Il Granducato del Lussemburgo è una meta davvero perfetta per godersi un bel week-end immersi in un paesaggio stupendo ed una città (Città del Lussemburgo) elegante e molto bella. Passeggiare tra le ville medievali dei borghi rurali del principato vi porterà in una dimensione completamente diversa, in una speciale atmosfera da favola.

Una vacanza in Lussemburgo è bella d’estate, quando potrete approfittarne per lungo escursioni alla scoperta del paesaggio o in inverno, godendo delle tante possibilità che il Granducato offe per gli amanti dello sci e dell’escursionismo.

Una delle caratteristiche più singolari di Città del Lussemburgo sono le scritte che vedrete i vari luoghi e che recitano:  Mir wëlle bleiwe wat mir sin (Vogliamo rimanere ciò che siamo), un inno alla bellezza e all’ottima organizzazione del Granducato.

Cosa vedere

Se pur piccolo, il Granducato del Lussemburgo, con la sua capitale, offre molte attrazioni interessanti, luoghi naturalistici di grande pregio e un centro animato e piacevole, grazie anche ai tanti studenti che sono in città.

Tra le escursioni che potrete organizzare valutate una visita alla valle del Sauer, che  può essere percorsa quasi interamente a piedi, o alla bella valle della Mosella, una zona splendida caratterizzata da bei vigneti. La meta turistica più conosciuta e interessante a Lussemburgo sono le labirintiche casematte, un complesso di camere e gallerie di collegamento scavate nel Bock.

Ovviamente, è d’obbligo una passeggiata per il centro di Città del Lussemburgo dove ammirare le splendide architetture e approfittare dei locali e dei tanti negozi.

Eccovi alcune mete imperdibili e alcune notizie che vi aiuteranno ad apprezzarle di più.

lussemburgo_cd2ba.T0
Place Guillaume

Centro storico di Città di Lussemburgo

Il centro storico della capitale è un vero e proprio salotto con tantissimi negozi e bei locali in cui fermarsi a godere della bellezza architettoniche che lo popolano. La Gran Rue, che è completamente pedonale, è la via che attraversa tutto il centro storico ed è il posto ideale se volete acquistare qualche prodotto tradizionale lussemburghese, come le porcellane o, meglio ancora, lo squisito cioccolato.

Place d’Armes è la più amata della città e quella più frequentata. La piazza è molto grande, alberata e su di essa si affacciano un tripudio di bar e ristoranti che offrono le più disparate cucine, dalla francese all’italiana, passando per quella messicana. Soprattutto in estate, la piazza è il cuore della movida cittadina grazie anche ai tanti eventi che vengono organizzati, come concerti e spettacoli.

Il nome della piazza deriva dal fatto che in passato era usata proprio come piazza d’armi per le truppe a difesa della città. Place d’Armes è stata progettata dall’ingegnere militare olandese Sebastian van Noyen. Sul lato ovest della piazza si trova la colonna eretta in memoria di due poeti nazionali, Dicks a Michel Lentz.

Se siete in città il secondo o il quarto sabato del mese vi consigliamo di fare un giro per le bancherelle del mercato dove troverete sicuramente qualcosa che fa al caso vostro. Bella, sempre da vedere nel centro storico di Città di Lussemburgo, la storica Place Guillaume. La piazza è dedicata al Gran Duca Guglielmo II, re dei Paesi Bassi che potrete vedere rappresentato nella statua equestre che domina lo spiazzo.

In passato la piazza era parte di un convento francescano ma, durante le guerre rivoluzionarie francesi, il monastero fu espropriato e occupato dai soldati. Su un lato di Place Guillaume potrete vedere la City Hall, il Municipio, che sorge dov’era l’antico monastero ed è stato completato nel 1838.

la_cattedrale_alsaziana_di_notre_dame
La Cattedrale di Notre Dame

La Cattedrale di Notre Dame

La bella Cattedrale di Notre Dame si trova nel centro storico di Città del Lussemburgo, è uno dei simboli cittadini e una delle più antiche chiese del Lussemburgo. La struttura è stata realizzata in un pregevole stile gotico e risale al XVII secolo. L’opera venne commissionata dai gesuiti, che si erano stabiliti in città nel 1594. L’ordine era divenuto piuttosto potente all’interno del territorio lussemburghese e fondò un collegio nel 1603 e, successivamente, fece erigere la chiesa.

Il progetto fu affidato al gesuita Jean Du Blocq e la prima pietra fu posta il 7 maggio 1613 dal rettore del collegio, François Aldenard. I lavori di costruzioni terminarono dopo circa otto anni e la chiesa fu solennemente consacrata dal vescovo il 17 ottobre 1621.

Nel 1794 venne posta all’interno della chiesa la statua miracolosa della Madonna Consolatrice degli afflitti, che si trovava in una cappella fuori dal centro storico. Nel tempo la cattedrale ha subito vari lavori di abbellimento e sistemazione e, tra il 1935 e il 1938, venne ampliata seguendo il progetto dell’architetto Hubert Schumacher.

Al suo interno potrete ammirare il monumento in bronzo “Le prisonnier politique”, opera di Lucien Wercollier e, naturalmente, la statua della Vergine Consolatrice degli afflitti, patrona nazionale. L’interno a tre navate è riccamente impreziosito con stucchi e decorazioni rinascimentali e barocche. Potrete, inoltre, scendere a visitare la cripta dedicata a San Pietro che ospita le tombe dei Granduchi di Lussemburgo.

Usciti dalla cattedrale potrete ammirare la bella Place de la Constitution che domina il promontorio che divide la città alta dalla parte nuova. La piazza è caratterizzata dalla monumentale colonna Gelle Fra, inaugurata nel 1923 in onore della resistenza dei soldati durante l’occupazione tedesca nella prima guerra mondiale. Svetta sulla colonna la Golden Lady, simbolo della vittoria.

P1150813 (5)
Le Casematte

Le Casematte del Bock ed il quartiere del Grund

L’attrazione più visitata e famosa di Lussemburgo sono le Casematte, un grandissimo labirinto di gallerie a stanze scavato nel promontorio roccioso del Bock. Le casematte sono parte del patrimonio dell’Umanità UNESCO e sono davvero una delle costruzioni più singolari che potrete vedere.

La loro realizzazione risale al 1644 e furono scavate al fine di ottenere un sistema difensivo per la città. In epoca più recente, ovvero durante le guerre mondiali, le casematte diventarono un rifugio sicuro per oltre 35.000 persone.

La visita comprende 17, dei 40 chilometri, di corridoi in cui sono presenti interessanti pannelli esplicativi, inoltre potrete vedere il quartiere del Grund che si trova sotto le casematte. Il Grund si trova nella parte bassa della città, nella valle che divide il centro storico dalla città moderna. Si tratta di quartiere molto bello con casette pittoresche e stradine caratteristiche.

L’edificio più importante del quartiere è la Chiesa St-Jean caratterizzata da una splendida guglia. Questa parte della città è caratterizzata da una frizzante vita notturna e ci sono molti locali in cui trascorrere piacevoli serate.

L’ingresso alle Casematte si raggiunge con una passeggiata di circa 10 minuti dal centro al Montée de Clausen; mentre il Grund è accessibile solo a piedi dal centro storico attraverso un ascensore collocato sulla Rue du Saint Esprit.

palazzo-granducale_6450081
Il Palazzo Granducale

Il Palazzo Granducale

Il Palazzo Granducale è la residenza ufficiale dei Granduchi del Lussemburgo ed un tempo vi aveva sede il municipio della città. Si tratta di una bella costruzione in stile rinascimentale circondata da stradine affascinanti che la inseriscono in uno splendido contesto.

Il palazzo venne costruito nel 1572 per essere il municipio cittadino, dopo che un violento incendio, divampato nel giugno del 1544, aveva distrutto la precedente costruzione. La progettazione del nuovo municipio fu affidata all’architetto Adam Roberti che adottò un sobrio stile rinascimentale di influsso fiammingo.

Nel 1683 il palazzo venne danneggiato da bombardamenti dell’assedio francese; le opere di restauro furono avviate nel 1741 e, nell’occasione, il palazzo fu ampliato con l’ala detta la Bilancia. Nel 1795, con l’annessione alla Francia, il palazzo divenne sede della prefettura del Dipartimento delle Foreste.

In seguito alla Restaurazione, che portò alla creazione del Granducato di Lussemburgo, l’edificio diventò sede del governo e residenza del re Guglielmo I. La residenza dei Sovrani del Lussemburgo venne stabilita nel 1890.

Il Palazzo è visitabile internamente solo nel periodo estivo e tramite visite guidate che partono ogni mezz’ora e che potrete prenotare presso l’ufficio del turismo situato in piazza Guillaume II.

Molte altre sono le interessanti mete turistiche che potrete vedere a Lussemburgo… buona vacanza!