La città di Santa Fe che vanta una popolazione di circa 400.000 abitanti, è una deliziosa città dell’Argentina situata a soli 350 km a sud-est dalla capitale del paese Buenos Aires. Santa Fe sorge e si sviluppa di fronte alla città di Paranà con la quale è armoniosamente collegata dal Tunnel Subfluviale Hernandarias. La città di Santa Fe è un importante e rilevante centro commerciale argentino nonché il punto strategico di trasporto per una ricca area agricola che produce grano, carne e oli vegetali.

Fondata in origine da Don Juan de Garay nella vicina località di Cayastà nel corso dell’anno 1573, Santa Fe venne trasferita in quella che è la sua attuale posizione nel 1653. Il titolo di capoluogo provinciale le venne assegnato nel 1814 quando l’Assemblea Nazionale Costituente fece dividere i territori sotto l’ingerenza della città di Santa Fe da quelli inclusi alla provincia di Buenos Aires.

Santa Fe è una città a rischio inondazioni come capitò nel 2003 quando il fiume Salado esondò; nonostante questa caratteristica un po’ particolare, Santa Fe è davvero un’isola felice, un importante centro amministrativo ed economico a livello nazionale ed un turismo in continua crescita grazie agli spettacolari paesaggi della Patagonia.

Cosa vedere a Santa Fe

Il centro storico cittadino della città di Santa Fe, in Argentina, regala ai turisti un suggestivo spettacolo artistico e culturale. Edifici coloniali svettano nel cuore del centro della città ed è possibile ammirarli dedicandosi suggestive passeggiate per le vie e le stradine della città. Santa Fe è dunque una città generosa, sia come anima accogliente verso il prossimo, sia in qualità di città che ospita diversi luoghi di interesse e numerose attrazioni.

Nella rosa delle principali attrazioni di Santa Fe, si possono menzionare alcune delle più conosciute e visitate come il Monumento historico Nacional a la Bandera, il Juan B. Castagnino Fine Arts Museum, Plaza de 25 Mayo, Plaza Sarmiento e, infine, il Teatro de primo Mayo.

Monumento historico Nacional a la Bandera

Il Monumento historico Nacional a la Bandera è un monumento simbolo argentino situato a Rosario, in Provincia di Santa Fe. Il monumento svetta nel Parco Nazionale luogo in cui il generale Manuel Belgrano issò per la prima volta la bandiera dell’Argentina, il 27 febbraio del 1812, lungo il fiume Parana. Il Monumento historico Nacional a la Bandera venne progettato e realizzato dagli architetti Angel Guido e Alejandro Bustillo i quali collaborarono con diversi scultori come Alfredo Bigatti e Josè Fioravanti. Il Monumento historico Nacional a la Bandera presenta una torre della ragguardevole altezza di 70 metri ed una cripta dedicata al generale Belgrano ed un Propileo nel cui seminterrato si trova il Salone d’Onore delle bandiere americane.

Nel 1812 l’ingegnere Nicolas Grondona senza essere ancora certo della possibile e potenziale ubicazione della bandiera argentina, decise di avviare una raccolta fondi per la costruzione di due monoliti, uno sull’isola di Espinillo e l’altro a Rosario, in provincia di Santa Fe.

Nel 1910, durante il centenario della Rivoluzione di Maggio, il governo nazionale stanzia dei fondi per costruzione di un monumento alla bandiera del paese. I lavori di costruzione del Monumento historico Nacional a la Bandera iniziarono nel 1943 e terminarono dopo 14 anni. L’apertura ufficiale avvenne nel giugno del 1957.

Santa-Fe-monumento-historico-nacional-de-la-bandera
Il Monumento historico Nacional de la Bandera a Santa Fe, Argentina

Plaza de 25 Mayo

Plaza de 25 Mayo è un’importante piazza ubicata nel centro di Rosario, in provincia di Santa Fe in Argentina. Questa splendida piazza fa riferimento alla celebre Rivoluzione del 25 Maggio del 1810 che portò alla costituzione del primo governo argentino locale a Buenos Aires (capitale dell’Argentina). Inizialmente la piazza venne chiamata semplicemente Plaza Principal ovvero Piazza Principale e solo nel 1852 fu battezzata Plaza de 25 Mayo.

La Plaza de 25 Mayo prende forma e vita sul lato orientale del centro della città nei pressi del fiume Paranà; dalla parte orientale della piazza ha sede il governo municipale di Rosario, la Cattedrale e il Palacio de los Leones. Tutti questi edifici risultano separati da un passaggio pedonale chiamato Pasaje Juramento che conduce al celebre Monumento historico Nacional a la Bandera.

Nel cuore del centro della Plaza de 25 Mayo svetta una colonna monumentale dedicata alla libertà nazionale (Columna à la Libertad), caratterizzata da una statua raffigurante la Libertà, posta sull’acme. La colonna è circondata dalle statue di eroi nazionali come Josè de San Martin e il generale Manuel Belgrano.

Santa-Fe-plaza-de-25-mayo
La Plaza de 25 Mayo a Santa Fe, Argentina

Plaza Sarmiento

La Plaza Sarmiento è una delle principali piazze della città di Rosario, Santa Fe, Argentina. La piazza porta questo nome in onore ed omaggio all’ex presidente argentino Domingo Faustino Sarmiento e si trova in una posizione strategica nell’area del centro pulsante della città.

Plaza Sarmiento occupa quasi due blocchi delimitati dalle strade di San Luis, Entre Rios, Mendoza e Corrientes. La Plaza presenta un monumento dotato di una statua raffigurante l’ex presidente del paese, Sarmiento, conosciuto come pioniere e promotore dell’istruzione pubblica in Argentina.

Prima del 1872, il sito in cui oggi sorge e si sviluppa Plaza Sarmiento faceva parte di una più ampia laguna chiamata Laguna Sanchez. Un accordo del Consiglio direttivo nel 1974, comportò l’inizio dei lavori di costruzione dell’attuale piazza ed oggi è considerata una delle piazze più rilevanti della città.

Santa-Fe-Argentina-plaza-sarmiento
Plaza Sarmiento dedicata all’ex presidente argentino Sarmiento a Santa Fe, Argentina

Teatro Primo del Mayo

Il Teatro primo Maggio è il principale teatro comunale della città di Santa Fe in Argentina e si trova sulla strada pedonale di San Martin, il centro commerciale principale della città. Il Teatro Primo Maggio di Santa Fe è il cuore della scena artistica e culturale della città e uno dei luoghi più amati dai cittadini. Il teatro è nato su iniziativa comunale al fine di dare spazio ed alloggio alla tradizione teatrale di Santa Fe. L’edificio venne progettato dall’architetto Augusto Plou ed i lavori di costruzione iniziarono nel 1903 e terminarono due anni dopo.

L’architettura dell’edificio riflette lo stile Luigi XV ed uno dei dettagli più emblematici del teatro è rappresentato da un gruppo di sculture opera dello scultore Nicola Gulli montate sulla facciata; le sculture rappresentano allegorie di danza e musica. Il Teatro Primo di Maggio presenta al suo interno 3 sale, la stanza del Sindaco, la più capiente (8oo persone), la sala Leopoldo Marechal (250 persone) e, infine, la sala dedicata ai balletti. Ristrutturato nel 2004, il Teatro Primo Maggio di Sante Fe, è il teatro più importante della città.

Santa-Fe-argentina-teatro-primo-maggio
Il Teatro primo Maggio di Santa Fe, Argentina