Il Museo Egizio di Il Cairo (conosciuto semplicemente anche con il nome di Museo di Il Cairo) è il più grande museo al mondo relativo all’antica civiltà egizia, potendo vantare la più imponente collezione di reperti archeologici risalenti all’Antico Egitto dell’intero pianeta.

Nonostante la struttura in sé non sia particolarmente imponente, sono infatti circa 136.000 gli artefatti esposti all’interno di questo spettacolare museo, ed altre centinaia di migliaia di reperti sono custoditi all’interno dei suoi enormi magazzini.

Cenni storici

La struttura destinata ad ospitare la collezione del Museo Egizio venne realizzata nel 1835, e vi vennero esposte le collezioni di Auguste Mariette, famoso archeologo francese che lavorava all’epoca per Isma’il Pascià.

La struttura, che s’ergeva nel quartiere di Bulaq, si dimostro però troppo piccola per contenere la sempre crescente quantità di reperti che vi affluiva, ed un’inondazione causata dallo straripamento del Nilo nel 1878 rese la situazione insostenibile; fu così che le collezioni vennero traslate all’interno del Palazzo di Isma’il Pascià, conosciuto anche come Palazzo di Giza, situato proprio nell’omonima città egiziana.

Museo Egizio a Il Cairo
Un primo piano della riproduzione della sfinge posta nel piazzale antistante il Museo Egizio

Tuttavia questa sistemazione fu solo temporanea, poiché anche questo palazzo non si rivelò sufficientemente capiente da assolvere al compito affidatogli. Venne quindi presa la decisione di bandire un concorso internazionale per la progettazione di un nuovo museo, che fu vinto dall’architetto francese Marcel Durgnon, mentre per la realizzazione dell’opera vennero chiamati gli italiani Giuseppe Garozzo e Francesco Zaffrani.

L’inaugurazione della nuova sede del Museo Egizio avvenne nel 1902. Nel corso delle sommosse del 2011 il museo venne saccheggiato dalla popolazione in rivolta, e nel corso dei tragici eventi che seguirono, molte collezioni andarono momentaneamente disperse; gran parte di esse vennero comunque ritrovate e restituite al museo, grazie al lavoro delle autorità egizie e delle organizzazioni internazionali che s’interessarono alla vicenda in prima persona.

Cosa vedere

Il Museo Egizio non risulta essere particolarmente esteso in quanto a superficie, e si articola in due piani di forma rettangolare, le cui stanze sono disposte intorno ad un ampio atrio centrale. L’edificio, eretto in stile neoclassico, si trova in piazza Tahrir, e presenta 107 sale espositive nelle quali è possibile ripercorrere ben 5000 anni di storia della civiltà egizia, dalla preistoria fino all’epoca romana. Gran parte degli artefatti risalgono comunque, come si potrà immaginare, alla straordinaria epoca dei faraoni.

Museo Egizio a Il Cairo
Il Museo del Cairo ospita la più vasta collezione al mondo di reperti risalenti all’epoca dell’antico Egitto

Al piano terra le collezioni sono allestite in ordine cronologico, ed a sinistra dell’ingresso si trovano le sale dell’Antico Regno, mentre proseguendo in questa direzione ci s’imbatte nelle esposizioni relative al Medio Regno ed al Nuovo Regno, fino ad arrivare alle esposizioni di antichità risalenti all’età greco-romana.

Tra i reperti più conosciuti si possono citare la Statua di Chefren, la Statua Lignea di Kaaper ed il gruppo statuario di Rahotep e Nofret, nonché i vari reperti relativi al regno di Akhenaton, il celebre faraone-apostata della XVIII dinastia che divinizzò il Sole mediante il culto di Aton. Le collezioni del piano superiore sono invece organizzate secondo criteri tematici, in base alla tomba o alla categoria di riferimento; qui si trovano ad esempio i fantastici tesori di Tutankhamon, e la spettacolare collezione di mummie.

Le didascalie sono scritte in lingua araba, inglese e francese, e talvolta risultano frammentarie o del tutto assenti, pertanto si consiglia di leggere una guida dettagliata che elenchi nello specifico i vari reperti del museo prima di farvi visita. Al piano terra, oltre alle sale espositive, si trovano anche un bar ed un negozio di souvenir, raggiungibili dal ridente giardino esterno.

Museo Egizio a Il Cairo
Uno dei reperti esposti al Museo Egizio a Il Cairo

Come arrivare al Museo Egizio

E’ possibile raggiungere il Museo Egizio in taxi, oppure avvalendosi del servizio della metropolitana cittadina, scendendo alla fermata di Sadat e seguendo quindi le indicazioni per il museo.

Orari e tariffe

Il Museo Egizio è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00. Durante il periodo del Ramadan il museo chiude i battenti alle 17:00.

Il prezzo del biglietto intero è di 60 LE (circa 7 euro), mentre per gli studenti è disponibile un biglietto ridotto del costo di 30 LE (circa 3,50 euro).

Contatti

Indirizzo: Tahrir Square, Meret Basha, Qasr an Nile, Cairo Governorate
Telefono: +20 2 33777263
E-mail: egyptianmuseum@hotmail.com