Pescara è una deliziosa città abruzzese affacciata sul Mar Adriatico, un porto turistico moderno ed all’avanguardia che, insieme alla città di L’Aquila, rappresenta la città più popolosa ed importante della regione Abruzzo. Pescara, data la sua posizione, è accarezzata da un clima di tipo mediterraneo, caratterizzato quindi da estati molto calde e foriere di umidità ed inverni freddi. Il clima di Pescara è particolarmente influenzato dalla presenza del Massiccio del Gran Sasso e della Maiella che, in parte, espongono Pescara al Favonio, un vento molto forte e caldo che comporta un ragguardevole aumento delle temperature.

Cenni storici

La storia di Pescara è poco conosciuta e presenta molti tratti oscuri e caliginosi che la rendono avvolta da un manto misterioso. Alcuni studiosi sostengono che, in epoca romana, ci furono le prime presenze umane lungo le rive del fiume che, in quel periodo, venne chiamato Vicus Aterni e diede il nome alla città: Aternum. Successivamente, con l’avvento dell’impero romano e l’arrivo dei barbari, le sorti di Aternum furono nuovamente abbracciate dall’oscurità. Nell’anno 1000 Aternum divenne Piscaria e subì incursioni ed attacchi da parte dei Normanni. Quando il potere politico si stabilizzò, Pescara cominciò a fiorire; la fioritura della città abruzzese si è protratta per tutto il ‘700.

Nel 1814 Pescara, insieme ad altre città italiane, fu protagonista in prima linea dei Moti Carbonari in contrasto con Giocchino Murat, all’epoca Re di Napoli. Fu nel 1927 che Pescara venne elevata a provincia ed il suo precipuo sviluppo prese forma e sostanza nel dopoguerra fino a renderla oggi una città molto rilevante sotto plurimi aspetti quali quello economico, turistico e commerciale.

guida-di-pescara-1
La splendida città di Pescara, abbracciata dal blu profondo della notte

Cosa vedere

Pescara è una città che offre ai suoi cittadini ed ai suoi visitatori un coacervo di meraviglie da ammirare e visitare. Sono molteplici le bellezze ospitate e che contribuiscono ad impreziosirla; tra le numerose attrattive, strutture e paradisi naturali di Pescara, vanno rubricate:

Ponte del Mare

Il Ponte del Mare di Pescara è una struttura di notevole bellezza, edificata al fine di connettere e collegare la riviera sud con la riviera nord del fiume Pescara. Si tratta di un ponte strallato, ovvero ‘sospeso‘, inaugurato nel 2009. Il Ponte del Mare è un ponte ciclo-pedonale che ha dato alla città di Pescara un afflato futuristico diventando simbolo di ‘passaggio’ tra un passato ombroso ed un futuro da ‘scrivere’. Il ponte è costituito da un pilone centrale a cui sono abbarbicati degli stralli che sorreggono i rami scissi del ponte. Esso comprende un percorso ciclabile ed uno pedonale che, nel complesso, occupano una superficie di 3.108 metri quadrati.

guida-di-pescara-ponte-del-mare
Il meraviglioso Ponte del Mare di Pescara baciato dalle fuggevoli nubi

Basilica della Madonna dei Sette Dolori

La Basilica della Madonna dei Sette Dolori di Pescara è una chiesa simbolo della città, foriera di una leggenda secondo la quale, in un giorno indefinito, apparve la Vergine con il cuore trafitto da sette spade ad un gruppo di pastori mentre pascolavano il gregge. Un ulteriore miracolo accadde qualche tempo dopo quando dei villici, invocarono la Madonna affinché intervenisse per porre fine alla siccità che ormai stava mettendo in serio pericolo il raccolto. Per diversi giorni i fedeli portarono in processione l’immagine della Vergine finché, il 12 Maggio, durante una processione diretta verso il mare, cominciò a piovere. Questo improvviso ‘pianto del cielo’ venne letto in termini divini. Dal 1952 la Madonna dei Sette Dolori è Patrona della Diocesi di Pescara-Penne.

Museo-casa natale di Gabriele D’Annunzio

Il Museo-casa natale di Gabriele D’Annunzio è sito al primo piano dell’edificio che fu dimora dell’illustre poeta dall‘800. Il percorso museale si articola e si snoda in nove stanze, ciascuna delle quali conserva, custodisce e protegge oggetti, pannelli didascalici familiari, fotogrammi, frammenti poetici di Gabriele D’Annunzio e della sua vita, dal periodo dell’infanzia a quello dell’età adulta, compreso il suo matrimonio. Si tratta di un vero e proprio scrigno intimo del poeta del ‘Piacere‘ che permette ai suoi visitatori di ripercorrere, passo dopo passo, l’esistenza dell’artista ottocentesco e la sua innata ed intima poesia.

pescara-museo-casa-g-annunzio-2
La Casa-Museo di Gabriele D’annunzio nell’abbraccio profondo della notte

Cattedrale di San Cetteo

La Cattedrale di San Cetteo a Pescara, battezzata “Tempio della Conciliazione“, cominciò ad essere costruita nel 1933 ma fu terminata solo nel 1938, grazie all’architetto Cesare Bassani. La chiesa si presenta in tutta la sua monumentalità e nella sua grandiosità, riecheggiando tratti tipici dell’architettura abruzzese. Internamente, la cattedrale presenta la classica pianta basilicale a tre navate con un presbiterio rialzato. Alla sinistra del transetto si trova una cappella che custodisce il feretro della madre di Gabriele D’Annunzio, Luisa.

guida-di-pescara-cattedrale-san-cetteo
La Cattedrale di San Cetteo a Pescara chiamata “Tempio della Riconciliazione”

Piazza della Rinascita

Piazza della Rinascita è una delle maggiori piazze della città di Pescara; essa accoglie, nella sua munifica spaziosità, diversi palazzi pregevoli e caratteristici come il Palazzo Arlecchino, dalla facciata in mosaico monocromatico, ed il Palazzo Testa; al centro di Piazza della Rinascita svetta l’opera del celebre architetto giapponese Toyo Ito, intitolata Huge Wineglass. Questa piazza è la più frequentata del centro storico di Pescara anche per la presenza di diverse boutiques e bar-caffè.

guida-di-pescara-huge-wineglass
L’opera di Toyo Ito in Piazza della Rinascita a Pescara

Pineta Dannunziana

La Pineta Dannunziana, altresì appellata Parco d’Avalos, è una splendida e florida riserva che occupa una superficie di ben 53 ettari di cui solo 35 documentano la selva che anticamente ‘copriva’ l’Abruzzo. All’interno della Pineta Dannunziana sono presenti specie faunistiche variegate e specie di flora squisitamente appartenenti alla macchia mediterranea come il pino d’Aleppo, il mirto e gli olmi campestri. La pineta è suddivisa in 5 aree, di cui una è di proprietà privata mentre le restanti quattro appartengono al Comune.

guida-di-pescara-pineta-dannunziana-2
La Pineta Dannunziana fitta e folta, Riserva Naturale di Pescara

Montesilvano

Montesilvano è un comune italiano sito nella provincia di Pescara, in Abruzzo, diviso in Montesilvano Colle e Montesilvano Marina. Il primo rappresenta la parte più antica e storica della città, il secondo la parte più moderna e movimentata data anche la presenza del lungomare che, soprattutto nel periodo estivo, attira numerosi turisti. A Montesilvano Colle sono situate diverse chiese di grande bellezza come la chiesa della Madonna della Neve, risalente al XIII secolo, e la chiesa di San Michele Arcangelo, il principale luogo di culto cattolico della cittadina.

guida-di-pescara-montesilvano
Montesilvano Marina con la sua spiaggia dorata ed il mare cristallino