Vancouver, suggestiva capitale canadese del Pacifico, è stata battezzata la città con migliore qualità di vita del mondo ed eredita il suon nome in omaggio all’esploratore britannico George Vancouver. Questa perla dell’Oceano Pacifico, sorge su due penisole che si estendono sullo stretto di Georgia.

Vancouver è foriera di un inconsueto fascino figlio della sua personalità cosmopolita, dei sui paesaggi di contrasto e di forte suggestione nonché del suo cuore multi etnico. Vancouver vanta una popolazione di 615.473.000 abitanti e l’area metropolitana della città, meglio conosciuta come Metro Vancouver ne conta 2.318.200.

Essendo delimitata dallo stretto della Georgia, dalla catena montuosa delle montagne costiere e dal fiume Fraser, Vancouver possiede un’economia basata fondamentalmente sulle risorse di pesca, minerarie, forestali e agricole; oltretutto, la splendida città canadese, si è aggiudicata il bronzo sul podio di produzione cinematografica dopo Los Angeles e New York City.

A livello climatico Vancouver presenta estati miti con temperature che lambiscono i 26 gradi ed inverni con massime intorno agli 8 gradi e le minime che difficilmente scendono sotto i 2.7 gradi. Essendo una città umorale a livello climatico viene spesso detto che “A Vancouver esci di casa con un ombrello e gli occhiali da sole”.

guida-di-vancouver-1
La splendida città di Vancouver, Canada

Cenni storici

La storia di Vancouver iniziò circa 4.000 anni fa quando numerose tribù erano stanziate nella zona ma la regione costiera venne esplorata solo nel 1791 dallo spagnolo Josè Maria Narvaez. Un anno dopo, nel 1972, fu il turno dell’esploratore britannico George Vancouver ad attraversare lo stretto ed a battezzare con nomi britannici i posti attuali.

Fu solo nel 1825 che l’area venne colonizzata e nel 1861 la zona fu protagonista di un copioso flusso di persone spinte dalla Corsa all’Oro di Cariboo. Circa 25.000 persone si stabilizzarono lungo il fiume Fraser. Uno dei primi posti della città ad essere costruito fu la zona di Gastown che in origine si chiamava Granville.

Agli esordi del 20esimo secolo la città cominciò ad espandersi grazie alla rete ferroviarie edificata nel 1907 che la collegava con lo Stato di Washington; alcuni anni dopo venne costruita una ferrovia sul fiume Columbia e nel 1917 vennero terminati i lavori di costruzione dell’interstate Bridge.

Dopo la seconda Guerra Mondiale la città fu caratterizzata da un ulteriore flusso migratorio in particolare europeo. Gli europei infatti decisero di stabilirsi qui in virtù dell’economia in evoluzione e delle meraviglie naturali presenti. L’anno decisivo per lo sviluppo e l’espansione a livello mondiale di Vancouver fu il 1986, quando la città ospitò i Giochi Olimpici invernali.

Soggiornare a Vancouver

Vancouver, meravigliosa e accattivante città del Canada, ospita ogni anno numerosi turisti, fortemente irretiti e spinti dalle bellezze paesaggistiche, dall’architettura moderna che possiede e dai contrasti suggestivi ed interessanti di cui è foriera.

A Vancouver non sarà difficile scegliere una sistemazione in quanto la generosità della città si esprime non solo attraverso le sue meraviglie estetiche e naturali ma anche tramite l’ampio ventaglio di possibilità ed opzioni di soggiorno proposte. Nella rosa delle variegate sistemazioni offerte da Vancouver si possono annoverare Hotel a 5, 4 e 3 stelle nonché B&B e deliziosi Boutique Hotel.

Meritano di essere citati il Fairmont Pacific Rim, l’Hermitage Hotel, l’Executive Hotel Vintage Park ed il B&B Johnson Heritage House. Per ulteriori informazioni ed approfondimenti, potrete consultare la guida Soggiornare a Vancouver.

guida-di-vancouver-fairmont-pacific-rim-hotel
Il monumentale e grandioso Fairmont Pacific Rim di Vancouver, hotel a 5 stelle

Cosa vedere a Vancouver

A Vancouver le bellezze da vedere sono molteplici. Questa città canadese non lesina bellezze dal punto di vista panoramico e paesaggistico ma non centellina nemmeno i luoghi di interesse in cui recarsi. Nel novero delle maggiori attrazioni ospitate da Vancouver si possono rubricare alcune delle più gettonate e, indubbiamente, più conosciute: lo Stanley Park, l’Orpheum Theatre, l’Harbour Center, il Science World e, infine, l’H. R. MacMillian Space Center.

Lo Stanley Park è un meraviglioso parco cittadino di Vancouver, il più grande ed importante della città. Il precipuo tratto distintivo del parco è incarnato dalla foresta che lo veste con alberi di rara bellezza nonché la presenza di fiumi, laghi, Totem dei nativi americani e strutture ricreative come Seawall, ovvero un camminamento rialzato in cui pattinare, fare jogging o una passeggiata panoramica.

L’Orpheum Theatre di Vancouver è un luogo di musica e teatro, uno dei più rilevanti della città. L’Orpheum Theatre è stato dichiarato Patrimonio Storico Nazionale del Canada, aperto nel 1927 e opera dell’architetto scozzese Priteca, venne chiuso nel 1975 e riaperto due anni dopo.

guida-di-vancouver-stanley-park
Lo Stanley Park di Vancouver, il parco più importante della città

L’Harbour Center di Vancouver è uno dei grattacieli più alti ed importanti di Vancouver ubicato nel quartiere degli affari a Downtown. All’acme di questa magnificente e svettante struttura si trova il Revolving Restaurant, uno dei più pregevoli ristoranti della città. Dall’Harbour Center di Vancouver è possibile godere di una vista panoramica a tutto tondo sulla città.

Il Science World è un centro scientifico gestito sapientemente da un’associazione no profit di Vancouver. All’interno dello Science World si trovano numerose mostre permanenti come temporanee interattive di raro fascino ed interesse. Questo curioso Museo della Scienza nacque nel 1977 e, ogni anno, accoglie 650.000 visitatori.

L’ H. R. MacMillian Space Center è uno splendido Museo di astronomia nato nel 1968 e situato nel Vanier Park di Vancouver. Al suo interno vengono organizzate dimostrazioni illustrative dal vivo dello spazio al fine di coinvolgere i giovani nella conoscenza delle meraviglie dell’universo e del cosmo.

Cosa mangiare a Vancouver

A Vancouver le specialità gastronomiche non sono numerose ma i piatti della cucina canadese sono sicuramente gustosi anche nella loro semplicità. Uno degli alimenti maggiormente diffusi e consumati in Canada e nella stessa Vancouver è sicuramente lo sciroppo d’acero, utilizzato per diversi e variegati piatti.

Nella rosa delle specialità culinarie di Vancouver si possono rubricare il Rice Pudding, il Salmone alla Wellington, la Tourtiere, il Maple-mustard-glazed-chicken, il Bagel, la Pasta Salad ed i Nanaimo Bars.

guida-di-vancouver-tourtiere
La Tourtiere canadese, tipico piatto nazionale

La gamma dei ristoranti in cui gustare un’ottima cena a Vancouver è davvero amoia. In questa perla del Canada infatti si trovano ristoranti per ogni gusto e per ogni tasca, italiani, giapponesi, francesi, locali e etnici. Nella rosa dei ristoranti di Vancouver si possono citare alcuni dei più celebri e frequentati sia dai cittadini che dai turisti: l’Absinthe Bistro, il Bishop’s e il ristorante giapponese Miku.

Per ulteriori informazioni ed approfondimenti, potrete consultare la guida Dove e cosa mangiare a Vancouver.

guida-di-vancouver-miku-restaurant
Uno dei piatti di sushi preparato al Miku Restaurant di Vancouver

Cosa fare a Vancouver di sera

A Vancouver la vita notturna è sicuramente frizzante e dinamica nonostante si tratti di una città del Nord America in cui i locali chiudono relativamente presto rispetto a molte metropoli o grandi città. A Vancouver la scelta di divertimento ed intrattenimento è ampia e variegata per tutte le tasche e per tutti i gusti.

Non solo discoteche, ma anche locali in cui ascoltare musica dal vivo, bar e pub in cui gustare un cockatail particolare. Tra i vari localini e discoteche di Vancouver si possono annoverare The Three Brits Public House, The Railway Club e The Blarney Stone.

Per approfondire l’argomento, potrete consultare la guida Cosa fare a Vancouver di sera.

guida-di-vancouver-blarney-stone
Il Blarney Stone di Vancouver, bar-locale caratteristico di Vancouver