle cave del Conero.

Numana
Il paese di Numana

Spiagge

Numana può vantare quattro spiagge bagnate dallo splendido Mar Adriatico, particolarmente cristallino in quella zona delle Marche. Esse sono:

Spiaggia di Marcelli: spiaggia ampia e ben ventilata, ricca di stabilimenti balneari, bar, ristoranti e servizi turistici di ogni genere. E’ la prima spiaggia di Numana in cui ci si imbatte provenendo da Sud, ed è particolarmente indicata per le famiglie;

Spiaggia di Numana Bassa: anch’essa piena di stabilimenti balneari e servizi turisti, può vantare una sabbia dal colore particolarmente dorato, specialmente nelle giornate di sole intenso ed un parco giochi per bambini, situato a pochi passi dal porto turistico;

Spiaggia di Numana Alta: una sorta di grande piscina naturale delimitata da tratti di scogli, che fungono da veri e propri frangiflutti, mantenendo la porzione di mare al loro interno sempre calmo, salvo ovviamente lo scatenarsi di fenomeni naturali particolarmente intensi;

Spiaggia dei Frati (o del Bo’): spiaggia di rena fine e protetta da scogli, deve il suo nome ad una scogliera situata nei suoi pressi, poiché uno dei scogli di quell’agglomerato ricorda le forme di un bue (Bo’ in dialetto locale);

Numana- Riviera Del Conero in Marche, Italy
Un tratto della spiaggia di Numana Alta, con i suoi scogli a proteggere la riva dalle correnti del mare aperto

Come arrivare a Numana

Per raggiungere Numana in automobile, provenendo da Nord prendere l’A14 direzione Ancona, imboccare la SS 16 verso Pescara ed attraversare Osimo Stazione e Coppo, seguendo le indicazioni per Numana. Se si proviene invece da Sud, uscire dalla A14 a Loreto/Porto Recanati, imboccare la SS 16 direzione Porto Recanati ed attraversare Marcelli, continuando poi a seguire le indicazioni per Numana.

E’ possibile raggiungere Numana anche con i mezzi pubblici, ed il metodo più semplice è quello di prendere il treno diretto verso la stazione ferroviaria di Ancona, e da lì utilizzare un autobus della linea Reni che collega Ancona a Numana.