Salvador è una città del Brasile, capitale dello stato di Bahia. Fondata con il nome di San Salvador da Bahia de Todos os Santos dalle colonie portoghesi, e oggi viene chiamata solamente Salvador per differenziarlo Salvador de Bahia. Nel passato fu anche chiamata solo Bahia, nome dato allo Stato di cui è capitale.

Si tratta della terza città più popolosa del Brasile dopo San Paolo e Rio de Janeiro, ed è la maggiore della regione del Nord Est del Brasile. A livello geografico la città si trova sulle coste dell’Atlantico e la sua fisionomia prevede coste sabbiose alternate a quelle rocciose. La terraferma è prevalentemente pianeggiante perciò è una zona estremamente edificabile e questo ha permesso l’incredibile evoluzione urbanistica della città.

La zona territoriale della città di Salvador è tuttavia attraversata del terribile sertão, immenso deserto secco tipicamente brasiliano. All’interno di questo deserto vi sono un gran numero di oasi di boschi e montagne con percorsi d’acqua e bellissime cascate.

La città si estende su una superficie di 693 kmq e conta circa 2 milioni e 600 mila abitanti. A livello turistico è una delle città più frequentate grazie anche alla sua variopinta cintura urbana che presenta un gran numero di palazzi, in tipico stile coloniale portoghese.

La città è una delle mete più ambite per il suo clima tropicale
La città è una delle mete più ambite per il suo clima tropicale

Cosa vedere

Vediamo insieme, ora, quali sono le tappe principali che non dovreste mai perdervi durante il tour della città di Salvador de Bahia.

Cattedrale della Trasfigurazione del Signore

La cattedrale della Trasfigurazione del Signore di Salvador è la principale chiesa dello Stato di Bahia. Questa è la sede dell’arcidiocesi ed è stata costruita nel 1657. L’attuale chiesa è in stile barocco ed è la quarta a sorgere nello stesso sito. La paternità del progetto è incerta. La prima pietra fu posta nel 1657 e la chiesa fu inaugurata e consacrata solo nel 1672. Il frontespizio è stato completato intorno al 1679 e le campane sono arrivate direttamente dal Portogallo nel 1681. Di conseguenza le torri campanarie sono state aggiunte solo nel 1694 insieme alle decorazioni degli interni. La struttura viene chiamata Chiesa Primaziale in quanto è la prima cattedrale dell’arcidiocesi del Brasile, di conseguenza la prima struttura religiosa de Sud America.

Chiesa e convento di San Francesco

La chiesa e convento di San Francesco è un complesso religioso del quartiere storico di Pelourinho, a Salvador di Bahia, situato nel Largo do Cruzeiro de São Francisco che confina col Terreiro de Jesus, la piazza della cattedrale. La chiesa di San Francesco, con la ricchezza dei decori dorati del primo Settecento, è considerata uno dei capolavori dell’arte barocca in Brasile. Il complesso, che comprende un grande convento con molti ambienti monumentali, vanta anche una chiesa ed un convento del terzo Ordine Francescano, che si visitano a parte. La facciata imponente, con due campanili, domina il largo di San Francesco. Le maioliche bianche delle torri furono aggiunte nel 1805. Al centro un’elaborata serie di volute addolcisce lo schema a capanna del prospetto. Porte e finestre dai colori vivaci movimentano le mura esterne del complesso.

La città di Salvador è una delle prime fondate dal regno portoghese
La città di Salvador è una delle prime fondate dal regno portoghese

Palácio Rio Branco

Il Palácio Rio Branco si trova in uno dei più famosi quartieri di Salvador. Il primo palazzo costruito con questo nome risale al 1549, al fine di ospitare il primo governatore della Bahia. Più tardi in questo luogo troveranno rifugio la regina e il principe reggente del Portogallo in fuga con tutta la corte dall’invasione napoleonica. Nel 1900 l’intera struttura fu demolita e fu ricostruita in stile neorinascimentale. Dal 1986 è sede della prefettura municipale di Salvador.

Praça da Sé

Sviluppata a fianco della cattedrale, la piazza fonde l’antico col moderno, a metà tra il Terreiro do Jesus e la Praça Tomé de Sousa. Vi si affacciano il museo della Misericordia (ex-casa Santa), il memoriale delle Baianas. Un restauro moderno ha dotato la piazza di panchine e di una fontana che quotidianamente esegue uno spettacolo di sons et lumiéres. Al centro della piazza si trova il monumento a Zumbi, protagonista di una rivolta degli schiavi.

La città è un mix di culture tra portoghese ed africana
La città è un mix di culture tra portoghese ed africana