Kos è una delle isole più belle della Grecia, tanto da attirare ogni anno un grandissimo numero di turisti che rimangono incantati dal suo splendore mediterraneo e dal mare cristallino.

Le spiagge di Kos sono caratterizzate da un paesaggio ricco di sfumature che passa dalle piccole calle, nascoste tra le rocce bianche, al verde delle valli ricoperte dalla macchia mediterranea.

Il clima perfetto, di cui gode Kos, le permette di accogliere i turisti per un periodo molto lungo, che va da maggio a ottobre. Se non vi piace trovare troppa confusione, e preferite un clima caldo ma non troppo, i mesi di maggio e ottobre sono l’ideale. Mentre, in luglio ed agosto, l’isola si riempie di visitatori diventando ancor più gioiosa e colorata.

Cosa vedere a Kos

Nonostante sia diventata una meta turistica di spicco, l’isola non ha perso la sua identità storica e vanta caratteristiche mediterranee influenzate dalla presenza egiziana, romana e bizantina. Oltre alle  spiagge spettacolari a Kos, soprattutto per gli appassionati di storia, ci sono molte mete che meritano di essere raggiunte, siti archeologici e villaggi stupendi.

fisherman-450886_1280
Le barche dei pescatori

Kos Città

Purtroppo Kos Città è stata colpita, nel 1933, da un violentissimo terremoto che l’ha parzialmente distrutta. Nonostante le gravi perdite, la città ha mantenuto il suo pittoresco aspetto, caratterizzato da piccole stradine su cui si affacciano taverne e negozi e colorate da una moltitudine di splendide buganvillee.

Una passeggiata in città vi condurrà alla scoperta del suo porto, dominato dal castello dei Cavalieri di San Giovanni. Questa fortezza fu costruita nel XIV secolo per difendere l’isola dalle invasioni dei mori. Nelle vicinanze del castello potrete vedere anche  le rovine del Santuario di Afrodite e del Tempio di Eracle.

Vi consigliamo di non perdervi il Museo Archeologico di Kos, dove potrete ammirare bellissime sculture del periodo ellenistico e tardo romano. Il Museo Archeologico di Kos si trova in piazza Eleftherias, proprio davanti al mercato.

La struttura si compone di un ingresso principale, un atrio centrale e tre sale di esposizione. Tra le opere esposte nelle prima sala spicca la statua di Ippocrate, mentre nella terza sala si trova la statua di Demetra e importanti statuette provenienti dal tempio della dea a Kyparissia. I pezzi più preziosi sono le sculture delle teste di Alessandro Magno e di Demetra, la statua di Diana e quella di romana di Hermes.

Continuando la vostra passeggiata potrete recarvi a Plateia Platanou, splendida piazza nota perché vi si trova il platano di Ippocrate: secondo la tradizione, sotto questa pianta il fondatore della medicina moderna faceva lezione ai suoi allievi.

aegean-478049_1280
I vicoletti di Kos città

Villaggio di Kefalos

Il Villaggio di Kefalos è situato all’estremo ovest della isola di Kos ed è rinomato soprattutto per le sue splendide spiagge e per le caratteristiche costruzioni che ne fanno uno dei luoghi più suggestivi dell’isola. I vicoli stretti, le case bianche conferiscono a questo borgo un fascino particolare e lo rendono una meta ambita.

Se non volete rimanere tutto il giorno a prendere il sole, e vi va di fare una bella passeggiate, potrete  approfittarne per andare alla scoperta del villaggio. Per cominciare potreste portarvi al vecchio mulino, da cui potrete ammirare, dall’alto, il panorama splendido che vi circonda.

Bello anche il porto del villaggio, piccolo ma davvero caratteristico. Uno dei monumenti più importanti di Kefalos è la Basilica di Saint-Étienne (Agios Stefanos), di cui rimangono solo le rovine. I resti della basilica paleocristiana si trovano su un promontorio roccioso sulla costa sud-occidentale.

La basilica era costituita da due chiese, una piccola ed una più grande sul lato meridionale. Le chiese furono realizzate nel periodo tra il V secolo al VI secolo d.C. ed erano decorate con mosaici raffiguranti uccelli, trovati nel terreno circostante e con una decorazione scultorea ancora esistente. Nelle vicinanze del villaggio potrete visitare anche le rovine di Astypalea, la città natale di Ippocrate.

greece-214953_1280
Una delle spiagge

Le spiagge di Kos

L’isola di Kos ha una serie di spiagge stupende toccate da un mare cristallino, quasi caraibico. Le spiagge presentano caratteristiche varie, ne troverete con sabbia finissima o con ciottoli; alcune sono attrezzate con ombrelloni e sdraio, mentre altre sono libere ed isolate.

Tra le spiagge più popolari di Kos spicca quella di Tingaki. Si tratta di una lunga spiaggia di sabbia con acque poco profonde. La spiaggia è comoda a tanti servizi: bar, alberghi, negozi e locali in cui potrete trovare tutto quello che vi serve per avere un soggiorno comodo.

La spiaggia di Mastichari è considerata la più bella di tutta l’isola e si trova davanti all’omonimo villaggio. La spiaggia ha un arenile di sabbia bianca, bagnato da acque color smeraldo. Nelle vicinanze della spiagge ci sono molte taverne in cui potrete assaporare l’ottima cucina locale caratterizzata, soprattutto, dal pesce fresco che arriva dal vicino porto.

Infine, vi raccomandiamo anche la spiaggia di Paradise Beach che si trova a soli 7 chilometri a sud di Kefalos, sulla punta sudoccidentale di Kos. I fondali sono poco profondi e, vicino a riva, si trova una grande piattaforma galleggiante da cui ci si può tuffare.

Vicino a Paradise Beach i trova un promontorio roccioso perfetto se siete amanti di snorkeling. La particolarità di questa spiaggia è l’acqua fredda del mare, infatti in questa parte dell’isola un particolare fenomeno vulcanico abbassa la temperatura dell’acqua.

Questa è Kos: spiagge, sole, villaggi caratteristici e luoghi storici…ingredienti perfetti per una vacanza bellissima!