Londra, la metà più ambita da milioni di turisti di tutto il mondo, è una città che sa affascinare anche le persone più difficili, con il suo ordine, rigore, pulizia, spazi curati ed attenzione per ogni piccolo dettaglio. La precisione dei londinesi è tale da stabilire pure come ci si comporta sulle scale mobili della metropolitana di Londra, uno dei servizi di trasporto più efficienti al mondo insieme a quello della cugina che sta oltre la Manica, la romantica città di Parigi.

Metropolitana di Londra
La famosa scritta della metropolitana di Londra

La capitale inglese, suddivisa nei suoi 32 London Boroughs, è ricca di punti di interesse che sono spesso gratuiti, soprattutto se vi siete procurati i London Pass, la card che vi consente di pagare anticipatamente un certa cifra per poter accedere gratuitamente per un certo numero di giorni a quasi tutte le attrazioni della City e dintorni, saltare le code, seguire percorsi preferenziali ed ottenere sconti per fare tour sugli autobus turistici o sui battelli che solcano le acque del Tamigi.

Il metodo più veloce per giungere in città dall’Italia è senza alcun dubbio l’aereo, sfruttando magari qualche buona occasione di voli low cost oppure voli per Londra last-minute. La città è ben servita dal punto di vista degli scali aeroportuali disponendo di ben cinque siti attivi con milioni di passeggeri all’anno e vantando anche il primato di una delle città con gli scali più trafficati al mondo. Non importa se scegliete di atterrare a Heathrow, Gatwick, Luton o Stansted, in quanto le distanze dal cuore pulsante della città sono presto abbattute dai rapidi servizi di treni express, come il Gatwick Express, Heathrow Express o Stansted Express, oppure dagli autobus frequenti della EasyBus, National Expres o Terravision. Il quinto scalo, quello di London City, in realtà quasi mai viene utilizzato per il normale traffico passeggeri ma solo per jet privati e voli d’affari, giustificando di fatto la vicinanza al quartiere di Canary Wharf, centro attivo dell’economia londinese.

Aeroporto di Londra: Stansted
Aeroporto di Londra: Stansted

Prima di prenotare i biglietti del volo che vi condurrà nella terra della Regina Elisabetta, dove il ricordo della dolcissima Lady Diana è sempre vivo, date uno sguardo all’andamento delle condizioni meteo di Londra per scegliere il periodo giusto per le vostre vacanze e stabilire in anticipo a quali eventi partecipare. Se, per esempio, volete assistere al grande carnevale di Notting Hill allora dovete mettere in conto una partenza per l’ultima settimana del mese di Agosto. Se poi volete cercare di beccare biglietti aerei a buon prezzo dovreste cominciare a monitorare i siti delle compagnie aeree ed i comparatori di prezzo già dal mese di Maggio-Giugno.

Notting-hill-di-londra
Il Carnevale di Notting Hill

Dopo aver prenotato i biglietti, dovete certamente pensare a dove poggiare la testa per riposarvi quando rientrate dalle lunghe e piacevoli escursioni alla scoperta dei monumenti di Londra. Le opportunità sono tante, sia per quanto riguarda il soggiorno negli hotel che per chi preferisce invece un appartamento, per avere la massima flessibilità, comodità ed ottenere un risparmio considerevole soprattutto quando la famiglia è numerosa o si viaggia in comitiva.

Di certo gli appartamenti di Londra non sono la soluzione perfetta per chi può restare in città solo un week end o per tre giorni, ma assumono la loro importanza per soggiorni che superano la settimana. A proposito di giorni, sarebbe bene che partiste con le idee ben chiare su cosa vedere e fare a Londra, in modo tale da evitare di perdere del tempo prezioso una volta poggiati i piedi sul suolo della famiglia reale. Infatti, a prescindere dalla durata del vostro soggiorno, potreste correre il rischio di non riuscire a vedere tutto quello che avreste voluto, magari dando prima la priorità a luoghi di secondaria importanza e tralasciando posti più suggestivi ed emblematici della storia della città di Londra.

appartamenti-a-londra
Gli interni di un appartamento di lusso a Londra

Proprio la storia di questa splendida città è la protagonista assoluta del panorama londinese e ve ne renderete subito conto: ogni singola pietra, insegna o souvenir è intriso di racconti, fatti o vicende che vi spiegheranno il modo in cui tanta perfezione è stata resa possibile nel corso dei secoli e probabilmente la risposta è legata non tanto alla presenza della monarchia ma alle successive ricostruzioni dovute alle varie tragedie, incendi, epidemie e distruzioni belliche che negli anni si sono succedute.

Per poter programmare i vostri tour personalizzati, potrete basarvi sull’impostazione fornita nel programma della visita di Londra in tre giorni che vi abbiamo suggerito nel relativo articolo, aggiungendo o togliendo luoghi e monumenti sulla base dei giorni che vi fermerete nella capitale britannica. Per facilitarvi tale operazione vi elenchiamo tutte quelle che a nostro avviso sono le attrazioni più emblematiche della città. Tale elenco non vuole avere assolutamente la pretesa di essere esaustivo ed assoluto. Potreste, infatti, optare di scegliere luoghi diversi da quelli elencati in questa sede, come ad esempio il Madame Tussauds (cioè il museo delle cere), lo zoo di Londra, l’acquario di Londra, Westminster Abbey, la Benjamin Franklin House, The Monument, la Tower of London, il Castello di Windsor, il Royal Albert Hall, il Kensington Palace, la Jewel Tower, il Wellington Arch ed ancora lo Shakespeare’s Globe Theatre, l’imperial War Museum, il Charles Dickens Museum, il cartoon Museum e tante altre cose ancora.

Il London Eye

Non stiamo certamente descrivendo uno dei monumenti di Londra, ma il London Eye, resta probabilmente una delle attrazioni londinesi più apprezzate dai turisti, che non ci pensano due volte a fare le code per salire a bordo di una delle navicelle climatizzate della grande ruota che ha condotto la City nel nuovo millennio. Questo è il senso vero di questa vertiginosa ruota panoramica, che vi regalerà un panorama di Londra davvero molto suggestivo, sia di giorno che di notte, quando la città si veste di mille luci soffuse che si specchiano magicamente sul Tamigi. Molti turisti  scelgono il London Eye per cominciare la visita della città e spesso ci ritornano prima di partire per salutare in degno modo tutti i posti affascinanti che hanno visto.

Il London Eye ha una circonferenza di 424 metri, con 32 cabine praticamente trasparenti a forma di capsula con una capienza di 25 persone ciascuno, per un totale di ben 800 passeggeri ogni 30 minuti (la durata di un giro completo), che vengono trasportati alla velocità di rotazione di 0.9 km/h, movimento quasi impercettibile e che consente di salire a bordo ed uscire senza fermare la ruota. Le cabine, che si innalzano leggiadre grazie a potenti motori, pesano 10 tonnellate e sono tutte dotate di aria condizionata. Il numero delle cabine non è casuale ma rappresenta i 32 distretti amministrativi della città di Londra.

London-eye
Una vista della cabine del London Eye

La Cattedrale di St Paul

Si tratta di uno dei monumenti di Londra più importanti, completata nel 1697 sulla base del progetto di Christopher Wren, che si ispirò alla Basilica di San Pietro a Roma. Gli interni suggestivi di questa cattedrale hanno ospitato le cerimonie più importanti della capitale come i funerali di Lord Nelson, del duca di Wellington e di Wiston Churchill, oltre ad essere il luogo in cui riposa Martin Luther King e nel quale sono state celebrate le nozze del principe Carlo con Lady Diana.

L’attrazione principale di St Paul è la cupola, sfuggita in modo quasi miracoloso ai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Questa importante opera ingegneristica è suddivisa in tre strutture che potrete visitare: la Whispering gallery, la Stone Gallery e la Golden Gallery. Meritano anche la cripta, dove si possono ammirare i tesori di cui fanno parte tessuti raffinati e argenti finemente lavorati, la All Soul’s Chapel, la Chapel of St Dunstan ed il sontuoso monumento funebre Duke of Wellington Memorial.

cattedrale-di-st-paul
La cattedrale di St Paul vista dall’alto

Il Big Ben e la House of Parliament

Se la cattedrale di St Paul è uno dei monumenti di Londra più importanti, probabilmente il Big Ben rappresenta il simbolo per eccellenza della capitale inglese. In realtà, Big Ben è il nome di una delle cinque campane (la più grande, da 14 tonnellate) che rintoccano il tempo ogni 15 minuti, campana che prese il nome da Sir Benjamin Hall, un uomo alto e robusto che veniva affettuosamente chiamato Big Ben.

La Clock Tower, alta ben 96 metri, è solo una delle più famose appendici che dominano l’immenso Palazzo del Parlamento, noto anche come Palazzo di Westminster, luogo dove hanno sede la Camera dei Comuni e la Camera dei Lords e dove vengono prese in esame le proposte di legge. Se avete tempo, il tour al suo interno è gradevole, soprattutto per la visita alla Westminster Hall, che è l’unica parte sopravvissuta ai vari bombardamenti della storia e che rappresenta un raro esempio di opera medievale con le sua maestosa copertura.

big-ben-palazzo-parlamento
Vista dall’alto del Big Ben e Palazzo del Palamento

Il Buckingham Palace

A prescindere dalla bellezza architettonica della struttura che ospita la famiglia reale, Buckingham Palace è raggiunto ogni anno da milioni di turisti per assistere alla cerimonia del Cambio della Guardia, uno show della durata di 40 minuti che si svolge tutti i giorni alle ore 11.30, da aprile a luglio, mentre viene eseguito a giorni alterni durante il resto dell’anno, a seconda delle condizioni meteo di Londra.

La struttura che oggi vediamo è stata oggetto di diverse opere di ristrutturazione, ampliamenti e rifacimenti del rivestimento della facciata in pietra. Ai lavori hanno partecipato architetti del calibro di William Chambers, John Nash ed Edward Blore, che hanno modificato enormemente la dimensione originaria dell’edificio per renderle adeguate alle esigenze della famiglia reale, al punto tale da dover spostare il Marble Arch nella posizione in cui oggi lo troviamo.

Molto belle da vedere sono anche le tre mostre di Buckingham Palace: le Royal Mews, le State Rooms e la Queen’s Gallery.

buckingham-palace
Vista del Buckingham Palace, Londra

Il Tower Bridge

Se la vostra sete di monumenti di Londra non si è ancora placata, eccone un altro davvero molto importante: il Tower Bridge. Sarete subito coinvolti dalla bellezza monumentale di questo ponte e rimarrete a bocca aperta se assisterete all’apertura delle due metà per consentire il passaggio delle navi.

Il ponte levatoio, che a suo tempo era il più grande al mondo, nasceva per le aumentate esigenze del traffico londinese in un’area che stava assistendo ad uno sviluppo inaspettato. Probabilmente il progettista ed il Comitato Speciale che approvò l’opera non immaginavano neanche che stavano dando vita ad una delle icone londinesi più suggestive e famose del mondo.

Oltre alla classica passeggiata sul ponte, vi consigliamo di salire sulla CatWalk della Tower Bridge Exhibition per godere di un fantastico panorama, oltre alla visita completa della mostra che mette a nudo il ponte ed il suo meccanismo di funzionamento moderno e quello originale a vapore.

tower-bridge
Vista suggestiva del Tower Bridge

I musei di Londra

Anche se non rientrano nella definizione di monumenti di Londra, i musei della città sono una della colonne portanti del patrimonio storico e culturale della capitale inglese. Avrete solo l’imbarazzo della scelta e sarà solo il vostro tempo a disposizione a suggerirvi quali visitare fra il British Museum, il Natural History Museum, il Victoria and Albert Museum, il Museum of London, la National Gallery, la Tate Britain e la Tate Modern delle Tate Gallery e tanti altri ancora.

British Museum

Si tratta del museo che ospita la più vasta ed interessante collezione di oggetti antichi ed opere storiche del mondo, con dimensioni davvero incredibili: più di 4 chilometri di gallerie lungo le quali sono disposte in modo impeccabile circa 8 milioni di articoli, oggetti, monete o arnesi, oltre a 13 milioni di stampe e disegni antichi, che raccontano la storia e la cultura di ogni angolo del mondo. Molto bella anche la Great Court, posta al centro del museo e che si fregia del titolo della piazza coperta più grande di tutta l’Europa.

british-museum-londra
Gli esterni del British Museum

Natural History Museum

Luogo ideale per gli amanti delle scienze naturali, ospitato da una struttura imponente anche sotto il punto di vista architettonico: una costruzione decisamente vittoriana con pareti di terracotta di color sabbia e blu. Si tratta di uno dei più grandi musei della scienza al mondo ed è suddiviso fondamentalmente in due zone: le antiche Life Galleries, che trattano temi che vanno dal mondo dei dinosauri fino alla biologia umana, e le più moderne Earth Galleries, che invece approfondiscono le scienze geologiche, la storia della Terra e le Risorse Minerarie. Il custode del museo è uno scheletro di un diplodoco, che sarà lieto di darvi il benvenuto.

Natural History Museum, London
Particolare della facciata principale del Natural History Museum

Victoria and Albert Museum

E’ il più grande museo di arte e design a livello internazionale, con una gamma di collezioni uniche sia dal punto di vista della diversità che degli ambiti tematici trattati e che ospita le opere di artisti del calibro di Botticelli, Raffaello, Michelangelo, Donatello, ma anche alcuni capolavori di Turner e di Blake. Dentro le vetrine del museo, dislocate su più livelli, sarà possibile ammirare la storia del mondo degli ultimi 3 mila anni, raccontata dalle ceramiche, dagli abiti, gioielli, oggetti, arnesi, fotografie, sculture, dipinti ed incisioni provenienti da ogni angolo del pianeta e che testimoniano la varietà e la ricchezza delle culture di ogni nazione.

Victoria & Albert Museum, London
La facciata principale del Victoria and Albert Museum

Museum of London

Si tratta del luogo che custodisce gelosamente ogni cosa che ha segnato la storia della città di Londra, fin dalla preistoria ad oggi. Ha un archivio contenente più di 250 mila immagini di Londra, oltre a 5 mila ore di video interviste ai cittadini londinesi e migliaia di fossili e reperti rinvenuti sul letto del Tamigi. Esiste anche una sezione dedicata all’archeologia con una raccolta di 17 mila scheletri.

Museum-of-london
Gli esterni del Museum of London

National Gallery

E’ un museo che riesce ad abbracciare probabilmente gli esempi più eclatanti di tutte le principali scie artistiche dell’Europa Occidentale, negli anni che vanno dal 1250 ad oggi, con artisti del calibro di Leonardo, Van Gogh, Monet, Raffaelo e Jan Van Eyck. Uno dei percorsi più gettonati, denominato I tre Grandi, è quello dedicato alle opere realizzate da Leonardo Da Vinci, Michelangelo e Raffaello. La National Gallery, infatti, è l’unica struttura del Regno unito che vanta la presenza dei capolavori dei tre grandi artisti sotto lo stesso tetto, fregiandosi anche della presenza di ben 11 opere di Raffaello.

trafalgar-square-national-gallery
Una prospettiva di Trafalgar Square, sullo sfondo la National Gallery

Tate Gallery

La denominazione di Tate Gallery comprende ben quattro strutture, di cui due nella City, cioè la Tate Britain e la Tate Gallery, una a Liverpool (Tate Liverpool) e l’ultima in Cornovaglia (Tate St.Ives). La Tate Britain ospita forse la più vasta collezione d’arte inglese dal 1500 di qualunque altro museo nella nazione, mentre la Tate Modern ospita alcune delle più belle collezioni d’arte moderna e contemporanea a livello internazionale, con artisti del calibro di Dalí, Picasso, Matisse, Warhol.

Tate Gallery Modern, London
L’edificio della Tate Modern

I parchi di Londra

Le aree verdi della capitale sono il fulcro del relax dei cittadini londinesi e dei turisti che vogliono riposarsi fra un’escursione ed un’altra, magari facendo un pic-nic con specialità della cucina londinese immersi nella natura, con scoiattoli che vi spiano dietro il cespuglio o uccelli acquatici che rendono il panorama verde davvero suggestivo. Londra è considerata come una delle città più verdi d’Europa grazie ai suoi numerosi parchi come Hyde Park, Richmond Park, The Regent’s Park, Kensington Gardens, Greenwich Park, St James’s Park, Bushy Park, Green Park ed il Brompton Cemetery.

Il nostro consiglio è di visitare assolutamente l’Hyde Park che ospita pure monumenti come il Ponte della Serpentina, la statua di Achille, una fontana che rappresenta la gioia della vita e la fontana dedicata a Lady D., oppure assistere ad uno dei tanti eventi che popolano il parco duranti i diversi periodi dell’anno, soprattutto quando le condizioni meteo lo permettono.

Parchi di Londra
Vista dei parchi di Londra

Anche i Kensington Gardens sono molto affascinanti e ricchi di punti di interesse come il Kensington Palace, l’ex dimora di Lady D. trasformato ora in un museo gratuito sulla storia della monarchia inglese.

Il parco di St James, per quanto notevolmente più piccolo degli altri, vi stupirà per la presenza di  tanti cigni, papere, pellicani e scoiattoli, che ricevono costantemente cibo dal personale addetto, come se fosse uno zoo. Inoltre, il luogo attira tantissimi amanti della fotografia, per via dei tanti scorci suggestivi che questo parco offre, anche dal ponte che sovrasta il lago.

Trafalgar Square

Si tratta di una delle piazze più grandi di Londra che deve il suo nome alla Battaglia di Trafalgar, nella quale l’ammiraglio Nelson ebbe la meglio contro le flotte francesi e spagnole. Il ricordo di questa battaglia è mantenuto vivo dalla statua di Nelson, situata al centro della piazza. Quella che un tempo non era altro che l’area dedicata alla Stalle Reali, oggi è un affollato luogo d’incontro, oltre che capolinea di numerosi tour ed itinerari turistici.

Piccadilly Circus

E’ uno dei luoghi di Londra più affollati, sia da persone che veicoli. La riconoscereste fra mille luoghi diversi per via delle sue famose insegne a neon luminose e per la statua di Eros, che in effetti Eros non è ma rappresenta l’Angelo della Carità Cristiana, solo che gli innamorati preferiscono attribuirgli questo significato a dispetto del suo valore storico. Solo dopo aver visitato la piazza potrete capire la magia di questo luogo, uno dei più suggestivi di tutta Londra.

Picadilly Circus
Uno scorcio della piazza Piccadilly Circus

Contatti

London Eye

Telefono: +44 871 781 3000
Sito web: http://www.londoneye.com/
Social: https://www.facebook.com/OfficialLondonEye

Cattedrale di St Paul

Telefono: 020 7246 8357
Sito Web: http://www.stpauls.co.uk/La-cattedrale-di-Saint-Paul
Email: visits@stpaulscathedral.org.uk
Social: https://www.facebook.com/stpaulscathedral

Big Ben e Palazzo del Parlamento

Telefono:+44 20 7219 3000
Sito Web: http://www.parliament.uk/bigben

Buckingham Palace

Telefono Royal Mews: +44 (0)20 7766 7302
Telefono State Rooms: +44 (0)20 7766 7300
Telefono Queen’s Gallery: +44 (0)20 7766 7301
Sito web: www.royalcollection.org.uk

Tower Bridge

Telefono: +44 (0) 20 7403 3761
Sito Web: http://www.towerbridge.org.uk/TBE/IT/index.htm
Email:  enquiries@towerbridge.org.uk.

British Museum

Telefono: +44 20 7323 8299
Sito Web: http://www.britishmuseum.org/
Email: information@britishmuseum.org
Social: https://www.facebook.com/britishmuseum

Natural History Museum

Telefono: +44 (0)20 7942 5000
Sito Web: http://www.nhm.ac.uk/
Social: https://www.facebook.com/naturalhistorymuseum

Victoria and Albert Museum

Telefono: +44 (0)20 7942 2000
Sito Web: http://www.vam.ac.uk
Email:  vanda@vam.ac.uk

Museum of London

Indirizzo: 150 London Wall – London EC2Y 5HN
Telefono: +44 020 7001 9844
Sito Web: http://www.museumoflondon.org.uk/
Email: info@museumoflondon.org.uk

National Gallery

Telefono: +44 (0)20 7747 2885
Sito Web: http://www.nationalgallery.org.uk
Email: information@ng-london.org.uk

Tate Gallery

Telefono: +44 (0)20 7887 8888
Sito Web: http://www.tate.org.uk
Social: https://www.facebook.com/tategallery