Unica capitale al mondo ancora divisa in due, Nicosia è la capitale di Cipro nonché suo centro economico. Nell’entroterra, nella cosiddetta Piana della Mesora (che in greco vuol dire proprio “tra i monti”), questa città è sorta sul sito dell’antica Ledra e il suo nome deriva dal francese Nicosie (in greco Lefkosia). Oggi si presenta come una capitale dal doppio volto: da una parte il centro storico, quello circondato dalle mura di arenaria veneziana, e la zona più moderna che arriva fino alla periferia.

Cenni storici

Fondata dai greci, Nicosia fu sede della casata dei Lusignano, nobili francesi che dalle crociate ottennero proprio il Regno di Cipro e quello di Gerusalemme. Nel 1489 diventa parte della Repubblica di Venezia (a questo periodo fiorente si devono le mura che circondano la parte vecchia della città) per essere poi conquistata dai turchi nel 1571. Il dominio ottomano resistette fino al 1878, anno in cui i Britannici presero il loro posto.

L’indipendenza di Cipro avvenne il 13 dicembre 1959 ma è il 1974 l’anno in cui si decisero le sorti della città. Il presidente cipriota Makarios ostacolò infatti l’unione di Cipro con la Grecia che rispose con un colpo di stato organizzato dal regime dei colonnelli allora al potere; da parte sua Ankara risponde occupando la parte nord della città. La situazione va in stallo, i turchi il 15 novembre 1983 dichiarano la Repubblica Turca di Cipro Nord (che è riconosciuta solo dalla Turchia), l’ONU non la ritiene valida e da allora un suo contingente vigila sulla Green Line, la linea che separa questa zona da quella sotto l’influenza greca.

gree-line
La Green Line che divida Nicosia in due

Cosa vedere

Caratterizzata da una storia tormentata, Nicosia si presenta ai visitatori in una doppia veste: da una parte la zona sotto controllo greco, più moderna ed europea e dall’altra quella occupata dai turchi, dall’aspetto più decadente. Se siete in città attraversate il confine al check point Ledra, al centro di Nicosia, e lo vedrete con i vostri occhi: come in una sorta di macchina del tempo vi ritroverete catapultati nel passato e scoprirete la capitale cipriota. Proprio qui potrete anche ammirare il Ledra Palace Hotel, quello che un tempo era il migliore albergo della città progettato dall’architetto Benjamin Günsberg e oggi quartier generale ONU.

ledra-palace
Un’antica immagine del Ledra Palace Hotel di Nicosia

Se volete conoscere la storia e le origini di Nicosia e dell’isola visitate poi il Museo di Cipro. La vasta collezione è stata iniziata nell’Ottocento per vedere un’impennata nel 1924, momento in cui gli scavi archeologici aumentarono e i reperti vennero sistemati nel palazzo che ancora oggi li ospita. Si va dal Neolitico al Periodo Bizantino e il tutto è disposto in ordine cronologico. Aperto tutto l’anno (tranne il lunedì), si trova in Via Mouseiou 1 ed il biglietto di ingresso costa € 4.50.

nicosia
Il Museo di Cipro di Nicosia

Un’altra delle attrazioni di Nicosia sono ovviamente le sue imponenti Mura medievali costruite nel 1567 per fronteggiare gli ottomani. Di forma circolare, hanno undici bastioni e sono state erette con pietra locale proveniente anche dalla distruzione di alcune chiese. Partite da ovest, dalla porta di Pafos, per poi continuare e ammirare le altre.

Accanto alla porta di Famagosta incontrerete poi la Chiesa Chrysaliniotissa: costruita nel 1450, si tratta della più antica chiesa bizantina della capitale e ospita al suo interno molte affascinanti icone. Rientrando nelle mura, non perdete poi una visita alla Moschea Omeriye, edificata sulle rovine della chiesa di Santa Maria, e un’altra presso i Bagni turchi Omerye (Piazza Tyllirias, 8): in questo suggestivo hammam potete fare il bagno o anche solo prendere un tè ammirando gli interni in pietra e la magnifica sala con la sua cupola.

moschea
La Moschea Omeriye a Nicosia

Enogastronomia

Se siete a Nicosia non perdete l’occasione di gustare la cucina cipriota, con i suoi sapori mediterranei e le influenze mediorientali. Carni, verdure, frutta, spezie: i sapori e gli odori di questi piatti invogliano all’assaggio. Cosa non potete assolutamente perdere? L’halumi e i mezedes. Il primo è un formaggio di capra e pecora che viene utilizzato in moltissimi piatti ma è ottimo anche solo grigliato; i secondi sono invece dei tradizionali antipasti composti da diverse portate di carne, pesce, formaggi, verdure e salse.

Se poi desiderate mangiare come un cittadino qualunque, fermatevi in strada in una delle tante bancarelle e assaggiate lo street food locale. Provate i gyros, sorta di piadina farcita con carne di maiale, insalata e yogurt o i kolokoti, rotoli di pasta sfoglia con uvetta, zucca e frumento; se amate il dolce gustate invece i pastellaki, le classiche barrette di sesamo o il loukoumia, dei deliziosi cubetti di gelatina all’acqua di rosa e zucchero a velo.

meze
I tradizionali mezedes: assaggiateli se siete a Nicosia

Vita notturna

La vita notturna della capitale cipriota è per lo più caratterizzata da locali dove assistere a spettacoli folkloristici. Se non sapete cosa fare la sera a Nicosia noi vi consigliamo di andare alla scoperta delle taverne e delle osterie dove assaggiare la cucina tradizionale ed entrare così in contatto con la cultura locale.

La zona più animata della città è sicuramente quella di via Ledra: zona pedonale e vero fulcro di Nicosia, è la strada perfetta per lo shopping ma anche per trascorrere qualche ora in uno dei tanti cafè o locali. Se invece volete ballare o giocare, fuori città, andando verso la zona sud dell’isola, potete andare in una delle discoteche o dei casinò che sono ospitati dai grandi alberghi.

nicosia-notte
Una veduta notturna di Nicosia

Soggiornare

Nicosia, in quanto a ricettività, ha molto da offrire ai turisti. In generale l’isola di Cipro permette ai viaggiatori di scegliere tra diverse soluzioni, ognuna diversa e perfetta per ogni budget. Ci sono molti campeggi, ostelli, B&B (soprattutto nei villaggi), appartamenti da affittare e i classici hotel (i migliori sono nella zona nord di Cipro).

Se cercate un’idea originale, infine, potete prenotare anche una stanza nei monasteri: sono gratuiti e hanno un fascino tutto nuovo. Se avete deciso di prenotare da soli il vostro soggiorno vi consigliamo di cliccare sul sito Visitcyprus.com: da questa pagina potete trovare qualsiasi genere di alloggio nella capitale e non solo. Anche il Touring Club Italiano vi permette di trovare comodamente una sistemazione grazie alla sua mappa interattiva così come Trivago, il sito che compara i prezzi degli hotel trovando quello più basso.

hilton-park-nicosia-extrerior
La piscina dell’Hilton Park Nicosia

Se volete godevi il centro storico di Nicosia vi consigliamo di trovare una sistemazione all’interno delle mura. Se volete avere tutte le comodità cercate ad esempio su via Ledra, proprio la via principale della città: trattandosi di una zona pedonale è anche perfetta per lunghe passeggiate rilassanti. In ogni caso la città non è molto grande quindi non avrete problemi di spostamento: potete utilizzare gli autobus, economici e piuttosto efficienti, o i taxi collettivi ma se preferite sentirvi autonomi potete anche affittare una bici.

ledra-via
Via Ledra

Come arrivare

Per organizzare una vacanza a Cipro sappiate che avete bisogno di un passaporto o di una carta d’identità valida per l’espatrio: non è richiesto alcun visto visto d’ingresso così come non sono necessarie vaccinazioni. Per quanto riguarda la valuta, nella zona sud di Nicosia è accettato l’Euro mentre nella Repubblica di Cipro Nord si utilizza la Lira Turca. In generale i maggiori hotel, ristoranti e grandi negozi accettano carte di credito e Euro. Le due lingue ufficiali sono il greco a sud ed il turco a nord mentre il fuso orario è di un’ora in più rispetto all’Italia.

aeroporto
Il Larnaca International Airport di Cipro

Per arrivare a Cipro ci sono voli dall’Italia, dalle principali città come Roma, Milano, Bologna, Bergamo e non solo. Si atterra nei due aeroporti dell’isola: il Larnaca International Airport (LCA) e l’Ercan Airport (ECN). In quest’ultimo possono arrivare solo compagnie aeree turche e si trova a poco più di dieci chilometri da Nicosia. Viene scelto da chi desidera visitare per lo più Cipro Nord. Il primo aeroporto si trova invece a circa 40 chilometri da Nicosia ed è quello più utilizzato dai turisti. Da qui potete facilmente spostarvi in tutta l’isola e raggiungere le principali attrazioni. Tra le compagnie aeree che effettuano voli dall’Italia al Larnaca International Airport potete scegliere tra la British Airways, l’Air France o la Lufthansa. Di solito è più facile trovare voli low cost scegliendo questo aeroporto.