Il Museo Regionale Agostino Pepoli, a Trapani, ha sede nell’ex convento dei Padri Carmelitani, struttura edificata nel XIV secolo e che solo nel corso del XX secolo assunse la forma e la sostanza di come si presenta attualmente, dopo essere stato protagonista nel corso del tempo di riadattamenti, di modifiche ed ampliamenti.

Il Museo Agostino Pepoli deve il suo nome a chi lo fondò tra il 1906 ed il 1908: il Conte Agostino Pepoli. Il museo è adiacente al Santuario della Santissima Annunziata, che custodisce la marmorea statua della “Madonna di Trapani“, scultura di Nino Pisano, venerata dai cittadini trapanesi.

opere-museo-pepoli-trapani
Opere site all’interno del Museo Regionale Agostino Pepoli a Trapani

Cosa vedere all’interno del Museo

Negli anni Sessanta, l’architetto Franco Minissi si occupò di allestirne e gestirne l’interno che oggi è organizzato in cinque sezioni:

  • Lapidi e Marmi
  • Dipinti
  • Arti Industriali
  • Scultura rinascimentale
  • Memorie del Risorgimento

All’interno del Museo Regionale Agostino Pepoli sono diverse le bellezze artistiche (e non solo) da poter ammirare. Fra le altre cose, il museo espone dipinti rappresentativi della cultura artistica siciliana aleggiante tra il XXIII ed il XIX secolo, presepi dell’artigianato squisitamente locale (Trapani), strutturati in legno, colla e tela, sculture di pregio e grande rilievo.

Ed ancora potrete apprezzare le maioliche caratterizzanti la pavimentazione del museo, abiti d’epoca tipici ed esemplificativi della nobiltà della città e l’oreficeria con bijoux appartenenti alla “Madonna di Trapani“.

museo-regionale-agostino-pepoli-trapani
Il chiostro del Museo Regionale Agostino Pepoli a Trapani

Collezione del museo

Il Museo Regionale Agostino Pepoli accoglie numerosi dipinti di pittori illustri quali Tiziano, Giacomo Balla e Roberto d’Oderisio. Il museo è, inoltre, custode del “Tesoro della Madonna“, figlio delle plurime e munifiche donazioni effettuate alla “Madonna di Trapani”. Nel 2008 ospitò una mostra dell’immenso Michelangelo Merisi meglio conosciuto come Caravaggio; si trattò dell’esposizione di ben 14 opere dell’illustre pittore.

Orari e prezzi

Il Museo Regionale Agostino Pepoli è aperto al pubblico il lunedì, il mercoledì, il venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.30; il martedì, il giovedì ed il sabato, invece, è aperto dalle ore 09.00 alle ore 19.30; la domenica ed i festivi dalle ore 09.00 alle ore 12.30.

Il costo del biglietto intero è di euro 6.00; ridotto euro 3.00; il biglietto è gratuito per chi ha un’età inferiore ai 18 anni; ridotto per chi ha un’età compresa tra i 18 ed i 25 anni. La prima domenica del mese l’ingresso è gratuito.

museo-regionale-agostino-pepoli-trapani
Una sala del Museo Regionale Agostino Pepoli a Trapani

Come arrivare

Dalla Stazione Centrale di Trapani, in auto, procedere in direzione sud da Piazza Umberto I verso Via Osorio; svoltare leggermente a sinistra imboccando Piazza Giangiacomo Ciaccio Montalto. Prendere la prima a sinistra ed imboccare Via Virgilio, svoltare nuovamente a sinistra ed imboccare Via Poma e, successivamente, continuare su Via Giovanni Matera; subito dopo continuare su Via Giovanni Battista Fardella, guidando in direzione Via Pepoli Agostino Conte/SS113; infine, svoltare leggermente a destra in Via Pepoli Agostino Conte. Il museo si trova alla vostra destra, al civico 180.

Contatti

Telefono: 0923-553269
E-mail: museo.pepoli@regione.sicilia.it