Pisa è un comune italiano della Toscana, con quasi 88.700 abitanti; si estende su una superficie di 185,18 km². La città è il sesto comune della Toscana per densità di popolazione ed è parte della grande zona industriale della regione costituita da Livorno, Pisa e Collesalvetti.

La città è nota per i suoi rinomati monumenti come la Torre pendente, il duomo ed il battistero, tutti situati nel complesso di Piazza dei Miracoli. Pisa è inoltre conosciuta per i suoi lungarni che sono stati citati da numerosi artisti per il fatto che, soprattutto di sera, conferiscono alla città una somiglianza a Parigi, oltre che per la presenza dell’università più importante d’Italia riconosciuta come una delle migliori del mondo.

Cenni storici

La città è ricordata a livello storico per essere stata parte di una delle quattro grandi repubbliche marinare italiane. Questo suo status l’ha sempre resa una città orgogliosa e combattiva; di fatti, la sua unione con Firenze si è fatta attendere molto tempo poiché Pisa è rimasta Repubblica per molti anni con delle sue vere e proprie idee riguardo l’espansione e la politica. E’ ben noto che la città fece grandi conquiste nel mediterraneo non solo a livello territoriale ma anche a livello commerciale.

Famosa è la grande rivalità con Genova per la supremazia nelle rotte commerciali e quella con Lucca per la supremazia nella zona territoriale. Questa situazione non ha mai destato preoccupazioni alla città di Pisa che si sentiva molto forte, grazie anche alle sue conquiste nelle terre sicule contro le armate islamiche che le occupavano.

Nel XV secolo, Pisa passò sotto il potere fiorentino e vide grandi opere di valorizzazione della città da parte del potere dei Medici.
Nel XV secolo, Pisa passò sotto il potere fiorentino e vide grandi opere di valorizzazione della città da parte del potere dei Medici.

Uno dei simboli di questa convinzione è il Duomo di Pisa che sorge fuori dalle mura della città, un’azione che vuole andare a glorificare la propria potenza ed un messaggio di invincibilità nei confronti di tutti gli altri. La città tentò alcune sfide anche con Venezia ma con quest’ultima si arrivò ad un accordo di non aggressione che portò ad una pace provvisoria.

Nel XV secolo, Pisa passò sotto il potere fiorentino e vide grandi opere di valorizzazione della città da parte del potere dei Medici. Tuttavia il popolo non digerì mai questa sottomissione che fu la miccia di numerose rivolte, fino alla richiesta di unione al Regno d’Italia voluto dai pisani a gran voce. La città divenne teatro di pesanti bombardamenti durante i conflitti mondiali ma le grandi opere della città vennero riportate in vita grazie all’aiuto della popolazione. Inoltre fu anche teatro di grandi assedi poiché sede di un grande nucleo antifascista, rendendo le sue strade luogo di grandi spargimenti di sangue.

Cosa vedere a Pisa

E’ davvero difficile dire quante cose vedere a Pisa; la città è tutta di grande interesse ma il luogo principale da andare a visitare è senz’ombra di dubbio la Piazza dei Miracoli.

Piazza dei Miracoli

Questo nome è stato dato da D’Annunzio poiché gli edifici che vi sorgono sono dei piccoli miracoli viste le loro caratteristiche. La Piazza dei miracoli è ricca di spunti architettonici interessanti come la Cattedrale di Santa Maria Assunta ed il suo campanile, che è peraltro uno dei simboli della città e dell’Italia intera. Il campanile è conosciuto come la Torre Pendente e deve questa sua caratteristica al terreno poco indicato alla costruzione di questo edificio. Merita anche di essere citato il Battistero di San Giovanni ed il Campo Santo.

Cattedrale di Santa Maria Assunta a Pisa
La Cattedrale di Santa Maria Assunta a Pisa in Piazza dei Miracoli

Chiese

Gli altri luoghi di culto che meritano una menzione sono l’antica chiesa di San Frediano e la chiesa di San Nicola, ma ancor più antica è la chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno che risale al 952 ed era l’antico duomo della città.

Edifici civili sul Lungarno

Pisa ha anche una grande collezione di palazzi appartenuti a grandi famiglie nobiliari che oggi risultano essere sede di uffici comunali o ancora in mano alle famiglie che li possedevano. La maggior parte di questi sono visibili passeggiando per i lungarni di Pisa, caratteristici e dunque assolutamente da visitare per la loro bellezza diurna ma soprattutto notturna.

Lungarni di Pisa
Lungarni di Pisa

Piazza Cavalieri e l’antico mercato arabo

Oltre a Piazza dei Miracoli, un’altra importante è la Piazza dei Cavalieri, sede del potere civile antico, in cui troviamo il Palazzo della Carovana che è il quartier generale dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano e attuale sede della Scuola normale superiore di Pisa.

Spiagge

Per quanto riguarda il turismo estivo Pisa presenta anche una lunga spiaggia di circa 25 km, delimitata dalla foce dell’Arno. Questa zona è conosciuta anche come Marina di Pisa ed è molto frequentata sia dai pisani che dai turisti.

Torre di pisa
La Torre Pendente di Pisa

Come raggiungere Pisa

La città di Pisa è servita da numerose strade; infatti è collegata dalle due grandi autostrade, l’A11 conosciuta come Firenze-Mare e l’A12. Inoltre, la città è collegata dalla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno (FI-PI-LI) e da numerose strade statali tra cui la via Aurelia.

A livello di ferrovie, la città è perfettamente collegata sia a livello regionale che nazionale, inoltre presenta uno dei porti più grandi d’Italia assieme a quello di Venezia e a quello di Genova.

Per chi arriva da molto lontano, la città ha un aeroporto internazionale conosciuto con il nome di Aeroporto Galileo Galilei che ha una grandissima rete di collegamenti con New York e molte altre capitali mondiali.