Capitale federale del Canada, Ottawa si trova sulla sponda meridionale dell’omonimo fiume, all’interno della vallata che porta anch’essa il suo stesso nome. Città affascinante nella quale l’atmosfera europea si fonde con quella d’impronta più statunitense, Ottawa si trova nella provincia dell’Ontario ed è il centro politico della nazione.

Abitata un tempo dagli Algonchini (una varietà di tribù di nativi americani), intorno al 1800 conobbe un grande sviluppo grazie al commercio di legname che avveniva sul fiume. Fu la Regina Vittoria a sceglierla come capitale della Provincia del Canada (quelli che oggi sono Ontario e Québec): era il 31 dicembre del 1857.

La città crebbe sempre di più diventando un agglomerato urbano che oggi conta circa un milione di persone se si contano le municipalità che la circondano e che sono state fuse con la capitale nel 2000. Città perfettamente e ufficialmente bilingue (metà della popolazione è madrelingua inglese mentre il 30% circa è francese), Ottawa basa la sua economia principalmente sugli edifici ministeriali che ospita ma una gran fetta della cittadinanza è occupata anche nei settori del turismo e dell’alta tecnologia.

Cosa vedere

Ecco, ora, la descrizione delle principali attrazioni che potrete visitare una volta giunti ad Ottawa.

La Collina del Parlamento (The Hill o Colline du Parlement)

Tappa obbligata per chi visita Ottawa, la Collina del Parlamento si trova proprio nel centro storico, direttamente affacciata sul fiume. Quando Ottawa divenne la capitale del Canada la Regina Vittoria scelse proprio questo luogo per la costruzione degli edifici parlamentari: i lavori, iniziati nel 1859, terminarono nel 1876.

Con una superficie di circa 112.360 m², questo importante distretto parlamentare conta diversi palazzi che richiamano vari stili architettonici del XIX secolo con un forte accento al gotico vittoriano, dimostrazione lampante delle origini britanniche della provincia.

parliament-hill-ottawa-canada
La Collina del Parlamento di Ottawa

Tre sono gli edifici che troverete. Il Centre Block, iniziato a costruire nel 1865 e terminato nel 1927, comprende il Senato, la Camera dei Comuni e la famosa Peace Tower: distrutta a causa di un incendio nel 1916, questa parte venne ristrutturata e la nuova torre venne chiamata così per onorare i canadesi deceduti durante il primo conflitto mondiale.

Tra il 1867 ed il 1910 venne poi costruito l’East Block che comprende gli uffici dei senatori mentre il West Block, del 1865, contiene le sale riunioni e le stanze dei ministri. Tra questi magnifici edifici potete passeggiare in un curato prato all’inglese e avere un panorama splendido sul fiume Ottawa. Molto affascinante è la Biblioteca del Parlamento che venne inaugurata nel 1876 ed oggi è visitabile in tutto il suo splendore.

Canale Rideau

Infrastruttura più famosa di Ottawa, il Canale Rideau attraversa il centro della città collegandola con Kingston. Intorno al 1800 i britannici decisero di costruire questo fossato per difendersi dagli attacchi degli Stati Uniti alla loro colonia: inaugurato nel 1832, è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità nel 2007 (conserva ancora oggi molte delle sue strutture originarie).

Questo canale sarebbe stato utile per bypassare il fiume San Lorenzo, vicino allo stato di New York e per questo possibile pericolo per le navi canadesi che dovevano assicurarsi approvvigionamenti o comunicare con Montreal e Kingston. Di fatto gli statunitensi non attaccarono più dopo il 1812 e per questo lo scopo militare per il quale venne costruito il Canale passò in secondo piano.

Rideau-Canal
Il Canale Rideau, nel pieno centro di Ottawa

Alla costruzione parteciparono per lo più operai franco-canadesi ed irlandesi. Lungo circa 200 km, contiene in se parti di laghi e fiumi e solo 19 km vennero scavati dall’uomo. Al suo interno passano per lo più imbarcazioni di piccole dimensioni ma è in inverno che il canale dà il meglio di sé: una parte di esso viene infatti utilizzato come pista di pattinaggio, la più lunga del mondo con i suoi 7,8 km. Se siete in città trascorrete un po’ di tempo lungo il canale perché è proprio qui che i cittadini amano trascorrere il loro tempo libero: tutto intorno ci sono infatti zone pedonali e piste ciclabili.

I musei di Ottawa

Il più importante museo di Ottawa nonché del Canada è sicuramente la National Gallery of Canada che si trova all’indirizzo 380, Sussex Drive. Con circa 36 mila opere d’arte e 125 mila opere fotografiche, il Museo delle Belle Arti ospita inoltre collezioni di pittura, scultura e disegni. Il progetto di questo originale palazzo di granito e vetro rosato si deve all’architetto Moshe Safdie: inaugurato nel 1988, ha una splendida vista sulla Collina del Parlamento e grazie alle sue vetrate le diverse stanze sono pervase da una magnifica luce naturale. Concentrato per di più sull’arte canadese, il museo contiene anche opere di artisti del calibro di Andy Warhol per andare più indietro a Chagall, Rubens, Cézanne e Picasso. Si consiglia la prenotazione.

the-national-art-gallery-of-canada
La National Gallery of Canada

Un altro museo interessante è il Canada Science and Technology Museum (1867, boul. Saint-Laurent). Se viaggiate con bambini al seguito è il posto giusto per voi: fu proprio questo il primo museo infatti a organizzare contenuti interattivi per i visitatori. Inaugurato nel 1967 in occasione del centenario del Canada, il museo ospita mostre temporanee solitamente dedicate alla tecnologia e alla scienza; al suo interno ci sono poi mostre permanenti dedicate invece ai trasporti marittimi e via terra, alla tecnologia industriale e alla ricerca spaziale.

Se invece volete conoscere la storia canadese e delle popolazioni che abitarono questi territori in epoca precolombiana allora visitate il Museo Canadese della Civilizzazione (100 Laurier Street, Gatineau): non proprio ad Ottawa, è comunque interessante per vedere da vicino capanne, totem e tutto ciò che riguarda i nativi americani.

Il centro di Ottawa

Dopo aver visitato tutto ciò lasciatevi un po’ di tempo per godervi il centro storico di Ottawa con i suoi palazzi storici. Siamo sulla riva meridionale del fiume, nella zona “politica” della città (qui c’è la Collina del Parlamento), tra case di epoca vittoriana con le loro facciate a mattoni rossi, uffici governativi, alberghi e condomini privati.

Tra le strade più famose della città c’è Wellington St che poi continua in Rideau St: parallele al fiume, ospitano importanti e imponenti palazzi tra i quali spicca il Castello Laurier, un antico albergo d’epoca. Parallela a questa strada c’è la Sparks St, isola pedonale dal 1966; infine fate una passeggiata su Elgin St dove si trova il National War Memorial ed il National Arts Centre.

elgin-stree
Elgin Street, nel centro storico di Ottawa