La bella città di Vercelli ha una lunga storia che parte da lontano e che si rispecchia nell’impostazione della città e nei bei monumenti e palazzi che costellano le vie e le piazze.

Il centro storico della città racchiude, in un raggio di mezzo chilometro, un insieme straordinario di palazzi, case storiche e monumenti, tutti da scoprire camminando tra le pittoresche stradine.

Cosa vedere

Tra le opere più antiche in città, merita una visita la chiesa di Sant’Andrea, costruita nel 1219, sopra i resti di una chiesa precedentemente esistente. La basilica, costruita per volere del Cardinale Guala Bicchieri, è considerata uno dei più importanti monumenti romanico-gotici del medioevo italiano ed è semplicemente splendida con la sua facciata, tipicamente lombarda, affiancata da due torri. La Basilica, unitamente alla Sala Capitolare e a un ampio chiostro, fa parte di un complesso monastico.

Bello anche il duomo cittadino, dedicato a Sant’Eusebio, che sorge sul luogo dove si trovava un’antica cattedrale paleocristiana. Da vedere al suo interno, sospeso al di sopra dell’altare, il bel Crocifisso in lamina d’argento.

Tra le altre costruzioni religiose, merita una visita la chiesa di S. Cristoforo, risalente al XVI secolo, che custodisce il ciclo di dipinti di Gaudenzio Ferrari, una delle testimonianze pittoriche più significative dell’Italia settentrionale.

cultura_4s1uk.T0
Il duomo di Vercelli

Il Castello Visconteo, a pianta quadrata con gli angoli rafforzati da torrioni angolari, è stato costruito nel 1290 per volere di Mattia Visconti e, grazie alla sua posizione domina l’intera città. Oggi il castello, ben conservato, ospita la sede degli Uffici Giudiziari e del Tribunale di Vercelli.

Tra i tanti musei che la città ospita, il Museo Civico Borgogna, gode di un’importanza nazionale e ospita notevoli opere pittoriche di artisti piemontesi di ogni epoca.  Interessante anche il Museo Leone  dove potete vedere un vasto patrimonio archeologico e artistico lasciato in eredità, nei primi anni del Novecento, dal notaio Camillo Leone. Qui potrete vedere una ricca collezione di reperti provenienti dall’epoca romana, greca, etrusca ed egizia, oltre che affascinanti sculture romaniche.

Museo_Borgogna_Vercelli
Museo Civico Borgogna

Le torri, che a Vercelli ricordano la sua storia medioevale, sono sparse per tutta la città; tra le più note, la Torre dell’Angelo, che si trova in piazza Cavour, ma belle da immortalare nelle vostre foto anche la torre del Broletto, la torre del Comune, la guelfa torre degli Avogadro, la Torre Tizzoni in Corso Libertà e  la torre dei Vialardi.

Suggestiva e interessante da inserire nel vostro percorso la sinagoga costruita fra, il settembre 1874 ed il settembre 1878, dove si ergeva la vecchia sinagoga e dove, per far posto alla nuova costruzione, fu deciso di abbattere un intero isolato. Si tratta di un bell’edificio è in stile moresco con la facciata in pietra arenaria, caratterizzata da bande bicolori  bianche e azzurre. Particolari le torrette con cupole a cipolle e i due massicci torrioni laterali. L’ingresso è davvero particolare, caratterizzato da un piccolo portico colonnato ad archi, sormontato dalle tavole delle legge in pietra e da un grande rosone. L’interno è davvero bello e ricco, disposto su tre navate, decorate da motivi geometrici e con vetrate policrome.

030_960_Tempio fronte_090523_05
La sinagoga

Cosa vedere nei dintorni

Se volete organizzare qualche gita nei dintorni di Vercelli, merita sicuramente una visita l’affascinante e misterioso paese di Trino, che oltre ad essere zona di scavi archeologici, ha nel suo territorio alcune edificazioni davvero interessanti, come la basilica altomedievale di S. Michele in Insula, la chiesa parrocchiale dedicata a San Bartolomeo, patrono della città, che conserva al suo interno opere molto interessanti tra cui la trecentesca icona della Madonna col Bambino e la Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, nota anche come chiesa di San Domenico.

Nelle vicinanze di Trino, a Lucedio, potrete vedere l’interessante abbazia di Santa Maria e la misteriosa chiesetta della Madonna delle Vigne, attorno alla quale aleggiano strane leggende.

Trino_Chiesa_San_Michele
S. Michele in Insula

Bella da organizzare anche una gita alla valle alpina della Valsesia, che si sviluppa intorno al fiume Sesia e ospita il parco naturale Alta Valsesia. Qui potrete vedere gli sportivi che si cimentano in sport d’acqua estremi, come l’hydrospeed o il rafting, potrete anche organizzarvi per qualche ora di pace e relax dedicandovi, magari, alla pesca. La valle è particolarmente suggestiva grazie anche alla popolazione dei walser, in essa insediata dal medioevo. Si tratta di un’antica popolazione di origine tedesca molto legata alla sue tradizioni che ha realizzato nella valle i tipici edifici in legno e pietra che vedrete.

Se amate le lunghe escursioni potrete spingervi fino al rifugio “Regina Margherita”, il rifugio alpino più alto d’Europa, a 4554 metri, sarà davvero una bella meta raggiungibile con la funivia che parte dal paese.

scoop2-4
Il rifugio “Regina Margherita”

Il Sacro Monte di Varallo è un’altra delle mete imperdibili fuori città. Inserito nel patrimonio dell’umanità dall’Unesco, è circondato dalla Riserva naturale speciale del Sacro monte di Varallo e si presenta con un maestoso complesso che vuole offrire un percorso didattico-religioso che ripercorre le tappe più importanti della vita e della passione di Cristo. Anche se non siete credenti, vi garantiamo che una visita a questo particolare e spettacolare sito vi darà l’opportunità di ammirare delle opere artistiche di particolare valore, riproposte nelle cappelle affrescate in cui sono ospitate più di 600 statue.

Infine, merita di essere citato anche il paese di Quinto Vercellese, dove sorgono il castello Avogadro e soprattutto la chiesa di S. Nazario e di S. Celso.

SacroMonte-800
Sacro Monte di Varallo

Eventi e manifestazioni

Se volete organizzare la vostra visita a Vercelli in base alle tradizionali manifestazioni, vi ricordiamo che in Febbraio si festeggia il Carnevale di Vercelli, mentre in aprile si tiene la grandiosa “Processione delle Macchine”: si tratta di una processione, tramandata da secoli, dove i membri delle confraternite di Vercelli trasportano in spalla le “Macchine”, grosse sculture in legno colorato, che raffigurano la Via Crucis.

Fra Aprile e Maggio cade il Festival del Riso, mentre in Agosto si tiene la classica  Sagra de “la Panissa” dove potrete assaggiare questo buonissimo piatto a base di riso e salsiccia, accompagnati da ottima musica.

A settembre vi aspetta la Sagra della Rana, una delle manifestazioni più antiche della provincia di Vercelli. Per concludere vi consigliamo di provare i buonissimi bicciolani, biscotti tipici di Vercelli, che renderanno ancora più dolce la vostra vacanza a Vercelli!

Guida-di-vercelli
Processione delle Macchine

Come arrivare a Vercelli

In auto: Autostrada A26 Genova – Gravellona Toce o la A4 Milano – Torino.

In treno: Vercelli è sulla tratta delle FF.SS Milano – Torino. La stazione si trova in Piazza Roma vicino al centro storico.

In aereo: Vercelli è servita dall’aeroporto torinese di Caselle.