Rostock è una città extracircondariale della Meclemburgo-Pomerania Anteriore. La sua popolazione tocca i 203.000 abitanti, ed è il maggior centro abitato ma non è la capitale del Land. La città ha ricevuto nel 1218 i Diritti di Lubecca e si è fregiata del titolo di “Città Anseatica”, in lingua tedesca Hansestadt. La città si estende per circa 20 km sul corso del fiume Warnow, fino alle sue foci sul Mar Baltico. Tutta la sua area urbana si estende per 181,44 kmq. Il porto di Rostock è uno dei più importanti del paese sia per il trasporto di passeggeri che per il movimento commerciale di merci.

La città si impone all’interno del proprio territorio come principale centro turistico e culturale oltre ad essere un grande polo economico. La sua posizione strategica è sempre stata un elemento molto caratteristico, poiché è uno dei pochi sbocchi sul Mar Baltico della Germania. Oltre a questo la presenza della storica università ha reso questo luogo molto frequentato da giovani studenti.

Lo stile della maggior parte degli edifici è in gotico baltico, uno stile molto particolare che si è sviluppato in questa zona della Germania e su tutti gli altri stati che affacciano su questo mare. Si tratta di un territorio comunque abbastanza moderno per quanto riguarda l’aspetto architettonico che affonda, però, le radici in passato ricco di avvenimenti che potrete scoprire nelle sue principali opere di pregio artistico.

Il porto della città
Il porto della città

Cosa vedere

Ecco, ora, alcune delle tappe principali che non dovreste mai perdervi durante la visita della città.

Kröpeliner Tor

Si tratta di uno dei più spettacolari e notevoli esempi di fortificazione della città di Rostock. Questo è in tipico stile gotico e risale al 1270. Si trattava del più alto e più grande castello esistente. Il sistema di difesa è stato talmente forte da rimanere intatto a noi fino a oggi, e da essere anche citato in numerose letture d’epoca che celebravano la sua potenza e resistenza.

Kuhtor

Questa è la più antica delle 22 ex porte esistenti nella città di Rostock. Non solo è la più antica fortezza ma anche uno dei più antichi edifici mai rimasti intatti nella Germania del nord. Questa risale al 1262 ed è di origine prettamente gotica. La porta ha connesso per molti secoli la città al resto della zona esterna.

Il municipio di Rostock
Il municipio di Rostock

Marienkirche

Marienkirche è conosciuta in lingua italiana come la Chiesa di Santa Maria, ed è l’edificio sacro della fede Evangelica Luterana principale della città di Rostock. E’ un’immensa struttura in mattoni rossi ed è stata ricostruita in seguito al massiccio bombardamento durante la Seconda Guerra Mondiale. L’attuale chiesa è molto ricca di bellissime decorazioni interne che la rendono una delle più pregiate chiese del nord della Germania. Una delle cose più belle è il carillon al suo interno, conosciuto come Glockenspielen. Questo ogni ora rintocca con melodie diverse ed è animato da una piccola processione degli apostoli che sfilano davanti alla figura di Gesù Cristo risorto. Un’opera unica, di grandissimo pregio completata dal sottostante orologio astronomico che ha sempre dato il senso del tempo alla popolazione delle città.

Rostocker Rathaus

Il Rostocker Rathaus è conosciuto in lingua italiana con il nome di Municipio di Rostock e fu costruito in stile gotico baltico nel XIII secolo e a cui, tra il 1727 e il 1729, fu aggiunta una facciata barocca. Il municipio si trova nella parte orientale del Neuer Mark, nei pressi di uno dei quartieri storici più famosi della città, con una grande quantità di edifici che risalgono al XV secolo, come il Kerkhoffhaus e la Walldienerhaus. Dietro la facciata, campeggiano le sette torrette gotiche dell’edificio originario. Una piccola curiosità di questo municipio è la presenza tra le colonne di un piccolo serpente messo a decorazione, questo che è stato più volte rubato, risale al XVII secolo e secondo alcuni esperti andrebbe a simboleggiare al saggezza delle decisioni prese al suo interno.

Uno scorcio di Rostock
Uno scorcio di Rostock