Data e durata:
Maggio 20173 giorni
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Persone:
2
Costo a persona:
400€
Mezzi di trasporto:
Treno, Metro

Piazza San Pietro e il colonnato del Bernini

Con l’autobus ci siamo fermati alla stazione Cavalleggeri, a pochi passi da Piazza San Pietro. Qui, seguendo un po’ la folla – era un mercoledì, giorno dell’Udienza generale – ci siamo portati nella grande Piazza vista un migliaio di volte alla TV, ma starci dentro è un’altra cosa, anche se non era la prima volta.

Cupola di San Pietro – Città del Vaticano

Controlli e metal dectector non hanno risparmiato nessuno, ma nemmeno hanno ostacolato la nostra seppur breve visita. Ci siamo fermati in piazza, non si poteva entrare, in quel giorno nella grande basilica. Tutt’attorno le immense colonne del Bernini con le famose statue che sembravano salutarci e abbracciarci ci facevano sentire a casa.

Colonnato Bernini in Piazza San Pietro – Città del Vaticano

Il nostro sguardo non ha potuto tralasciare le fontane parallele nella piazza e in linea con l’obelisco di origine egiziana alto 25,5 metri che sta al centro della piazza.

Fontana e Cupola Basilica in Piazza San Pietro – Città del Vaticano

Sullo sfondo della piazza la grande Basilica di San Pietro, centro della cristianità, con la statua del Cristo Redentore che veglia su chiunque passi.

Cosa mi è piaciuto

La piazza è bellissima e maestosa, dà un respiro universale. Starci “dentro” ti fa sentire parte di una grande storia partita duemila anni fa, anche se tutto sembra costruito su una misura più grande di quella a cui siamo abituati. La piazza, il clima, il colore stesso delle pietre che sembravano vive… da ammirare!

Cosa non mi è piaciuto

Forse la cosa che più costa è la vigilanza, ma superabile. Il sapere che devi passare dentro ai controlli, lasciando ogni tuo oggetto prezioso e non, al carrellino che verifica qualsiasi cosa tu possiedi mette un po’ di disagio. Anche il non poter entrare, quel giorno, in Basilica non è stato molto gradito.

I consigli di Marilena Carraro

La cosa migliore per entrare in questi luoghi penso sia l’essere leggeri di tutto. Il portare con sé, insieme alla fotocamera, solo l’essenziale, sia per le lunghe file, sia per i controlli. Ci sono servizi capaci di rispondere ai vari bisogni compreso quello di controllo bagagli prima di entrare in San Pietro nei giorni e negli orari in cui è possibile.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si