Marrakech è una suggestiva, misteriosa ed affascinante città del Marocco, foriera di atmosfere uniche, deliziose ed avvolgenti e profumi inebrianti. Marrakech, dopo Casablanca e Rabat, è la città più importante del Marocco situata a sud-ovest del paese a 150 km dalla costa dall’Oceano Atlantico, 327 km a sud ovest di Rabat (la capitale), a 580 km a sud-ovest di Tangeri, 256 km a nord-est di Agadir e, infine, a 239 km a sud-ovest di Casablanca.

Marrakech, battezzata “la città rossa”, ha una parte antica ed una parte moderna. La parte antica di Marrakech si chiama Medina, altresì detta “città vecchia” ed è il cuore vibrante e pulsante della città in cui trovare bar, ristoranti e bistro squisitamente locali con tocchi francesi e atmosfere davvero conturbanti.

Nella parte nuova di Marrakech invece, la “Ville Nouvelle” è possibile trovare numerosi e variegati bar “en plain air”, giardini lussureggianti, boutique lussuose e trendy e viali in cui si respira l’intervento architettonico francese.

In quanto centro principale del commercio del paese, Marrakech è puntellata di souk nelle sue anguste e labirintiche stradine, da cui lasciarsi conquistare. Tappeti, spezie, aromi, cappelli, oggetti di artigianato tradizionale e molto altro, vengono venduti dagli ambulanti locali che animano le zone della città.

In virtù della sua posizione che la vede alle spalle abbracciata dalle montagne dell’Atlante, Marrakech vanta un clima caratterizzato da estati molto umide e calde ed inverni duri, rigidi spesso venati da precipitazioni di carattere nevoso. Nella sua complessità e nel suo eclettismo, Marrakech è un vero e proprio dipinto in movimento in cui lasciare fluire il colore vivace dell’ospitalità del suo popolo, il calore delle sue giornate e le sue sfumature di delizioso contrasto.

guida-di-marrakech-souk
Uno dei tipici souk di Marrakech

Cenni storici

La storia di Marrakech ha inizio con la dinastia Almoravide tra 1062 ed il 1070 capitanata dal capo militare Yusuf ibn Tashfin al quale successe la dinastia Almohade e l’ascesa al trono nel 1184 di Ya qub al-Mansur grazie al quale si deve la meravigliosa e magnificente Moschea della Koutoubia e molte altre bellezze architettonico-artisiche della città.

Nel 1220 Marrakech fu protagonista, malauguratamente, di un saccheggio che la distrusse. Dopo essere stata ricostruita, nel 1269, Marrakech venne egemonizzata dal sultano merinide Abu Yusuf  Ya’ qub ibn ‘Aba al-Haqq, il quale trasferì la capitale a Fes.

Da quel momento Marrakech iniziò il suo declino (XIV secolo) fino a che passò nelle fortunate mani della dinastia Sa’dide che le diede nuova floridezza. Tra il XVII ed il XVIII secolo, Marrakech perse nuovamente parte della sua importanza commerciale sino al provvidenziale arrivo dei francesi. Quando la città successivamente si rese da questi ultimi indipendente si ingrandì nuovamente e tornò a splendere.

Soggiornare a Marrakech

Grazie al massiccio afflusso di turisti, Marrakech è una delle città del Marocco più organizzata e variegata. Al fine di fronteggiare turisti provenienti da ogni parte del mondo, la città imperiale, ospita strutture appartenenti ad ogni categoria, da hotel a 5 stelle a Riad a 4 e 3 stelle e B&B deliziosi e caratteristici al fine di accontentare le esigenze più variegate.

Nell’ampio ventaglio di sistemazioni offerte da Marrakech si possono annoverare il Sofitel Marrakech Lounge & Spa, il Riad 58 Blu, il Riad Les Laurniers Blancs e, infine, il B&B Riad Karmela.

Potrete approfondire l’argomento consultando la guida completa Soggiornare a Marrakech.

guida-di-marrakech-sofitel-hotel
Il monumentale Sofitel Hotel di Marrakech, 5 stelle

Cosa vedere a Marrakech

Marrakech è un tesoro dischiuso di bellezze e meraviglie incantevoli per lo sguardo curioso ed errante dei turisti. In questa splendida città marocchina dove profumi e odori ne pervadono l’anima, ci si imbatte in luoghi di interesse, strutture e palazzi di grande suggestione e fascino come la Moschea della Koutoubia, il Palazzo della Bahia, la Madrasa di Ben Youssef, Piazza Jemaa el Fna ed il Giardino Majorelle.

La Moschea della Koutoubia è il principale edificio religioso di Marrakech in architettura islamica. I lavori di costruzione della moschea iniziarono nel 1120 e terminarono nel 1196; il suo nome deriva dalla parola “kutub”, librai, dato che, nei pressi della moschea, un tempo si trovava un souk in cui venivano venduti libri sacri. La Moschea della Koutoubia è fedelmente affiancata da uno splendido Minareto, edificato in arenaria di Gueliz ed alto 69 metri.

guida-di-marrakech-moschea-della-koutoubia
La meravigliosa Moschea della Koutoubia di Marrakech

Il Palazzo della Bahia è uno dei luoghi imperdibili di Marrakech, ubicato nella Medina, il Palazzo della Bahia è uno dei Riad storici più emblematici della città. Eretto su volontà del Gran Visir Dar Si Moussa tra il 1859 ed il 1873, il palazzo è dotato di 160 camere ed un immenso giardino subito dopo l’ingresso principale. Internamente il Palazzo della Bahia sembra caratterizzato da un’organizzazione strutturale labirintica, probabilmente voluta dal Gran Visir per evitare che le sue molteplici concubine potessero incontrare spesso la sua moglie “ufficiale”.

La Madrasa di Ben Youssef è la più importante scuola coranica del Marocco. Costruita intorno al 1564 ed il 1565, la Madrasa di Ben Youssef è caratterizzata da una meravigliosa architettura islamica, stucchi pregevoli, decorazioni paretali composte da motivi floreali e geometrici. Intorno al chiostro della Madrasa si snodano le 132 stanze in cui soggiornavano gli studenti non residenti. Al centro del cortile interno si trova un grande bacino finalizzato alle Abluzioni.

La Piazza Jamaa el Fna è la piazza più importante di Marrakech attorno alla quale si estende la Medina ed è considerata il cuore battente e fervente della città. Di giorno ospita numerose bancarelle in cui vengono vendute merci di ogni tipo, dalle spezie alle pelli, da oggetti di artigianato locale a frutta secca. Di notte diventa teatro per spettacoli di maghi, cartomanti, ballerini e molto altro ancora.

Il Giardino Majorelle eredita il nome dal pittore Jacque Majorelle il quale si trasferì a Marrakech nel 1919. L’artista si fece costruire una splendida villa in stile Liberty di colore blu intenso all’interno del giardino; nel Giardino Majorelle si trovano fontane, specchi d’acqua e piante di vario tipo, esotiche, locali e fiori di rara bellezza. Nel 1980 il giardino fu acquistato dallo stilista Yves Saint Laurent e da Pierre Bergè.

guida-di-marrakech-giardino-majorelle
Il suggestivo e lussureggiante Giardino Majorelle a Marrakech

Cosa mangiare a Marrakech

La tradizione gastronomica marocchina è foriera di ricette e specialità variegate, gustose che spaziano dalla carne al pesce ed alle verdure al fine di soddisfare anche i palati più difficili. L’uso di spezie ed aromi è il marchio principale della cucina locale che inebria ed affascina.

Nel novero delle prelibatezze culinarie di Marrakech vanno citate alcune delle più apprezzate come la Tajine, la Mrouzia, la Harira, il Cous Cous, la Zaalouk, la Taktouka, i Briouats e la Bastilla.

Se Marrakech è generosa nelle specialità gastronomiche non può certamente lesinare in ristoranti. La Medina in particolare modo e molte altre zone della città, sono costellate da ristoranti, bistrò in cui gustare leccornie locali o di cucina internazionale. Nella rosa di ristoranti presenti a Marrakech si possono annoverare il ristorante Dar es Salam, il ristorante La Table du Marchè e il Gastrò MK at Maison MK.

Per conoscere meglio tutte le specialità locali, date uno sguardo alla guida Dove e cosa mangiare a Marrakech.

guida-di-marrakech-cous-cous
Il delizioso Cous Cous alla marocchina

Cosa fare a Marrakech di sera

Marrakech è la città marocchina a tenere il primato di vivacità per quel concerne la movida notturna. Impossibile annoiarsi nella città imperiale grazie alle numerose discoteche, ai variegati club e bar notturni che offre.

Tra i tanti locali notturni di Marrakech alcuni dei più gettonati sono il Pacha, il Club 555 ed il Theatro. Volete saperne di più? Consultate la guida Cosa fare a Marrakech di sera.

guida-di-marrakech-pacha
Discoteca Pache di Marrakech, una delle discoteche più gettonate della città