La Lanterna di Genova è il faro portuale del capoluogo ligure. Oltre ad essere attivo ancora oggi e a svolgere la sua funzione di faro portuale, è anche il simbolo della città e, come tale, fa parte della storia di Genova in maniera attiva. Si tratta del secondo faro più alto d’Europa dopo quello di Ile Vierge in Francia e sfiora i 76 metri. Nella zona del Mediterraneo è sicuramente il faro più grande, il quinto a livello mondiale. La sua costruzione risale al 1543, ed è uno dei fari più antichi al mondo; la sua struttura è una semplice torre su due ordini di sezione quadrata con una terrazza sulla sommità di entrambi gli ordini.

Storia della Lanterna di Genova

Non si hanno dati certi sulla costruzione della prima torre della Lanterna, tuttavia si sa del preciso uso che ne veniva fatto; tutto questo era documentato all’interno degli atti ufficiali della città di Genova. Nel periodo medievale, la Lanterna sorgeva al di fuori della cerchia muraria, fu solo nel XVII secolo che il faro venne inglobato nella cerchia seicentesca della città. Questa torre si vide protagonista della guerra tra guelfi e ghibellini poiché questi ultimi la danneggiarono in maniera massiccia al fine di far uscire allo scoperto i guelfi che vi si erano nascosti all’interno.

Per molti anni divenne una sorta di luogo a più funzioni, a tal punto di divenire pure la prigione del re di Cipro per 5 anni. Per identificarla meglio con il contesto genovese, nel 1340 fu deciso di dipingere lo stemma della città su di essa. Durante l’assedio francese del 1513 la torre venne distrutta ma successivamente nel 1543 la si riedificò. Questo fu fortemente voluto dal doge Pietrasanta che fece finanziare questi lavori dal Banco di San Giorgio. Fu in questi lavori che la Lanterna adottò l”aspetto che ha oggi. Per il durare del tempo questo faro vide grandi cambianti non solo stilistici ma meccanici al suo interno per essere sempre più efficiente.

Per molti anni divenne una sorta di luogo a più funzioni, a tal punto di divenire pure la prigione del re di Cipro per 5 anni.
La Lanterna di Genova

Come arrivare

La Lanterna di Genova si può raggiungere solo a piedi. Per arrivare bisogna attraversare la “passeggiata della Lanterna“, che parte da via Milano per circa 600 metri. Questa via si trova tra il parcheggio dello Shopping Center del Terminal Traghetti e l’hotel Columbus Sea. Volendo se si arriva in macchina da Genova Ovest si può seguire l’indicazione per il parcheggio del Terminal Traghetti ed usare una bus navetta fino alla passeggiata.

Orari e prezzi

La Lanterna di Genova è ancora in uso ed è attualmente visitabile. Tuttavia, oltre a questa, è maggiormente consigliato visitare i musei della Lanterna in quanto più ricchi di materiale.

Orari: Il museo è aperto tutti i giorni dalle 14.30 alle 18.30.

Prezzi: il biglietto d’ingresso costa 6,00 € intero e 4,00 € ridotto.

Per informazioni basta contattare la Fondazione Muvita che gestisce il museo e le visite al faro. Chiamando si possono anche prenotare visite guidate.

Lanterna-di-Genova
La Lanterna di Genova

Contatti

Telefono: 010 910001 / 333 9778048
Indirizzo: Rampa della Lanterna, 16126 Genova
Web: www.liguri.org/lanterna/
Email: lanterna@muvita.it