Siena è una città nella provincia Toscana che conta circa 53.000 abitanti e si estende su una superficie di 118,53 km². Questa città è conosciuta in tutto il mondo per il suo grande patrimonio artistico e storico, ma anche per la grande varietà paesaggistica che la circonda.

Uno dei più grandi eventi che la rende famosa in tutto il mondo è il Palio che si tiene d’estate nella piazza del Campo, la zona centrale della città. Per questi e molti altri meriti la città è divenuta Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO, inoltre nella città vi è la sede della banca più antica e longeva al mondo, la Banca Monte dei Paschi di Siena fondata nel 1472.

Cosa vedere a Siena

Ecco quali sono le tappe imperdibili per chi si trova a visitare la città di Siena, un suggestivo territorio che vi appassionerà con i suoi Terzi e le sue Contrade.

Luoghi di culto

Meraviglioso esempio architettonico religioso, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, nota anche come Duomo di Siena, merita senza alcun dubbio la vostra attenzione così esempio come il battistero di San Giovanni o la chiesa della Santissima Annunziata sempre presenti nella piazza del Duomo.

Palazzo Pubblico e Piazza del Campo

Il palazzo Pubblico con la sua Torre del Mangia, che si trova nella magnifica Piazza del Campo, è assolutamente da vedere. Questa piazza è una zona magnifica che raccoglie le principali opere civili della città ed è la sede del famosissimo Palio di Siena. Molto importante ed affascinante è la sinagoga della città.

Quartiere ebraico

Essendo sempre stata sede di numerosi banchieri, Siena, custodisce uno dei più antichi ghetti della Toscana e d’Italia. La sinagoga è di stile neoclassico ed è arrivata a noi nonostante i numerosi danni che ha subito negli anni.

Panorama di Siena
Panorama di Siena

Eventi

Come è ben noto, Siena è suddivisa in contrade; ognuna di queste è profondamente legata alle sue tradizioni e alle sue leggende che vengono tramandate di generazione in generazione. Ci sono in tutto 17 contrade e 10 di queste si sfidano per 2 volte all’anno nel celebre Palio di Siena. Il più famoso è quello che si svolge il 16 agosto.

Il palio è una giostra medievale, una corsa in cui i cavalli sono osannati come veri e propri dei, anche se molte persone sono contrarie a questo pensiero e a questo evento, in quanto considerato crudele per questi animali.

Ma quello che pochi sanno è che il cavallo rappresenta la contrada e non il fantino. Inoltre, esistono delle pensioni per i cavalli nel post Palio, dove possono riposarsi e recuperare dallo stress. Il cavallo è talmente importante che esistono tombe apposite: potrete visitare la tomba di Brandano che viene visto come il miglior cavallo che abbia mai gareggiato a questa competizione.

Come arrivare

La strada principale per raggiungere questa magnifica città è l’autostrada del Sole, che a nord vede il raccordo autostradale Firenze-Siena e a su quello di Siena-Bettolle. Vi sono poi una grande quantità di strade statali che la attraversano come la Cassia che collega Firenze con Roma.

A livello ferroviario la città ha due grandi stazioni: Siena centro e Siena Zona Industriale. Nonostante questo il traffico è più di livello regionale che nazionale in quanto per arrivarci bisogna perdere il treno dalla stazione di Santa Maria Novella a Firenze.

Infine la città è provvista di un aeroporto interessato da traffico per lo più di natura generale e commerciale: l’aeroporto di Siena-Ampugnano.

Uno scorcio di Siena
Uno scorcio di Siena