La Lion’s Head è una suggestiva e spettacolare montagna di Città del Capo, situata tra Signal Hill e Table Mountain. La Lion’s Head consegna allo sguardo una fotografia panoramica e scenografica della meravigliosa capitale sud africana; essa fa parte del Parco Nazionale di Table Mountain e nasce e respira ad un’altezza di 669 metri (2.195 piedi) sopra il livello del mare. Dalla Lion’s Head è possibile godere di una vista mozzafiato della Camps Bay, dei 12 Apostoli, di Sea Point, della Table Mountain e di Cape Town.

Descrizione

L’appellativo Lion’s Head a questa splendida montagna venne dato da un gruppo di coloni olandesi nel corso del XVII secolo. Essi chiamarono le due montagne Leeuwen Kop (testa del leone) e Leeuwen Staart (coda del leone), in quanto le due montagne unite ricordano la figura di un leone accovacciato o di una sfinge. Lungo le piste più basse della Lion’s Head e lungo Signal Hill si trovano numerosi santuari e molteplici tombe storiche di dirigenti di origine malese. Il quartiere vicino alla Lion’s Head è il quartiere di Bo-Kaap, uno dei più suggestivi e caratteristici di Città del Capo.

lions-head-città-del-capo
La monumentale e scenografica Lion’s Head di Città del Capo

La Lion’s Head è fondamentalmente famosa e conosciuta per la vista mirabolante che offre. Per giungere sino in cima è necessario fare una lunga passeggiata, a tratti irta e impervia, ma una volta lambito l’acme della montagna si verrà necessariamente ripagati di tutte le energie spese e della fatica provata grazie ad una delle viste più spettacolari al mondo. Gli abitanti di Città del Capo e del paese sono soliti fare la passeggiata panoramica nelle notti di luna piena per godersi, dopo essere arrivati sulla vetta della Lion’s Head, Città del Capo totalmente ricoperta di luci scintillanti.

Dall’acme della Lion’s Head è possibile fotografare anche la famosa prigione di Robben Island in cui Nelson Mandela, ex Presidente del Sud Africa, fu rinchiuso per ben 19 anni. Grazie alla sua imponente altezza che soverchia la città, la Lion’s Head è accarezzata da intensi venti che favoriscono il parapendio, l’ultra leggero o il deltaplano.

lions-head-città-del-capo-2
La vista mozzafiato di Città del Capo di notte dalla Lion’s Head

La Lion’s Head è interamente ricoperta di fynbos, vegetazione endemica del Sud Africa, nella quale coesistono infinite specie di piccoli animali ed insetti; sulla vetta della Lion’s Head si trova una specie in via di estinzione la Arenaria fynbos. I pendii di Table Mountain sono invece composti di granito. Un tempo la Lion’s Head, Signal Hill e Table Mountain erano un unicum che, a causa di una erosione, si divise.

Per raggiungere l’acme della Lion’s Head sono necessarie circa tre ore di cammino e, trattandosi di un percorso ostico e a tratti un po’ pericoloso dati i notevoli strapiombi, è sconsigliato sia agli anziani che a coloro che soffrono di vertigini.