Il lago di Tovel che si tingeva di rosso

Il lago di Tovel è sempre stato uno dei luoghi turistici italiani più particolari, per via della colorazione rossa e della densità che assume l’acqua nel periodo estivo. Questa almeno fino al 1964, quando, per motivi sconosciuti, il lago rosso del Trentino Alto Adige ha smesso di mutare il colore che lo rendeva noto ai turisti e ai ricercatori. Negli ultimi anni si però è scoperto che la colorazione particolare era causata da un’ alga di colore rosso, la Tovellia sanguinea, che durante l’estate saliva in superficie rendendosi visibile all’occhio umano.

Nel 1964 questo particolare fenomeno raggiunse il culmine della visibilità, tingendo di rosso non solo il bacino solitamente interessato, ma anche la parte del lago principale, che mai prima di allora aveva cambiato colore. Fu l’ultimo anno in cui il lago si tinse di rosso. La popolazione del luogo spiega che, secondo loro, la colpa è di alcuni contadini che nel 1964, a seguito di un periodo di siccità che minacciava seriamente i campi di mele, hanno abbassato la soglia del lago, per permettere all’acqua di scorrere verso valle, portando però con se anche tutte le alghe di Tovellia sanguinea. Subito intervennero le forze dell’ordine e gli abitanti locali per riportare la soglia del lago al livello originario, ma ormai il danno era fatto.

In seguito a diversi esperimenti organizzati dai ricercatori del Museo delle Scienze di Trento, si è scoperto però che le alghe non scomparvero del tutto, ma il loro numero non è più tale da permettere il cambio radicale di colore. Tra le ipotesi più accreditate del motivo di questo calo, troviamo la possibile mancanza di sostanze nutritive e la possibilità che riarginando la soglia nel 1964, la si alzò ad un livello superiore a quello precedente.

Il lago Seealpsee, un lago non molto conosciuto della Svizzera, ha mostrato negli ultimi anni una leggera colorazione rosacea dovuta alla Tovellia. Per questo motivo una ricerca potrà essere in grado di stabilire in un prossimo futuro, il reale motivo della scomparsa del rosso, e magari far tingere nuovamente il lago di Tovel.