Se non volete annoiarvi mai l’isola di Ibiza è la vostra meta di viaggio perfetta. Nell’Arcipelago delle Baleari, questa destinazione è scelta per lo più da giovani che cercano mare, sole, spiagge e tanto divertimento ma qui è possibile anche trovare altro. Chi viaggia con bambini al seguito potrà scegliere ad esempio tra spiagge molto bene attrezzate e comode o le tante località da visitare. Per voi allora una piccola guida che vi suggerisca le attrazioni migliori dell’isola e le notizie più utili da conoscere per organizzare la vostra vacanza da sogno.

ibiza-svago
Divertirsi sull’isola di Ibiza

La storia

Le isole Baleari nacquero circa 8 milioni di anni fa come distaccamento dalla Spagna. I primi abitanti arrivarno nel 5000 a.C. e si trattava di nordafricani. Ai Fenici si deve la fondazione di un porto mentre ai Cartaginesi alcuni nuclei abitativi di cui ancora oggi è possibile vedere i resti sull’isola di Ibiza, come ad esempio la grotta di Es Culleram a Sant Vicent de sa Cala. Seguirono poi i Greci e i Romani che arrivarono nel II secolo a.C. Alla caduta dell’impero romano seguirono le occupazioni dei Barbari, dei Bizantini e poi degli Arabi che qui rimasero per circa cinque secoli. Intorno al 1200 Ibiza tornò sotto il protettorato cristiano ed instaurò un governo autonomò che venne infine abolito da Re Filippo V di Spagna nel 1715.

ibiza-città
Ibiza città è Patimonio dell’Umanità secondo l’Unesco

Il territorio

L’isola di Ibiza occupa una superficie di 572 km²: qui scorre l’unico fiume dell’Arcipelago delle Baleari, il Santa Eulalia del Rìo mentre la montagna più alta è il Sa Talaiassa con i suoi 475 metri. A volte l’isola, insieme a Formentera e ad altri piccoli isolotti, viene intesa come distaccata dalle isole Baleari prendendo il nome di Isole Pitiuse: il nome si deve a Plinio il Vecchio che così le chiamò per via dei tanti pini che le ricoprivano. Dal punto di vista della flora si può dire che abbia caratteristiche per lo più mediterranee con alcune specie endemiche ed un totale di piante differenti che arrivano a un migliaio. Anche la fauna marina è riconducibile al Mare Nostrum e le località di maggiore interesse sono quelle delle dei litorali, delle zone umide e delle foreste.

ibiza-saline
Le saline di Ibiza

Il periodo migliore per visitare l’isola di Ibiza? Qui c’è un tipico clima mediterraneo con degli inverni miti durante i quali è difficile che il termometro scenda sotto gli 8°C ed estati calde e secche. I mesi migliori, soprattutto se si vuole fare vita da spiaggia, sono quelli da luglio a metà settembre quando l’acqua raggiunge o supera i 24°C. Le piogge sono molto rare e per lo più concentrate in autunno e in inverno. Se volete visitare l’isola senza godervi le sue spiagge potete partire anche a maggio e a giugno: vi godrete al meglio le bellezze storiche e naturali di Ibiza.

ibiza-panorama
Uno splendido panorama di Ibiza

Cosa fare e cosa vedere a Ibiza

Cosa fare sull’isola di Ibiza? Per prima cosa godetevi le bellissime spiagge. Potete scegliere tra litorali ampi e attrezzati o piccole insenature circondate dalla natura e dagli scogli: qualunque sia la vostra esigenza potete trovare il luogo giusto per voi. Tra le spiagge più famose e quindi più frequentate ci sono quelle di Agua Blanca, di Playa d’En Bossa e ancora Cala Llonga, Portinatx, S’Arenal de Sant Antoni, la spiaggia di Es Cavallett e quella di Las Salinas. Piccoli gioielli conosciuti ma comunque tranquilli sono invece Cala Benirras, Es Viver e infine Cala Tanit che, con i suoi 5 metri di lunghezza per 2 di larghezza è decisamente la spiaggia più piccola dell’isola.

cala-comte
La spiaggia di Cala Comte

Anche la natura offre spettacoli sorprendenti sull’isola di Ibiza. Visitate allora il Parque Natural de Ses Salines d’Eivissa i Formentera, una riserva dove tutt’ora viene raccolto il sale. Un’escursione qui vi permetterà di rilassarvi su spiagge incontaminate e magnifiche oltre che riposarvi nella natura osservando da vicino anche la flora e la fauna locale. Anche la Reserva natural Es Vedrà, es Vedranell i els illots de ponent è un’ottima meta per gli amanti della natura e soprattutto per chi è appassionato di volatili.

ibiza-mappa
Guardate la mappa di Ibiza e trovate le località da visitare

E dopo il mare e la natura, non si può non pensare a Ibiza senza immaginare una vita notturna sempre dinamica e internazionale. Qui ogni sera è possibile ballare nelle diverse discoteche e nei locali che riempiono l’isola di Ibiza. I migliori Dj vengono qui a proporre ogni anno le loro novità e a voi non resta altro che farvi trascinare dal ritmo ibizenco. Se volete essere sempre aggiornati sugli eventi potete cliccare sul sito Ibizaa.it.

ibiza-notte
La divertente vita notturna dell’isola di Ibiza

Come arrivare

L’isola di Ibiza può essere raggiunta via aereo o via mare. Nel primo caso troverete facilmente on line molti voli diretti, anche low cost, che vi faranno atterrrare presso l’aeroporto che si trova nella zona meridionale dell’isola. Una volta atterrati potete prendere un autobus o affittare una macchina per muovervi liberamente. In nave invece potete raggiungerla da Valencia, Barcellona e Denia arrivando presso il porto di Ibiza o quello di Sant Antoni.

porto-ibiza
Il porto di Ibiza

Dove soggiornare

Trovare soggiorno all’isola di Ibiza non è un problema. In questa località è infatti facile trovare una sistemazione che si adatti alle esigenze di ognuno. Dagli alberghi più costosi a quelli per budget minori fino ad appartamenti in affitto, ville, B&B, ostelli, campeggi, case vacanze, hotel rurali, pensioni e tanto altro ancora non avrete che da scegliere. Molti tour operator propongono spesso pacchetti all inclusive che solitamente convengono ma se desiderate pianificare un viaggio tutto da soli il web vi sarà d’aiuto. Dopo aver prenotato il volo potete allora cliccare sul portale ufficiale di prenotazione on-line della Federazione Imprenditoriale Alberghiera di Ibiza e comodamente da casa trovare il vostro alloggio.

pool-Intertur-Hotel-Miami-Ibiza
La piscina dell’Intertur Hotel Miami di Ibiza