Data e durata:
Giugno 20172 giorni
Tipologia di vacanza:
Mare
Alloggio:
Appartamento
Persone:
4
Costo a persona:
100€
Mezzi di trasporto:
Treno, Pullman

Piccola vacanza a Lloret de Mar

Nel secondo weekend di giugno abbiamo deciso di girare un po’ la Spagna. La meta scelta è stata Lloret de Mar, conosciuta da tutti per la sua via ricca di locali e discoteche. Avevamo deciso di trascorrere due giorni tra il divertimento e il relax, e così è stato!

Dopo aver preso il treno da plaza Catalunya verso Blanes (durata media 1 ora e 20 minuti), abbiamo preso un autobus (che fa sosta proprio davati la stazione) per Lloret de Mar. Già avevamo trovato una sistemazione per la notte su Airbnb

Arrivate a Lloret, dopo esserci sistemate, siamo uscite per cenare e per andare a ballare. Dopo cena abbiamo bevuto qualcosa in due diversi locali, La Iguana, dove si beve e basta, e al Latinodove si può anche ballare. 

Le discoteche di Lloret sono parecchie ed offrono diverse alternative. Abbiamo scelto una discoteca chiamata Xtrache offriva musica reggaetton.
All’alba siamo andate via e abbiamo fatto qualche foto sulla spiaggia.

L’alba sulla spiaggia

L’indomani mattina, abbiamo preso una barca per fare un giro nelle bellissime calette. Abbiamo portato noi il pranzo.

Una caletta di Lloret de Mar

La giornata è stata molto rilassante e l’acqua era veramente limpida (sembrava quasi di essere in Sardegna!).

Panoramica all’uscita del porto di Lloret

Verso le 18 la gita è terminata; siamo andate nel centro di Lloret per mangiare qualcosina prima di tornare a Barcellona.
Abbiamo trovato un buonissimo posto dove facevano dei buonissimi croissant alla piastra (schiacciati come fossero dei toast), ripieni di ogni cosa, dal dolce al salato.

Verso le 20 abbiamo preso il bus per andare a Balnes dove, successivamente, abbiamo preso il treno per arrivare a Barcellona.
È stato un weekend bellissimo!

Cosa mi è piaciuto

Mi è piaciuta molto la cittadina. L’aria era proprio vacanziera e senza pensieri. Le persone molto socievoli ed il clima eccellente. La cosa che mi è piaciuta di più è che il mare sembrava come quello della mia amata Sardegna e questo mi ha fatto sentire come a casa mia. È un posto davvero molto pulito.

Cosa non mi è piaciuto

I mezzi di trasporto. Credo siano, come in tutti i posti, la pecca peggiore. 1 ora e 20 di treno, più 30/40 minuti di autobus (considerando il traffico), sono davvero molti, soprattutto se si viaggia per pochissimi giorni come noi. Inoltre, non mi è piaciuto l’ambiente che si va a creare in certi bar (uomini insistenti e cose di questo tipo).

I consigli di Serena Addis

Il mio consiglio è, se potete, quello di fare un giro con la barca e vedere le varie calette e le varie spiagge (raggiungibili solo con la barca). Inoltre, cercate di mangiare prodotti tipici, non andate a cercare prodotti italiani, perchè rimarrete sicuramente delusi. È stato un weekend molto rilassante e credo che tutti potrebbero viverlo nello stesso modo se partono con lo stesso animo gioioso!

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si