Zurigo, che in tedesco si pronuncia Zurich, è una città della Svizzera e con i suoi 400.000 abitanti, e gli oltre 1,2 milioni nell’agglomerato urbano, è la città più grande dello stato. E’ anche capoluogo del cantone omonimo ed è divisa in 12 quartieri.

La città si estende su circa 91.88 kmq e si trova a circa 408 metri sul livello del mare. Si ubica al limite settentrionale dell’omonimo lago, dove il fiume Limmat abbandona il lago stesso. Poco più a nord, presso il più grande dei parchi della città di Zurigo, conosciuto con il nome di Platzspitz, vi è il fiume Sihl, che proviene da sud ovest e si getta nel fiume Limmat.

Nella zona più a ovest della città si estende una grande valle, a nord ci sono i monti Zurchberg e Kaferberg che fanno da confine con la grande valle del Glatt. Il limite orientale è invece posto dai monti Adilsberg e Uetilberg. Il punto più alto della città è conosciuto come Uto Kulm, e il punto più basso è sul fiume Limmat, dove vi è il confine con il comune di Schileren.

Ad oggi la città è una delle più belle della Svizzera centrale e vanta numerosi luoghi da visitare, oltre alla sua grande fama, assieme a Ginevra e Lugano, di essere una delle principali piazze bancarie del mondo e della Svizzera.

Scorcio notturno di Zurigo
Scorcio notturno di Zurigo

Cosa vedere

Ovviamente la città non è solo banche o edifici finanziari. Questa, infatti, è sede di numerosi edifici di grandissimo rilievo storico, in particolare di moltissime chiese antiche. Ecco, dunque, i luoghi più belli da visitare.

Grossmünster

Il Grossmünster di Zurigo è il duomo antico della città, che divenne il punto di partenza della famosa Riforma svizzera tedesca sotto Zwingli e Bullinger. Si tratta indiscutibilmente del simbolo più celebre della città elvetica. La leggenda vuole che questo duomo sia stato costruito sulle tombe dei santi patroni della città Felix e Regula e fu luogo di pellegrinaggio già in epoca carolingia.

La sua è una struttura imponente e solenne. L’attuale basilica ha tre navate con tribuna ed è costruita in pietra arenaria, come molte cattedrali della svizzera tedesca. Il periodo di costruzione è stato molto lungo, infatti fu iniziata nel 1100 e terminata nel 1260, poiché man mano che passava il tempo il progetto veniva modificato per renderla sempre più moderna in base ai canoni del tempo.

Nel periodo del 1763-66 fu ristrutturata in stile barocco-neogotico, e venero costruite le piccole cupole delle torri che sono la prima testimonianza dello storicismo. La parte interna rivela alcune importanti sculture romaniche delle relative tappe architettoniche di tradizione lombarda sui capitelli all’interno, sul portale nord e nel chiostro. Le pitture risalgono al XII-XV secolo, invece gli arredi sono tutti più moderni, infatti risalgono al 1930/1950.

Fraumünster

Il Fraumünster è una chiesa costruita in pietra arenaria situata nel centro storico di Zurigo. Con il nome si indica un complesso che va oltre alla chiesa, infatti è parte di questo anche un monastero molto antico che un tempo era delle suore benedettine. Tutto il complesso è in stile prettamente gotico e neo gotico.

Questa chiesa in origine era, dunque, un monastero femminile e si trovava al di fuori delle mura della città. Il suo compito era quello di accogliere le signore della nobiltà della Germania meridionale, quindi della Baviera. Questo luogo ha segnato la storia della città in maniera politica e culturale, in quanto ha sempre goduto della protezione di tutte le grandi potenze vicine. Dopo la riforma, il monastero divenne una chiesa parrocchiale.

La sua struttura è simile alle grandi chiese antiche che erano diffuse in tutta la Germania meridionale, e il suo interno è prettamente ricco di decorazioni che vanno dall’arte barocca a quella gotica. La maggior parte delle finestre, tutte molto belle, presentano delle bellissime decorazioni che narrano di alcuni passi dei testi sacri, e nel chiostro è presente una lunga serie di affreschi fatti dal celebre artista Paul Bodmer che narra di leggende locali.

Scorcio di Zurigo
Vista di Zurigo

Prime Tower

Si tratta dell’edificio simbolo dell’evoluzione architettonica di Zurigo. Conosciuta anche come Maag-Tower è il grattacielo più alto della città e tutta la Svizzera. La sua altezza tocca i 126 metri, e si trova vicino alla stazione centrale della città. La sua costruzione è iniziata il 19 novembre del 2008 e finì il dicembre 2011.

Al suo interno sono presenti un gran numero di uffici finanziari e bancari, ma la proprietà totale del sito è della Swiss Prime Site AG. La sua struttura è prettamente geometrica, ed è stata realizzata in base ai disegni degli architetti Gigon e Guyer. Le sue facciate sono completamente specchiate, e questo per riflettere la luce solare e renderlo quindi una fonte di luminosità e pulizia dello skyline elvetico di Zurigo.

Di per se l’edificio si articola in due grandi strutture unite, tutte in cubi e diagonali. La sua costruzione è venuta a costare ben 110 milioni di CHF. La sua figura è una dei vari simboli di questa città, che come detto all’inizio, fonde il nuovo con l’antico con grande naturalezza.

Predigerkirche

Si tratta di una delle 4 principali chiese della vecchia città di Zurigo, assieme a Fraumünster, Grossmünster e San Pietro. Questa è di origini molto antiche, infatti è stata costruita nel 1231 seguendo i parametri della scuola romana annettendola ad un selciato molto grande che poi è andato a ridursi per la grande espansione urbanistica che ha avuto la città.

La chiesa ha visto una grande trasformazione in seguito alla Riforma elvetica del 14esimo secolo. In seguito a questa infatti questa ha subito una ristrutturazione molto profonda per renderla più gotica possibile. Il risultato è stato stupefacente, infatti dell’antica base non è rimasto quasi più nulla ed è stata eretta una nuova chiesa, con grandissimi richiami allo stile neogotico.

La parte più raffinata è senz’ombra di dubbio il grande campanile. Questo ha subito il più grande mutamento rispetto al resto della chiesa, infatti è stato modificato in base alle esigenze architettoniche e di stile gotico che sono famose in tutte le grandi chiese della Germania meridionale, con tetti molto spioventi verdi accesi.

Zurigo d'estate
Zurigo d’estate

Kunsthaus

La Kunsthaus di Zurigo è il celebre museo d’arte antica, moderna e contemporanea della città. E’ un luogo molto amato dalla città, che vide la sua progettazione da parte di Karl Moser e Robert Curjel, e venne costruito nel 1910. Ad oggi possiede alcune delle più belle collezioni, molto significative anche, che partono dal Medioevo fino al ventesimo secolo, con un occhio di riguardo all’arte svizzera.

E’ anche sede di molte mostre temporanee che vi hanno luogo regolarmente. Al suo interno sono custodite opere molto belle e importanti di personaggi come Munch e Giacometti. Altri grandi artisti presenti sono Eugène Delacroix, Gustave Courbet, Edouard Manet, Camille Pissarro, Alfred Sisley, Pierre-Auguste Renoir, Edgar Degas, Georges-Pierre Seurat, Paul Signac, Paul Gauguin, Claude Monet, Vincent Van Gogh, Marc Chagall, Pablo Picasso, Amedeo Modigliani, Giorgio De Chirico, Paul Klee e Georges Braque.