Vibo Valentia è un comune della regione Calabria e capoluogo dell’omonima provincia. La città domina la parte meridionale del Golfo di Sant’Eufemia dal quale si può scorgere una vista meravigliosa caratterizzata delle catene montuose della Sila, dalla pianura di Gioia Tauro, tutta la costa tirrenica fino a Tropea ed anche la vetta dell’Etna.

Originariamente nota come Hipponion, Vibo Valentia fu fondata dai Locresi nel VII secolo, divenendo poi colonia romana dopo essere stato oggetto di contesa tra bruzi, locresi e siracusani, vedendo in tale occasione mutare il proprio nome in Valentia.

Vibo_Valentia
Il Museo Archeologico di Vibo Valentia

Il comune di Vibo Valentia è un luogo ricco di punti di interesse artistico, architettonico e monumentale ma uno dei suoi pregi maggiori, che caratterizza quasi tutte le città calabresi, è il mare, vantando numerose spiagge e stabilimenti balneari che vi daranno accesso ad acque limpide, meta di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo.

Cosa vedere a Vibo Valentia

Potrete far partire il vostro tour della città di Vibo Valentia dal nucleo storico caratterizzato dalle tipiche stradine strette e vicoli suggestivi, dove si trova il Duomo, un edificio che mostra chiaramente le tendenze barocche risalente al 1680 e realizzato su quel che restava di una chiesa ancora più antica distrutta rovinosamente da un terremoto. Nei pressi del Duomo avrete modo di scorgere la Piazza San Leoluca ed anche la Villa Comunale, dove potrete trascorrere qualche ora di relax immersi nel verde.

Potrete visitare anche il Castello Normanno-Svevo, realizzato su ordine di Ruggero il Normanno nel 1055 e successivamente modificato durante il dominio degli angioini e degli Aragonesi. Altrettanto interessante è il Museo Archeologico Nazionale, all’interno del quale potrete scoprire i reperti rinvenuti duranti alcuni scavi e che risalgono addirittura al periodo preistorico, romano e greco.

Chiesa-di-San-Michele-Vibo-Valentia
La navata della Chiesa di San Michele di Vibo Valentia, con la sua semplicità ed eleganza

Fra le altre cose vi suggeriamo la Chiesa del Rosario, un edificio religioso risalente al Duecento, con numerosi dipinti settecenteschi e sculture di pregevole fattura. Imboccando la via Regina Margherita, potrete visitare la Chiesa dei Cappuccini e, giungendo fino al Corso Umberto I, anche la Chiesa di San Michele.

Infine, non perdetevi i preziosi palazzi nobiliari come il Palazzo Capialbi con la sua Pinacoteca e Biblioteca privata, il Palazzo di Francia, il Palazzo Cordopatri ed il Palazzo Gagliardi.

Cosa mangiare a Vibo Valentia e dintorni

La cultura enogastronomia di Vibo Valentia si basa sui prodotti locali della terra per creare piatti caratterizzati dal gusto semplice, arricchiti quasi sempre dai toni piccanti del peperoncino.

Prima di elencare le specialità della cucina di Vibo Valentia, è doveroso fare una breve parentesi sui prodotti tipici di questa terra fra cui ricordiamo le cipolle rosse di Tropea, la ‘nduja di Spilinga ed il pecorino (fra i più noti quello del Monte Poro).

Entrando nel dettaglio dei primi piatti tipici ci sembra giusto cominciare con la fileja, seguita dagli spaghetti con i bianchetti, i vermicelli con il tonno ma sono anche molto frequenti i bucatini con acciughe e peperoncino.

Vibo-Valentia
Fileja: una pasta tipica di Vibo Valentia

Anche i cereali e gli ortaggi sono spesso impiegati in cucina, come base di diverse preparazioni ed arricchiti dal sapore forte e corposo dell’olio extra vergine d’oliva prodotto nelle zone circostanti. Vibo Valentia, come già detto, è nota per la coltivazione delle cipolle rosse di Tropea, ottime sia crude per dare gusto ed una parte croccante alle insalate, che cotte per insaporire minestre oppure ancora fritte.

Per quanto riguarda la produzione di formaggi e salumi, si riscontrano prodotti di elevata qualità, con particolare riferimento al pecorino (ottimo quello del Monte Poro) e alla ricotta, per non parlare degli insaccati, come la ‘nduja, il rinomato insaccato di maiale caratterizzato da un sapore molto deciso.

Per concludere, fra i dolci vi ricordiamo i cosiddetti ciciriati oppure le pittapie e le Nepitelle. Bisogna anche dire che la produzione dolciaria di Vibo Valentia ricorre spesso all’uso dei fichi. Fra le altre cose, vi consigliamo il tipico sanguinaccio, un dolce insolito a base di sangue di maiale che viene fatto cuocere con cioccolato e zucchero.

Dove dormire a Vibo Valentia

Se avete intenzione di restare a Vibo Valentia per qualche giorno per motivi di lavoro o semplicemente volete trascorrere una piacevole vacanza per scoprire i punti interesse artistico e monumentale ed architettonico della città, allora potrete prenotare una camera in una delle tante strutture ricettive presenti sul territorio.

A tal proposito desideriamo consigliarvi l’Hotel Vecchia Vibo , una struttura che vi accoglierà in un ambiente pulito e confortevole dove potrete tra le altre cose trascorrere piacevoli pomeriggio nel suo giardino oppure gustare una delle tante specialità locali nel ristorante interno.

Una valida alternativa è quella che potrete trovare all’Hotel Muraglie, una struttura ospitata in un palazzo che mostra chiaramente lo stile liberty, risalente ai primi anni del 900, nello stesso luogo in cui sorgeva il Grand Hotel Excelsior. Sarete accolti in un ambiente elegante e raffinato, punto ideale per chi desidera effettuare le escursioni nella provincia di Vibo Valentia.

Tropea
Una bellissima veduta panoramica di Tropea e delle sue spiagge

Se invece desiderate soggiornare in un ambiente decisamente a carattere familiare potrete rivolgervi al Bed and Breakfast da Tommy caratterizzato da una posizione strategica dalla quale potrete raggiungere facilmente la Costa degli dei con tutte le sue località più suggestive quali Tropea, Capo Vaticano, Pizzo o Zambrone.

Infine, l’Hotel 501 Vibo Valentia è il luogo ideale per chi desidera immergersi in un paradiso incontrastato nell’incantevole scenario del Golfo di Sant’Eufemia con camere che si affacciano direttamente sul mare e dalle quali sarà anche possibile apprezzare un panorama arricchito dallo Stromboli ed alle Isole Eolie. Si trova in una posizione strategica nei pressi della stazione ferroviaria di Vibo Valentia – Pizzo e di quella di Vibo Marina.

Contatti

Hotel Vecchia Vibo (3 Stelle)

Telefono: 0963 43046
Indirizzo: Via G. Murat-Scrimbia – 89900 Vibo Valentia
Sito web: http://www.hotelvecchiavibo.com/
Email: info@hotelvecchiavibo.com

Hotel Muraglie (3 Stelle)

Telefono: 0963.471620

Indirizzo:Via Potiri 5, Vibo Valentia VV
Sito Web: http://www.hotelmuraglie.com/
Email: info@hotelmuraglie.com

B&B da Tommy

Telefono: 338 9925 796
Indirizzo: via Gioacchino Da Fiore 18 – Vibo Valentia
Sito Web: http://www.bbdatommy.altervista.org/
Email: datommi@libero.it

501 Hotel Vibo Valentia (4 Stelle)

Telefono: 0963 43951
Indirizzo: Viale Bucciarelli, Vibo Valentia VV
Sito Web: http://www.501hotel.it/wp/
Email: info@501Hotel.it