Riga, una delle più belle ed affascinanti capitali europee, battezzata come “città dei musei” (ne ospita ben 50) e come “Parigi del Baltico“, è la capitale della Lettonia ed è tra le più visitate d’Europa.

Riga ha una popolazione di circa 700.000 abitanti, tra lettoni, bielorussi, russi polacchi ed ucraini. La capitale lettone è particolarmente conosciuta e celebre per le caratteristiche architetture Art Nouveau disseminate in tutta la città, soprattutto nel centro storico. Questa conturbante città si affaccia sul Mar Baltico, attraversata dal fiume Daugava che le conferisce un fascino del tutto singolare; essa è centro culturale, economico e politico di tutto il paese.

Riga è una città medievale dai mille volti che si scoprono a mano a mano che le stagioni la attraversano. Durante i mesi più freddi, Gennaio e Febbraio, la grande Repubblica Baltica, si veste di neve e atmosfere più silenziose, fino ai mesi più ‘caldi’, da Maggio a Settembre, in cui le anguste viette del suo caratteristico centro storico tornano a splendere rigogliose sotto i raggi lievi del sole.

Riga è un vero e proprio gioiello baltico in cui deliziarsi durante un fine settimana o un soggiorno più lungo, magari durante il periodo natalizio, momento in cui, in città, si effettua il Vecrigas Ziemassvetku Tirdzins, ovvero il mercatino di Natale caratterizzato da pittoresche bancarelle in cui gustare le specialità locali o acquistare oggetti tipici del paese.

guida-di-riga-1
Riga, capitale della Lettonia, suggestiva e fascinosa

Cenni storici

Riga venne fondata nel 1201 dal vescovo Albrecht Von Buxthoeven; durante il XIII secolo Riga raggiunse l’acme del sua floridezza e del suo splendore grazie all’entrata nella lega anseatica, precisamente nel 1282. Successivamente la città divenne parte dell’impero russo dopo aver subìto l’egemonia polacca e svedese.

Solo nel 1991 Riga, tornò ad essere capitale della Lettonia indipendente scindendosi dall’unione Sovietica. Durante la Seconda Guerra Mondiale, Riga fu sede di un campo di concentramento nazista, in attività da Marzo 1943 all’ Agosto 1944, nel quale vennero fatte prigioniere approssimativamente 20.000 persone.

guida-di-riga-2
Riga durante il periodo natalizio tra atmosfere fiabesche

Soggiornare a Riga

Riga è una città famosa per la sua accoglienza nei confronti dei turisti, per la sua generosa ospitalità e la sua vivace atmosfera. Soggiornare in questa regina delle Repubbliche Baltiche è un vero piacere dato il suo tessuto urbano medievale pregno di fascino, il centro storico puntellato di edifici in stile Liberty e l’architettura in legno risalente al XIX secolo.

Riga offre, oltre alle innumerevoli meraviglie da vedere (la città di Riga è patrimonio dell’Unesco), un’ampia scelta di tipologia di soggiorno, grazie alla presenza, sia nel suo suggestivo ed arioso centro storico, che nei quartieri siti un po’ fuori dal nucleo centrale, di hotel ed alberghi di diverse tipologie.

Nella cosmopolita capitale lettone dunque, non manca certo il ventaglio di possibilità ed opportunità di scegliere, al fine di dar vita al soggiorno ideale in una delle più belle capitali europee.

I numerosi e variegati Hotels e alberghi siti a Riga abbracciano ogni categoria, dal lusso degli alberghi a 5 stelle, all’eleganza contenuta ma sofisticata degli alberghi a 4 stelle, alla discreta ma rigogliosa comodità degli alberghi a 3 stelle ed infine ai B&B, pratici e familiari.

Per ulteriori informazioni e consigli sulle strutture, potrete consultare la guida Soggiornare a Riga.

guida-di-riga-hotel-bergs-ristorante
La sala del ristorante dell’Hotel Bergs, albergo a 5 stelle di Riga

Cosa vedere a Riga

Il centro storico di Riga, ricorda un labirinto di piccole ed anguste stradine e viuzze in cui perdersi osservano il ‘defilé‘ di edifici Liberty che lo costellano. Il centro storico della città è patrimonio dell’Unesco ed è caratterizzato da un’atmosfera unica e coinvolgente, animata anche dalla presenza di negozi tipici e moderni, da ristorantini e locali. Tra le numerose meraviglie che Riga offre ai turisti e agli ‘amanti del bello’, sono due i monumenti simbolo di questa magica Repubblica Baltica: la Chiesa di San Pietro e la Cattedrale.

La chiesa di San Pietro (1209) è la più caratteristica e suggestiva chiesa gotica di Riga, affiancata da una torre svettante a più di 70 metri di altezza, una delle torri più alte d’Europa. Dal 1997 la chiesa di San Pietro è diventata Patrimonio dell’Unesco ed è consacrata al rito protestante dal 1523 con l’avvento della Riforma Luterana.

La Cattedrale di Riga è stata edificata nel 1211 ed è la più grande Cattedrale di stampo medievale delle Repubbliche Baltiche. Simbolo della città di Riga, la Cattedrale è il risultato della commistione tra stile romanico e gotico e cenni di barocco nelle più recenti ristrutturazioni.

guida-di-riga-chiesa-di-san-pietro
La monumentale chiesa di San Pietro a Riga

Cosa mangiare a Riga

A causa del clima particolarmente ostile e rigido, i lettoni hanno sempre dovuto faticare e lavorare molto per procurarsi il cibo. Per questo motivo sono molto legati alla tradizione del loro paese nonostante la cucina locale sia il risultato di una sapiente commistione di tradizioni di altri vicini paesi come la Russia e la Lituania. Gli alimenti più caratteristici e diffusi nelle tavole degli abitanti di Riga e dell’intero paese sono il frumento, il pesce, le patate, i formaggi, la panna acida, la carne di maiale e di pollo con la quale vengono preparati arrosti e stufati.

Specialità di Riga

Sono diverse le specialità offerte dalla cucina lettone e dalla sua capitale. Quelle più diffuse sia nei ristoranti che sulle tavole dei cittadini di Riga sono sicuramente le Aringhe fritte accompagnate da cipolle e panna acida, prevalentemente servite come antipasto; lo Speka Piradzini, ovvero un tipico panino lettone a forma di mezza luna dalla saporita farcitura composta da pancetta saltata in padella con cipolla. La Rasols, una squisita insalata di patate condita con maionese e l’aggiunta di piselli, carote, salsiccia e uova.

La Skabputra, ovvero una delle più gustate zuppe fredde lettoni, composta di panna acida, rigenerante e rinfrescante. I Virtynai, ovvero pasticcini deliziosi e caldi farciti con funghi, fagioli neri e pancetta oppure con pesce. Ma l’alimento che indubbiamente contraddistingue la cucina lettone e che non può mancare in ogni tavola che si rispetti è il Rupjmaize, ovvero pane di farina di segale preparato secondo un processo squisitamente lettone.

Per un ulteriore approfondimento potrete consultare la guida Dove e cosa mangiare a Riga.

guida-di-riga-rupjmaize
Il Rupjmaize, pane di farina di segale tipico della Lettonia

Dove mangiare a Riga

Riga, città fortemente cosmopolita, presenta ed offre un’ampia gamma di ristoranti che spaziano dalla cucina locale a quella etnica ed internazionale in cui i turisti avranno solo l’imbarazzo della scelta. Come accennato, la cucina lettone è il risultato anche di una commistione con altre tradizioni culinarie che la rendono molto saporita, calorica e caratteristica.

Molti degli Chef lettoni viaggiano in giro per il mondo per esperire differenti tradizioni e tipicità di altre cucine al fine, una volta rientrati in Lettonia, di rivisitare, impreziosire e creare piatti. L’ esito è davvero sorprendente, infatti, nella capitale lettone, è difficile essere scontenti del cibo.

Tra i vari, tipici ed alternativi ristoranti di Riga, l’International è sicuramente uno dei più ambiti e frequentati. Caratteristica di questo elegante e raffinato ristorante è la cucina che spazia da quella locale a quella russa e internazionale. Un altro ristorante molto gettonato è il Folkklubs Ala Pagrabs in cui gustare un ottimo Brunch o una cena con amici assaggiando piatti tipici dell’Est Europa. La sera, questa taverna deliziosa ospita concerti dal vivo. Uno dei ristoranti più famosi per le zuppe è il Salve che, nonostante sia foriero di un nome squisitamente italiano, propone piatti tipici locali in un’atmosfera accogliente, calda e avvolgente.

Per un ulteriore approfondimento potrete consultare la guida Dove e cosa mangiare a Riga.

guida-di-riga-rupjmaize
Una delle calde e confortevoli sale del ristorante Salve di Riga

Cosa fare a Riga di sera

La movida notturna di Riga è molto vivace ed accattivante nonostante il clima freddo ed ostile della città la facciano credere più ‘addormentata’ e tranquilla. Durante il fine settimana in modo particolare, le stradine del centro della città, sono assiepate di giovani pronti a divertirsi. Le opportunità di divertimento ed intrattenimento di Riga sono davvero molteplici e differenti.

La serata tipica nella capitale lettone può iniziare sorseggiando un cocktail in uno dei bar-locali più famosi della città, il Pierns caratterizzato da un’atmosfera decisamente stravagante e singolare per poi proseguire in uno dei più fascinosi Wine bar di riga, il Wine bar Garage. Quest’ultimo è pervaso da un’aria conturbante, un’atmosfera sospesa tra antico e moderno ed offre ai suoi clienti un’ampia gamma di vini di alto livello. Tra le discoteche di Riga, numerose e poliedriche, sono sicuramente due quelle più conosciute e glamour: il Club Studio 69 e il First Dacha.

Per ulteriori consigli ed approfondimenti, potrete consultare la guida Cosa fare a Riga di sera.

guida-di-riga-club-studio-69
Il Club studio 69, discoteca celebre e glamour di Riga