New York è una delle città più conosciute al mondo, tra le più viste nei film, nei telefilm e nei programmi televisivi più popolari. Non sarà difficile che una volta giunti in città vi guardiate intorno riconoscendo tantissime strade, negozi e palazzi spesso già visti sulle schermo.

Molti turisti partono con il timore di essere sopraffatti dal caos di una delle metropoli più frizzanti e popolose del globo. In realtà, bastano pochi accorgimenti e vi sarà impossibile perdervi tra la rete delle street.

P1080167
I famosi taxi di New York

La metropolitana vi porterà, praticamente in ogni angolo della città ed è un modo molto comodo e veloce per raggiungere ogni attrazione turistica che volete visitare. La metropolitana di New York ha oltre 450 stazioni che coprono una delle rete più estese del mondo. Quasi tutte le stazioni sono servite 24 ore su 24 e al loro interno potrete trovare edicole dove acquistare la MetroCard, la tessera che vi consente l’accesso alla piattaforma delle stazioni.

A proposito di stazioni, vi consigliamo di fare una visita alla spettacolare Grand Central Terminal, la stazione ferroviaria più grande del mondo. All’interno della Grand Central, oltre ad ammirare una struttura splendida che ricorda, indubbiamente, il lusso e lo sfarzo degli anni d’oro in cui è stata realizzata, potrete trovare un’infinità di negozi e ristoranti dove fermarvi per una pausa durante i vostri spostamenti in città.

grand-central-station-581207_1280
La Grand Central Terminal

La città è divisa in cinque distretti: Manhattan, Bronx, Brooklyn, Queens, Staten Island. La zona più conosciuta e di maggior valore turistico è quella di Manhattan.

Per organizzare un viaggio a New York che vi permetta di visitare la maggior parte della città, o almeno le aree e i monumenti più significativi, vi serviranno almeno una decina di giorni. Musei, strade, palazzi e luoghi di divertimento sono sparsi in tutta la città e non vi sarà difficile organizzarvi in modo da avere un buon itinerario che vi porterà alla scoperta delle bellezze di New York.

P1080499
La statua di Duke Ellington ad Harlem

Ci zone della città che conviene visitare avvalendosi dell’aiuto di una guida, magari affidandosi ad una delle tante agenzie che si occupano di organizzare tour guidati della Grande Mela. Per esempio, se volete vedere l’area di Harlem, ci sono tour che vi portano in autobus in questo famoso quartiere e potrete approfittarne per assistere ad una delle lunghissime, ma molto coinvolgenti, celebrazioni religiose dove i componenti della comunità pregano e rendono grazie con canti e balli.

Cosa vedere in città

Per cominciare, una volta arrivati a New York, dovrete sicuramente programmare una visita alla Statua della Libertà, che sorge bella e fiera sulla Liberty Island, raggiungibile con il traghetto da Battery Park.

P1080598
Lo skyline di New York

La visita alla Lady Liberty va indubbiamente coordinata con quella ad Ellis Island dove sorge il famoso museo dell’immigrazione. Qui, agli inizi del secolo scorso, gli immigrati sbarcavano nella speranza di trovare una vita migliore. Durante il viaggio in traghetto verso Ellis Island e Liberty Island potrete ammirare una splendida vista dello skyline della città, notando il luogo in cui, un tempo, sorgevano le Twin Towers.

Immancabile, a tal proposito, è una visita a Ground Zero, la zona in cui si trovava il World Trade Center e dove oggi è stata creato un suggestivo memorial dedicato alle vittime degli attacchi terroristici dell’11 settembre. Il memoriale è stato inaugurato in occasione del decimo anniversario della tragedia e si trova in Liberty Plaza, raggiungibile dalla stazione di Fulton Street (linee 4 e 5). Si tratta di una bellissima area, ordinatamente tenuta a verde, caratterizzata da due grandi fontane su cui sono incisi i nomi delle persone che hanno perso la vita alle Twin Towers.

Di sera è particolarmente coinvolgente perché le fontane sono illuminate e fanno risaltare i nomi, l’acqua scintilla in un modo particolare e tutta l’area, sovrastata dai palazzi che la circondano, rende proprio l’idea che manca qualcosa.

Anche una passeggiata a Central Park, che è una delle zone più famose della città, è d’obbligo. Si tratta di un’enorme area verde che racchiude al suo interno tantissimi monumenti, zone paesaggisticamente importanti e luoghi di particolare interesse culturale.

P1080303
Central Park

Affianca una parte di Central Park la Fifth Avenue, una delle vie più importanti e ricche di New York. Nella Quinta strada sorgono tantissimi hotel e negozi, alcuni di gran lusso, nonché molti musei, come il Solomon R. Guggenheim Museum e il Metropolitan Museum of art. Il “Met” è uno dei musei più grandi ed importanti del mondo e racchiude al suo interno opere di inestimabile valore storico-artistico e culturale.

Tra i musei da visitare merita di essere ricordato anche l’interessantissimo Museo di storia naturale, ormai famoso per essere il stato il set del film “Una notte al museo”. Oltre al nucleo originale delle esposizioni, il museo ha anche una nuova area dotata di un grande planetario che vi condurrà, attraverso un avvincente filmato, alla scoperta della creazione del mondo.

P1080879
Ambientazioni al Museo di Storia naturale

Particolarmente affascinante, anche per la struttura che lo caratterizza, il Solomon R. Guggenheim Museum conserva opere di arte moderna e contemporanea. L’opera architettonica è stata progettata dall’architetto Frank Lloyd Wright e rappresenta una delle architetture più importanti del XX secolo. Il museo espone opere di Braque, Cézanne, Kandinsky, Manet, Renoir e moltissimi altri artisti di fama internazionale.

Dato che vi trovate sulla Quinta strada vi proponiamo di fare una visita alla splendida Cattedrale di San Patrizio. La costruzione di questa spettacolare chiesa iniziò a metà del 1800 e fu realizzata con uno stile neogotico, sullo schema delle cattedrali gotiche europee. Probabilmente vi stupirà vedere questa struttura, così diversa e lontana dalle architetture della città, che orgogliosa occupa il suo posto!

P1080224
La Cattedrale di San Patrizio

Se volete vedere la città da una prospettiva unica e non perdervi nemmeno un angolo di New York, il posto ideale è la terrazza panoramica dell’Empire State Building. Da lassù avrete la possibilità di vedere il ponte di Brooklyn, la Statua della Libertà, il Central Park e tantissime altri luoghi simbolo della città.

Nelle vicinanze dell’Empire State Building sorge un altro bel palazzo che merita di essere almeno visto dall’esterno, si tratta del Flatiron Building, chiamato così proprio per la sua particolare forma a ferro da stiro.

P1080976
Flatiron Building

Nel pomeriggio potreste organizzarvi per fare una passeggiata sul ponte di Brooklyn, il momento migliore è quando il sole sta per tramontare e colora la baia con splendide tinte calde e avvolgenti.

Imperdibile anche una passeggiata nella zona di Wall Street per scattare almeno una foto alla famosa statua del toro.

P1080705
Il toro di Wall street

Può essere interessante anche vedere l’area della Columbia University, con le bellissime e imponenti strutture che la compongono e l’elegante statua dell’Alma Mater realizzata dall’eccentrico scultore Daniel Chester French. Lo scultore era un appassionato di tassidermia e usava inserire nelle sue opere un animale imbalsamato. Anche l’Alma Mater della Columbia contiene uno di questi elementi: una civetta. La tradizione dice che se uno studente non riesce a vedere dove si trova la civetta non riuscirà mai a laurearsi.

P1080442
La statua dell’Alma Mater alla Columbia University

Cosa fare a New York

Di giorno e di sera locali, bar, caffetterie e negozi vi attendono per accontentarvi in tutte le vostre esigenze. Tra i negozi più famosi in città, sicuramente c’è Macy’s, conosciutissimo in tutto il mondo per la sua stella rossa. All’interno di questo grande magazzino potrete trovare di tutto, dagli abiti al cibo e i prezzi sono un po’ per tutte le tasche. In giro per tutta la città troverete bancarelle che vendono souvenir, magliette e felpe con il celebre logo I love NY.

P1080793
Macy’s

Anche di sera non avrete difficoltà a trovare locali e ristoranti dove passare delle piacevoli ore in compagnia di amici alla scoperta delle luci affascinanti di New York. Time Square è uno dei luoghi più particolari dove trascorrere le serate. Illuminata a giorno dai grandissimi cartelloni pubblicitari, Time Square è una zona frizzante e sempre piena di gente dove il divertimento è garantito.

Per quanto riguarda il cibo, potete stare tranquilli, a New York avrete solo l’imbarazzo della scelta! Dalla cucina italiana a quella thailandese, non manca nulla. Hot dog, hamburger e panini sono venduti ad ogni angolo di strada e vi aiuteranno a placare qualsiasi languorino.

P1090102
Il molo di Coney Island

Se vi avanza mezza giornata vi consigliamo di prendere il treno ed andare a vedere la spiaggia dei newyorkesi: Coney Island, con il suo famosissimo lunapark. Magari, se siete fortunati, in inverno potrete assistere al bagno in dei Polar Bears, un gruppo di temerari che nuota nelle acque gelide dell’oceano.

Forse il periodo migliore per visitare la città è la primavera, quando le giornate sono più lunghe e non fa particolarmente caldo. Se volete essere in città per godervi i festeggiamenti del Giorno del Ringraziamento, allora dovrete arrivare a fine novembre.

P1090019
La Macy’s Thanksgiving Day Parade

Nel Giorno del Ringraziamento potrete assistere alla tradizionale Macy’s Thanksgiving Day Parade che impiega carri allegorici, enormi palloni gonfiabili e tantissimi figuranti che attraversano la città fino ad arrivare a Time Square.

Nel Thanksgiving Day tutti i negozi e i musei sono chiusi, potrete però approfittarne per fare una passeggiata a vedere due famosi quartieri: Little Italy e China Town. Alla sera tenetevi pronti perché il giorno successivo al Thanksgiving Day è il famoso venerdì nero dei saldi e i negozi aprono a mezzanotte offrendo sconti imperdibili.

Durante le feste natalizie la città si veste di un fascino particolare, luci e colori, per quanto possibile, la rendono ancor più scintillante. In questo periodo a Rockefeller Center viene installato l’enorme albero di Natale e viene aperta la suggestiva pista di pattinaggio.

Dove dormire

Alberghi, hotel e appartamenti sono sparsi in tutta la città. Per decidere dove volete soggiornare avrete bisogno di capire qual è la zona in cui preferite fermarvi. È sempre consigliabile, compatibilmente con il budget che vi siete imposti, trovare una sistemazione nel centro di Manhattan, magari evitando le zone periferiche.

P1090156
La Statua della Libertà vista dal ponte di Brooklyn

New York è una città che vi stregherà per la sua vitalità, la sua imponenza e il continuo movimento di persone e mezzi che non si ferma mai, nemmeno di notte. Un viaggio in questo splendida città vi arricchirà sotto molti punti di vista. A noi non resta altro che consigliarvi di fare attenzione a dove mettete i piedi…perché lo stupore vi porterà spesso a camminare a testa in sù!

quinta
I grattaceli sulla Quinta strada