Losanna, in francese Lausanne, è una città della Svizzera, capitale del Canton Vaud e del suo omonimo distretto. La sua popolazione è di circa 142.000 abitanti, ma ne conta 424.000 nell’hinterland. E’ la quinta città più grande della Svizzera con i suoi 41,37 kmq dopo Zurigo, Ginevra, Basilea e Berna.

Si trova a circa 495 metri sul livello del mare, e si affaccia sul grande Lago Lemano, conosciuto anche con il nome di Lago di Ginevra. La città è molto famosa per essere un importante centro di attività commerciali bancarie e universitarie, nonché sede della storica e famosa scuola di danza Rudra-Béjart, fondata da uno dei più grandi e famosi coreografi del mondo, Maurice Béjart.

Nel 1994 la città venne dichiarata Capitale Olimpica ed è sede del comitato olimpico internazionale. Una piccola curiosità di questa città è il collegamento tramite battello alla celebre città di Evian, dove viene prodotta la famosa acqua naturale.

La sua superficie è caratterizzata da una parte pendente verso la zona meridionale della città, al ridosso del lago. Il territorio circostante è molto frastagliato tra colline e insenature, questo anche per la presenza di molti boschi.

La città vanta di una fusione perfetta tra antico e moderno
La città vanta di una fusione perfetta tra antico e moderno

Cosa vedere

La storia di questa città è molto antica e questo permette alla città di Losanna di essere una delle città con più zone di rilievo storico dell’intero paese. Ecco le più significative attrazioni della città, in particolare quelle più antiche, tra chiese e castelli di un fascino incredibile.

Cattedrale di Losanna

Questa è la chiesa principale di Losanna. Al suo esterno possiamo ammirare un’immensa e robusta struttura che richiama in pieno lo stile gotico svizzero, uno stile che quasi intimorisce per le sue nette norme appuntite. Cosa che in realtà serve  per evitare i pesanti, e dannosi, cumuli di neve che si creano visto che la zona soggetta ad abbondanti nevicate.

La chiesa fu, fino alla riforma del 1536, sede della cattedrale cattolica e poi protestante. Altro elemento esterno che lascia a bocca aperta è la torre campanaria che spicca su tutta la struttura. La sua parte interna si presenta simile a tutte le chiese elvetiche, di fede protestante, con zone dedicate a benefattori della città che hanno finanziato alcune opere importanti per lo sviluppo non solo urbanistico ma anche sociale della città.

Museo Olimpico

Il museo olimpico di Losanna è una delle più grandi istituzioni della città, in quanto sede del comitato olimpico. Questo museo è dedicato alla storia dei giochi olimpici antichi e moderni, sia estivi che invernali. Venne aperto il 23 giugno del 1993 per volere del presidente del Comitato Olimpico di allora, ovvero Juan Antonio Samaranch.

La sua struttura si articola in una mostra illustrata da filmati d’epoca, foto, medaglie originali che sono state donate dagli atleti e numerosi altri cimeli che ripercorrono la storia. Il museo è anche circondato da un bellissimo parco dove sono esposte delle magnifiche opere d’arte scultore a tema sportivo.

La città di Losanna d'inverno è magica
La città di Losanna d’inverno è magica

Castello di St Marie

Il castello di St Marie è una stupenda struttura che si trova a pochissimi passi dalla cattedrale centrale della città di Losanna. Molti turisti optano la percorrenza di tutti i 160 gradini che conducono all’entrata della cattedrale. Da questo castello si possono ammirare dei magnifici e spettacolari panorami che danno l’idea di quanto bella sia non solo Losanna, ma tutta questa zona della Svizzera.

Questa parte della città è conosciuta come la parte vecchia, ed oltre al castello e alla cattedrale si possono trovare numerosi altri edifici antichi che hanno moltissimo da raccontare nelle loro stanze e anche solo dalle loro facciate. Il castello è chiuso al pubblico.

Castello di Ouchy

Questa antica struttura medievale è parte dei beni culturali d’importanza nazionale. Questo titolo gli è stato affiliato data la sua importanza storica, in quanto costruito nel XII secolo per diventare una residenza vescovile.

Dopo molti secoli, il castello è stato convertito in un albergo, e gran parte è stato ristrutturato adottando lo stile neogotico del XIX secolo, per donargli un aspetto più possente, oltre che più vivace. Il castello offre anche la possibilità di mangiare in un bellissimo patio esterno.