Quando si parte per una vacanza ci si prepara sempre un itinerario o una lista di cose che non si possono assolutamente perdere. Ecco quindi un macro articolo che vi descrivere cosa vedere a Lisbona durante la vostra vacanza in terra portoghese. Lisbona, conosciuta come la città dei sette colli (São Jorge, São Vicente, Sant’Ana, Santo André, Chagas, Santa Catarina, São Roque), è una capitale molto visitata, soprattutto per i numerosi quartieri che suddividono l’intera città.

Lisbona nasce sul fiume Tago e conta circa 548 mila abitanti ma nei mesi di ferie la popolazione aumenta grazie ai numerosi turisti che vi approdano. Famosa per i tanti navigatori che hanno lasciato il segno nella storia, è conosciuta in tutto il mondo anche per il Fado, particolare musica che si suona e canta in Portogallo, e per i numerosi monumenti ed edifici che rientrano nei più grandi e storici monumenti mondiali.

Nonostante una storia non facile, Lisbona è riuscita a imporsi ed inserirsi tra le città più importanti del mondo: durante il corso degli anni numerosi terremoti colpirono infatti la città distruggendola e costringendo i residenti a rimboccarsi le maniche per ricostruirla.

La ripavimentazione di Lisbona
La ripavimentazione di Lisbona

Il più conosciuto è quello avvenuto il 1 novembre 1755 quando si verifico una scossa molto forte in mare: essa provocò la caduta di numerosi edifici e la distruzione della città anche tramite gli incendi che scoppiarono e si diffusero velocemente. Ad aggravare la situazione arrivò poi lo tsunami: i lisboneti si erano infatti radunati tutti nella Baixa per poter scappare dal fuoco ma proprio li il fiume si elevò a dismisura inghiottendo tutti i presenti. Dopo questa disgrazie si contarono circa 40.000 morti e la città venne distrutta praticamente per il 90%; a prendere in mano la situazione furono Sebastião José de Carvalho e Melo, rispettivamente Primo Ministro e primo Marchese di Pombal.

Così facendo diedero vita ad una nuova città che è praticamente quella che potete visitare ai giorni nostri: numerosi sono stati i monumenti ricostruiti, ma principalmente hanno adattato la città ai nuovi metodi di costruzione, dando vita a vie parallele e perpendicolari che contenevano case e negozi. Oggi in queste vie sorgono appartamenti, negozi e hotel dove poter alloggiare.

La via più famosa è Rua Augusta, la quale sorge nel centro della città e quindi nella Baixa: arrivando nella Piazza del Commercio, dove si innalza la famosissima statua dedicata a Re Josè I, potrete inoltrarvi nella via sopracitata, ma solamente dopo aver superato l’Arco Trionfale. All’interno della via sarete circondati da negozi, ristoranti e bellissimi edifici dove fortunatamente le macchine non possono passare, permettendo ai pedoni di godersi appieno il cuore della città.

La Baixa, centro di Lisbona

Per poter arrivare nella Baixa numerosi sono i mezzi di trasporto che la città mette a disposizione sia dei residenti che dei turisti: vi sono i classici bus ma anche gli storici tram; c’è la metropolitana, ma anche i taxi. Un mezzo molto conosciuto è inoltre l’Elevador de Santa Justa: esso è una specie di ascensore che percorre 32 metri di altezza per poter collegare due colli diversi della città. Questo non è l’unico mezzo che collega la Baixa con l’Alfama, ma sicuramente per i turisti è d’obbligo un viaggio su questo mezzo di trasporto speciale, visto anche il costo contenuto del biglietto. Per poter risparmiare inoltre vi consigliamo di acquistare la Lisboa Card, la quale vi permetterà di usufruire di speciali scontistiche e promozioni in tutto il territorio.

Vista di Lisbona dall'alto
Vista della città di Lisbona dall’alto

Il Castello di San Giorgio

Appena arrivati a Lisbona potrete notare un castello che sorge sul più alto colle della città: esso è il Castello di San Giorgio, il quale nel corso degli anni ha rivestito parecchi ruoli, da quello della residenza del monarca, a prigione durante gli anni della dominazione spagnola. Fino a quando, dopo essere stato ricostruito a causa del terremoto, è stato inserito nelle mete turistiche dei viaggiatori. Esso è sicuramente uno dei posti da visitare in quanto gode di una vista su tutta Lisbona davvero spettacolare, inoltre all’interno sono stati inseriti musei e quant’altro che raccontano la storia della città riportando così i turisti indietro nel tempo senza tante difficoltà. Per poter arrivarci numerosi sono i mezzi di trasporto che vi consentiranno di salire nel quartiere dell’Alfama, tra cui vi consigliamo l’Eletrico 28, il quale è il trama storico di Lisbona. Sicuramente molto importante per la vostra visita al Castello saranno le condizioni meteo in quanto una giornata estiva e soleggiata sarebbe il giusto clima per poter godersi appieno la visita.

Castello di San Giorgio, visto dal centro di Lisbona
Castello di San Giorgio, visto dal centro di Lisbona

Il Chiado

Tra l’Alfama e la Baixa vi è il Chiado: esso è un altro dei numerosi quartieri che compongono Lisbona ed è raggiungibile attraverso l’Elevador de Santa Justa o utilizzando i bus ed i tram che la città mette a disposizione. Esso è uno dei quartieri più visitati dai turisti in quanto nella sua semplicità contiene molti edifici e monumenti da visitare. Una volta arrivati potrete iniziare percorrendo Rua Garrett dove sono presenti i negozi più importanti e famosi di tutta la città: da citare assolutamente il bar “A Brasileira”, il quale è sempre frequentato da persone di gran classe e numerosissimi vip. Prima di procedere con la vostra visita dovrete visitare Praca Luis de Camoes, piazza principale del quartiere, il Teatro Sao Carlos, teatro costruito interamente copiando quello di Napoli e la Scala di Milano, il Museo del Chiado, ed infine l’Armazens do Chiado, il quale è un centro commerciale dove sono presenti negozi, palestre, centri benessere, ristoranti e molto altro.

Il quartiere di Belèm

Proseguendo la vostra visita approderete in uno dei quartieri più importanti di Lisbona sotto l’aspetto storico: all’interno di esso sorgono i monumenti che nel corso della storia sono stati costruiti soprattutto per ricordare le numerose scoperte fatte dai vari navigatori tra cui il famosissimo Vasco de Gama. Andando per ordine vi troverete a visitare il “Monastero dos Jeronimos”, costruito dove una volta vi era la chiesetta Ermida do Restelo, luogo dove il navigatore sopracitato pregò prima di partire per scoprire le Indie. Oggi, all’interno di esso, vi sono le tombe del navigatore, del poeta Luìs de Camões e dello scrittore Fernando Pessoa.

Torre di Belem
Torre di Belèm

Procedendo incontrerete la Torre di Belèm, fatta costruire dopo la scoperta delle Indie, in quanto proprio da li salparono verso un incredibile terra nuova. Non a caso ad oggi il monumento è stato considerato Patrimonio dell’Umanità.

Sempre per ricordare i propri navigatori, pochi metri più avanti troverete il “Padrão dos Descobrimentos”, cioè il monumento alle scoperte, rappresentante una caravella. Esso è dedicato a tutti i vari navigatori portoghesi che hanno lasciato un segno nella storia, i quali sono scolpiti sulla pietra che compone il monumento. Da fotografare è inoltre la rosa dei venti che riporta tutte le rotte delle scoperte.

Altri luoghi da visitare nel quartiere dedicato ai navigatori, il quale costeggia il fiume Tago, sono: l’Antiga Confeitaria de Belèm, la quale è una delle pasticcerie più famose soprattutto per gli ottimi pasteis de Belèm, il Centro cultural de Belèm, il Jardim do Ultramar, il Jardim botânico da Ajuda ed il Palácio de Belém.

Il Parque das Nações

Dal passato al presente è un attimo ed ecco quindi il Parco della Nazioni, il quale è stato costruito e modernizzato in occasione dell’Expo 98. Qui sorgono numerosi monumenti molto importanti e soprattutto è la parte più avanzata, a livello tecnologico e architettonico, di tutta la città. Si basti pensare che qui si elevano gli hotel più rinomati, ma anche un grandissimo centro commerciale, ed il complesso fieristico per le grandi manifestazioni internazionali.

Arrivando a Lisbona in aereo sicuramente potrete notare la Torre Vasco da Gama, la quale tocca i 145 metri di altezza ed è stata costruita interamente in acciaio a forma di caravella, riprendendo quella presente nel quartiere di Belèm.

Favoloso è anche il ponte Vasco da Gama, il quale, grazie ai suoi 17,2 km, collega Montijo e Sacavèm: è stato costruito ed ideato per poter smaltire il traffico dell’altro ponte di Lisbona, il ponte 25 aprile. Altro edificio da visitare sicuramente è l’Oceanário di Lisbona: l’acquario della città è uno dei più importanti a livello mondiale e ci vivono tutte le specie di pesci presenti nei vari oceani.

Esperienza da fare prima di lasciare Lisbona è quella di fare un giro sulla Teleferica che vi consentirà di vedere la città dall’alto.

Come arrivare a Lisbona

Per poter arrivare a Lisbona partendo da un paese italiano non vi sono molte scelte: la più veloce è sicuramente l’aereo, con il quale atterrerete a pochi km di distanza dal centro della città, presso il principale aeroporto della capitale portoghese. Altre alternative sono quelle di prendere il treno, con il quale vi dovrete fermare in svariate stazioni per effettuare il cambio del treno, come a Barcellona e a Madrid, oppure quella di utilizzare il vostro mezzo, ma sconsigliamo il viaggio in macchina vista la posizione geografica di Lisbona.

Vista di Lisbona dall'alto
Vista di Lisbona dall’alto

Cosa sapere su Lisbona

Lisbona è una città particolare, dove vivono numerose persone di svariate etnie e provenienza: soprattutto nella parte centrale della città potrete notare che molti sono i ragazzi che si insediano nella città dei sette colli per effettuare l’esperienza dell’erasmus. Ovviamente di quartiere in quartiere potrete notare le differenze di abitanti ma anche semplicemente di modalità di cucinare o vivere la giornata.

Cosa mangiare a Lisbona

Paese che vai, cucina che trovi? Proprio così: anche Lisbona ha i suoi piatti tipici, i quali sono caratterizzati il più delle volte dalle numerose spezie che i portoghesi utilizzano in cucina per dare quel tocco in più ai propri piatti. Uno dei piatti caratteristici è il baccalà che viene cotto in modo particolare e servito con contorni a piacere. Per scoprire tutte le altre pietanze vi invitiamo a leggere l’articolo dedicato che trovate cliccando qui.

Baccalà, piatto tipico di Lisbona
Baccalà, piatto tipico di Lisbona

Dove mangiare a Lisbona

Per tutti coloro che amano scoprire le pietanze dei paesi esteri vi consigliamo caldamente di informarvi bene sui migliori posti della città dove poter degustare i piatti tipici. Per quanto riguarda Lisbona numerosi sono i ristoranti che caratterizzano la città, ma essendo una città piena di etnie diverse, diversi sono anche i posti dove recarsi a seconda di quello che vi si può mangiare.

Ristorante nel Chiado
Ristorante nel Chiado

La Casa do Alentejo è un ristorante molto conosciuto a Lisbona in quanto nel passato esso era un Palazzo importante. Dal 1932 però è stato trasformato in un locale dove si consumavano pranzi e cene di classe. Si trova in Rua das Portas de Sto. Antao al civico numero 58 ma potrete anche visitare il sito internet dove sono presenti tutte le informazioni necessarie.

Passiamo poi alla Cervejaria da Trindade, la quale al contrario del primo ristorante che vi abbiamo descritto, è una birreria: essa è la più antica della città e, dopo essere stata distrutta dal terremoto è stata ricostruita ed è diventata punto fermo degli amanti della birra che si recano a Lisbona. Non solo, qui si possono degustare degli ottimi piatti tipici senza spendere troppo soldi. Potrete trovare la birreria in Rua Nova da Trindade numero 20, e vedere tutte le informazioni presso il sito internet ufficiale www.cervejariatrindade.pt.

Concludiamo con l’O Prego da Peixaria, uno dei locali più amati dai giovani in quanto servono i panini più buoni della città e soprattutto vanta una serie di aperitivi, vini e cocktail infiniti. Unica nota negativa è che non sempre troverete posto libero in quanto è molto gettonato come locale e i tempi di attesa sono alti. Si trova in Rua da Escola Politecnica numero 40, ed anche qui per tutte le informazioni potete visitare il sito internet www.opregodapeixaria.com.

Cosa acquistare per visitare Lisbona

Per poter agevolare i turisti che vogliono godersi appieno la città, il comune ha messo a disposizione la Lisboa Card, con questa carta potrete avere numerosi sconti sia per girare su tutti i mezzi di trasporto come bus, tram, Elevador, metro, treni, che per entrare nei vari musei, monumenti ed edifici.