Il Titicaca è un lago situato nell’altopiano andino, ed è diviso tra il Perù e la Bolivia. Situato ad un’altitudine di 3.812 metri, il Titicaca occupa una superficie complessiva di 8.330 chilometri quadrati, e raggiunge i 284 metri di profondità. Si tratta del lago navigabile più alto del mondo, ed oltre che per le sue dimensioni, è famoso per le sue acque cristalline e per le fantastiche isole che vi sorgono, alcune naturali ed altre artificiali.

Cenni storici

Le sponde del lago Titicaca sono abitate sin da tempi molto antichi, antecedenti persino alla comparsa della civiltà ellenica in Europa. Le genti insidiatesi presso il Titicaca facevano parte della cosiddetta “cultura Tiahuanaco” (o Tiwanaku), una civiltà precolombiana localizzata negli odierni Perù, Bolivia e Cile. Uno dei complessi di maggiore rilevanza storica che si possono trovare nei suoi pressi sono i resti dell’omonima cittadella di Tiwanaku, datata 1.500 a.C. circa, un tempo tra i principali centri religiosi di questa civiltà.

Uno dei lasciti di maggiore rilevanza turistica che il Titicaca ancora custodisce è stato però lasciato dagli Uros, popolazione preincaica che abitava in un primo momento le sponde del lago, salvo poi trasferirsi al suo interno per sfuggire ai massacri organizzati ai loro danni dagli stessi Inca. Gli Uros hanno infatti realizzato un vero e proprio arcipelago galleggiante per sfuggire alle persecuzioni, iniziando a vivere letteralmente all’interno del lago Titicaca grazie alle loro cosiddette “isole fluttuanti” artificiali.

Lago Titicaca
Una suggestiva visione del crepuscolo sul lago Titicaca

Cosa vedere

Il lago Titicaca è formato da due laghi congiunti tra loro: il Lago Mayor ed il Lago Menor. Il Lago Mayor (conosciuto in dialetto quecha come Chuchuito) si trova a Nord, ha una superficie di 6.450 chilometri quadrati e comprende l’Isla del Sol e l’Isla de la Luna, mentre il Lago Menor (Huinamarca) è localizzato più a Sud, si estende per 2.112 chilometri quadrati e contiene a sua volta diversi isolotti. I due specchi d’acqua sono messi in collegamento tra loro dallo stretto di Tiquina. Le attrazioni del Titicaca, oltre al lago stesso, sono le numerose isole che sorgono al suo interno, e le località turistiche disseminate nei suoi pressi. Ecco un breve compendio dei principali punti di interesse.

Isole

Amantani: una piccola isola di 6 chilometri quadrati, popolata da circa 4.000 persone divise in dieci comunità. Qui sorgono due montagne, il Pachatata ed il Pachamama, vi si trovano una clinica ospedaliera e sei scuole. Alcune famiglie locali offrono le proprie abitazioni in affitto ai turisti che desiderano trascorrere qui le proprie vacanze.

Lago Titicaca
Antiche rovine presso l’isola di Amantani, situata sul versante peruviano del Titicaca

Taquile: isola ricca di colline che occupa una superficie di 5,7 chilometri quadrati, localizzata a circa 40 chilometri ad Est di Puno. Taquile venne utilizzata come prigione sia durante il periodo di dominazione spagnola, sia nel corso del XX secolo. Qui si trovano numerose rovine preincaiche,  e la popolazione locale è ancora strettamente legata alle sue antiche tradizioni; in particolare, “Taquile e la sua Arte Tessile” è stata inserita all’interno della lista dei Patrimoni orali ed immateriali dell’Umanità da parte dell’UNESCO nel 2005. A Taquile si trovano numerosi ristoranti ed abitazioni in affitto.

Isla del Sol: quest’isola si trova nel territorio boliviano del Titicaca, è l’isola più grande dell’intero lago (circa 12 chilometri quadrati) ed è collegata alla località turistica di Copacabana da una tratta di imbarcazioni turistiche ben organizzata. Qui si trovano circa 180 esempi di rovine risalenti a civiltà preincaiche, tra le quali si possono citare le Sacre Rocce, strutture labirintiche chiamate Chicana, Kasa Pata e Pilco Kaima. Secondo l’antica religione Inca, questo è il luogo in cui nasceva il Dio Sole.

Lago Titicaca
L’Isla del Sol, la più grande isola di tutto il lago, vista dal confine boliviano

Isla de la Luna: situata ad Est dell’Isla del Sol, l’Isla della Luna è un altro importante sito archeologico, e vi si possono trovare le rovine di numerosi santuari. Uno di questi, situato lungo la costa orientale, si suppone essere stato un convento Inca. L’Isla de la Luna è più piccola dell’Isla del Sol, e come quest’ultima fa parte del dipartimento di La Paz, capitale della Bolivia.

Isole Uros: unendo tra loro canne di totora (che crescono spontaneamente lungo le rive dello specchio d’acqua), gli Uros sono riusciti a creare queste fantastiche isole galleggianti, ancorate al fondo del lago; in questo modo esse possono abbassarsi e sollevarsi, assecondando le variazioni del livello dell’acqua, ed è persino possibile mollare gli ormeggi, ed utilizzarle come enormi chiatte per muoversi sulla superficie lacustre.

Queste isole artificiali sono una delle caratteristiche più affascinanti del Titicaca, nonché una delle attrazioni più apprezzate dai turisti stessi. Le isole galleggianti degli Uros sono circa 44, sono tuttora abitate e fanno parte della Riserva Nazionale Titicaca, creata nel 1978.

Lago Titicaca
Una delle numerose Isole Uros che galleggiano lungo la superficie del lago

Località

Copacabana: si tratta del più grande insediamento boliviano del Titicaca, e da qui partono le imbarcazioni dirette a l’Isla del Sol. All’interno della cattedrale di Copacabana (basilica di Nuestra Senora de la Candelaria, risalente al XVI secolo) si trova la Virgen de copacabana (conosciuta anche con il nome di Virgen Negra o Virgen de Copacabana), venerata in tutto il Sudamerica. Nei suoi pressi sorge inoltre l’Horca de Inca, rovine di quello che si crede essere stato un osservatorio astronomico realizzato dalla civiltà Inca. Il cammino che da qui conduce a Pilko Caima è uno dei più affascinanti e suggestivi del luogo.

Puno: città peruviana di circa 120.000 abitanti, situata sulla sponda occidentale del Titicaca e capoluogo dell’omonima provincia. Le sue campagne sono ricche di rovine preincaiche, tra le quali si possono citare le torri funerarie di Sillustani, e fronteggia le isole di Taquile ed Amantani.

Come arrivare

Il lago Titicaca può essere raggiunto dalla città di La Paz grazie all’apposito servizio di minibus pubblici messi a disposizione dei turisti, e la durata del viaggio è di circa 3 ore e mezza. Questi minibus raggiungono le località di Copacabana, Cuzco e Puno. In alternativa, si può fare affidamento alle agenzie turistiche locali, che offrono un servizio di pullman privati.

Contatti

Crillon Tours (agenzia turistica)

Telefono: 591-2 23 37 533
Mobile: 591 72 00 10 77/71 55 98 43
Sito web: crillontours.com

Transturin (agenzia turistica)

Telefono: 591-2 23 22 222
E-mail: info@transturin.com
Sito web: www.transturin.com