Sondrio è una suggestiva città della Lombardia, capoluogo della provincia omonima, ubicata nel cuore della Valtellina. La sua attuale denominazione deriva dall’antica dicitura longobarda di Sundrium, che assumeva il significato di proprietà specifica esclusiva. Il centro abitato nasceva, infatti, come area coltivata dal padrone e da alcuni servi.

L’area attualmente occupata dal nucleo cittadino è stata nel corso dei secoli, ed in particolare dal 1400, strappata alle pendici dei versanti delle Alpi Retiche circostanti, con una predominanza di rocce e rigogliosa vegetazione boschiva. Per riuscire in questa impresa, fu necessario tanto lavoro per realizzare dei terrazzamenti che ospitarono ben presto dei vigneti, che caratterizzano ancora oggi l’ottima qualità dei vini prodotti.

castello-masegra-sondrio
Uno scorcio del Castello Masegra nella città di Sondrio

Per capire l’importanza di questi vigneti e delle relative opere di ingegneria rurale, bisogna sapere che spesso il valore di tali beni naturali viene equiparato alle cattedrali o opere di ingegneria strutturale.

Cosa vedere a Sondrio

Sondrio è una di quelle città che apprezzerete passeggiando fra i suoi vicoli ricchi di botteghe antiche e su strade principali dedicate allo shopping con le moderne vetrine di Galleria Campello. Il vostro tour della città dovrebbe partire da piazza Garibaldi e raggiungere da lì tutte le varie piazze, fra cui la piazza Campello, dove troverete la chiesa della Collegiata dei SS. Gervasio e Protasio. Dalla piazza Quadrivio potrete percorrere, invece, la via Scarpatetti che vi condurrà alla scoperta di quei luoghi in cui il centro abitato si confonde con la natura vino a sfumarsi negli storici vigneti.

collegiata-dei-ss-gervasio-e-protasio-sondrio
L’interno della Collegiata dei SS. Gervasio e Protasio

Alzando lo sguardo si potrà scorgere il Castello Masegra, una delle principali attrazioni storiche della città, che ospita un museo che vale certamente la pena visitare. Passate poi dalla Piazza Vecchia e giungete alla Baiacca, dove avrete modo di scorgere il Palazzo Carbonera risalente al Cinquecento.

Sono tante anche le strutture museali ed i luoghi di culto storici, al punto da poter addirittura scegliere quale itinerario seguire fra:

La città del Medioevo e del Rinascimento

  • Palazzo Carbonera, del XVI secolo
  • Portico e colonnato di via Beccaria, del XVI secolo
  • Chiesetta dell’Angelo Custode, del XVI secolo
  • Castello Masegra, del XVI secolo
  • Palazzo Comunale, del XVI secolo ma restaurato nel 1918
  • Chiesa di S.Rocco, del XVI secolo

La città barocca

  • Casa ex Romegialli, del XVIII secolo
  • Casa Longoni, del XVII secolo
  • Casa Bosatta – Carbonera, del XVIII secolo
  • Palazzo Sertoli, del XVII secolo
  • Palazzo Sassi, del XVI secolo

La città neoclassica

  • Cineteatro Pedretti: facciata di Luigi Canonica del 1821
  • Monumento della riconoscenza di Giuseppe Croff, del XIX secolo
  • Chiesa della Collegiata su disegno di Pietro Ligari, del XVIII secolo
  • Ospedale Civile: facciata di G. Muraglia del 1837

La città moderna e contemporanea

  • Mosaici di Bruno Cassinari, scultura di Mario Negri
  • Villa Quadrio – Adolfo Zacchi del 1914
  • Giardini di Palazzo Sertoli, con le sculture di Martini, Scampini, Finotti, Negri
  • Camera di Commercio – Ico Parisi del 1952
  • La Garberia – Piercarlo Stefanelli
  • Palazzo della Provincia e del Governo, di Giovanni Muzio del 1935
  • Passerella sul Mallero – Giovanni Bettini
  • Ponte di Gombaro – Piercarlo Stefanelli

Cosa mangiare a Sondrio e provincia

Una volta giunti a Sondrio, durante il tour delle varie attrazioni della città, avrete certamente bisogno di recuperare le energie ed il modo migliore per farlo è quello di entrare in uno dei tanti ristoranti locali per assaporare le specialità della cultura enogastronomica di tutta la Valtellina. Vi consigliamo, inoltre, di non ordinare una semplice pasta al pomodoro ed una bistecca ai ferri ma di scegliere le pietanze tipiche della tradizione per entrare nel vivo di questa splendida città e portare con voi un ricordo anche legato al gusto di questi territori.

Come molte altre culture culinarie lombarde, anche la cucina di Sondrio è fortemente influenzata dai prodotti locali e dalle tradizioni storiche come viene chiaramente mostrato dai Pizzoccheri (tanto che è stata addirittura istituita l’accademia del Pizzocchero). Si tratta di una sorta di tagliatelle abbastanza spesse, larghe 1 cm e lunghe 7 cm, ma differiscono dalla pasta comune per il loro colore grigio legato al grano saraceno ed alla farina di frumento. Il loro condimento più comune è costituito dalla verza o bietole, patate, formaggio Valtellinese, grana, burro e aglio.

Guida-di-sondrio
Una delle specialità di Sondrio

Fra le altre specialità vi ricordiamo lo Zigoiner, pancetta o roast-beef avvolti in un bastoncino e cotti sulla brace, i Tortelli Valtellinesi, il cui impasto è simile a quello dei pizzoccheri con un ripieno di formaggio e conditi con burro e salvia, oppure il Chisciol, una frittella a base di grano saraceno con ripieno di formaggio. Non può ovviamente mancare la polenta taragna con formaggio Casera o Bitto.

Dove dormire a Sondrio

Se durante il vostro tour della Lombardia volete fermarvi qualche giorno a Sondrio, per visitare le attrazioni locali, avrete certamente bisogno di prenotare una camera in una delle tante strutture ricettive sparse sul territorio.

A tal proposito vi suggeriamo l’Albergo Europa, situato in pieno centro cittadino e che si affaccia sulle sponde del torrente Mallero, in una zona molto tranquilla della città di Sondrio, a pochi passi dal centro storico pedonale che rappresenta il fulcro dello shopping.

Un’altra valida soluzione è quella proposta dall’Hotel Albergo Il Gembro, ubicato in una posizione strategica dalla quale potrete raggiungere tutti i punti punti di interesse principali della città. Le stanze sono comode, con pochi e semplici arredi ed ambienti puliti. Potrete inoltre contare sulla cortesia del personale per soluzioni su misura.

Bormio
Uno scorcio monumentale di Bormio, in provincia di Sondrio

Una scelta certamente più ricercata e raffinata è quella del Gran Hotel della Posta, una vera e propria oasi di tranquillità, che da 1862 accoglie i suoi clienti in ambienti curati in ogni dettaglio in pieno stile classico, frutto di una recente ristrutturazione. Potrete inoltre usufruire di un ottimo ristorante, del bar e dei trattamenti di relax nella spa.

Infine, potremmo consigliarvi anche l’Albergo Residence Schenatti, con una gestione effettuata in modo impeccabile dagli stessi proprietari, che mirano alla qualità dei dettagli e ad offrire tutti i comfort che ogni struttura a 3 stelle dovrebbe avere. Si trova nel cuore di Sondrio e costituisce il punto di partenza ideale per escursioni nelle vicine località di Livigno e Bormio.

Contatti

Hotel Europa (3 Stelle)

Telefono: 0342 51 50 10
Indirizzo: Via Lungo Mallero Cadorna 27, 23100 Sondrio (SO)
Sito Web: http://www.albergoeuropa.com/
Email: info@albergoeuropa.com

Hotel Albergo Il Gembro (1 Stella)

Telefono: 0342 21 30 81
Indirizzo: Via Gorizia 14 – 23100 Sondrio
Sito Web: http://www.sondrio-hotel.com
Email: lisa.harvey@tin.it

Grand Hotel Della Posta (4 Stelle)

Telefono: 0342 050644
Indirizzo: Piazza Garibaldi, 19 – Sondrio
Sito Web: http://www.grandhoteldellaposta.eu/
Email: info@grandhoteldellaposta.eu

Albergo Residence Schenatti (3 Stelle)

Telefono: 0342/512424
Indirizzo: – Via Bernina 7/B – 23100 SONDRIO
Sito Web: http://www.hotelschenatti.it/
Email: info@hotelschenatti.it