Lecce è una città ricca di storia, arte e tradizioni, dove il bello delle architetture viene ulteriormente arricchito dal meraviglioso mare e dai litorali paradisiaci.

Lecce è disseminata di opere d’arte di epoca romana, medievale e rinascimentale ma su tutte spicca l’esuberanza, la bellezza e l’eccentricità del barocco.

Questa particolare forma artistica si esprime a Lecce come mai in nessuna altra città e si manifesta in una fattura del tutto particolare tanto che lo stile delle architetture cittadine ha guadagnato l’appellativo di barocco leccese.

Puglia_Lecce1_tango7174
Piazza del duomo

La “Signora del Barocco” ha un centro cittadino ricco di guglie, portali, sontuose chiese e monumenti che renderanno le vostre passeggiate per il centro storico una continua scoperta.

Cosa vedere

Il monumento più significativo della città e fulcro della vita religiosa sorge in piazza Duomo, una tra le 10 piazze più belle d’Italia. La bellissima facciata che guarda il sagrato vi stupirà per la sua imponenza e per la preziosità delle finiture. All’interno, particolarmente bello è il soffitto in legno intagliato, risalente al 1685.

lecce
La cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta

Fra i luoghi di culto, bella e affascinante per la sua storia travagliata, è la Basilica di S. Croce: originariamente edificata dai celestini, nel 1352, in corrispondenza delle attuali mura a sud-ovest del Castello e successivamente demolita per necessità militari, venne ricostruita dieci anni più tardi nell’attuale posizione.

Per concludere il tour dei luoghi di culto più significativi di Lecce, presso il Cimitero Monumentale, sorge la Chiesa dei Santi Nicolò e Cataldo: un bellissimo edificio in stile romanico realizzato per volere di Tancredi d’Altavilla, conte di Lecce e ultimo re dei Normanni.

S.Niccolò_e_Cataldo_-_Lecce
Chiesa dei Santi Nicolò e Cataldo

Spostandovi in pieno centro storico, potrete vedere come diversi stili architettonici e monumenti di epoche molto lontane tra loro concorrono per dare un sapore unico e bellissimo al tessuto urbano.

In piazza Sant’Oronzo, che è il cuore della città, avrete modo di distinguere chiaramente il continuo stratificarsi di età storiche e di stili diversi. La piazza porta il nome del protettore della città, la cui statua spicca nel fulcro della piazza.

Il monumento più interessante che potrete ammirare nella piazza è, senza alcun dubbio, l’anfiteatro romano, venuto alla luce alla metà del ‘900 e che, per la sua resurrezione ha visto il sacrificio di parte degli edifici ottocenteschi della piazza.

anfiteatro-romano-lecce-1024x682
L’ anfiteatro romano sovrastato dal Sedile e dalla statua di Sant’Oronzo

Ben si legano fra loro tutti i monumenti di Piazza Sant’Oronzo, dal Sedile, alla bella Chiesa di S. Maria delle Grazie, alla chiesa di San Marco, con tanto di leone, eretta a memoria dei rapporti secolari che univano la Serenissima a Lecce.

A pochi passi da Piazza Sant’Oronzo troverete il castello di Carlo V, la principale fortificazione di Lecce, realizzato a partire dal 1537 si presenta come un’imponente struttura, ordinata e carica del rigore architettonico tipico delle strutture difensive cinquecentesche.

Lecce-_-Castelli-_-Castello-Carlo-V-_-Mura-antiche-_-23032014-_-mattina-_-IMG_7679
Interno del castello di Carlo V

Vita notturna

Se ormai si è fatta sera e non avete voglia di rientrare a casa, vi consigliamo di ritornare sui vostri passi, verso Piazza Sant’Oronzo, dove prendere un bell’aperitivo e attendere l’ora di cena.

Per il pasto serale avrete parecchie opportunità in città, dai ristoranti, dove sedervi comodamente a mangiare e magari sorseggiare un buon Negramaro, alle rosticcerie dove potrete acquistare qualcosa da portar via. Fra tutte le bontà che potrete acquistare, fate un pensierino sul rustico leccese che, con la sua croccante pasta foglia, vi esploderà in bocca in una sinfonia di sapori.

Le serate a Lecce finiscono molto tardi: tra lounge bar, enoteche e locali musicali, avrete modo di organizzare splendide e lunghe serate.

Spiagge di Lecce e provincia

Lecce non è solo città, storia e architettura ma anche mare, spiagge e relax da godersi immersi in paesaggi unici e spesso incontaminati. Troverete le spiagge più belle della provincia a Gallipoli, sul litorale ionico. Qui le spiagge hanno un sapore caraibico, con i bei litorali bianchi, le calette nascoste e i fondali incontaminati.

Fra tutte vi nominiamo la spiaggia di Baia Verde, a due chilometri a sud di Gallipoli, è di una bellezza unica grazie al bellissimo color smeraldo del mare, da cui deriva il suo nome.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
La spiaggia di Baia Verde a Gallipoli

Un’altra bellissima zona balneare è Porto Cesareo, dove la costa si articola in cale sabbiose alternate a tratti a scogliera bassa, con spiagge particolarmente belle e spesso ben servite. Qui vi vogliamo segnalare la Spiaggia dell’Isola Grande, situata sull’isola omonima e raggiungibile solamente a nuoto o in barca.

È una spiaggia di soffice sabbia bianca inserita in una suggestiva laguna tropicale.

porto-cesareo_0
La spiaggia a Porto Cesareo

Otranto

Infine, per una gita fuori porta e assaporare davvero la vita della cittadina di mare, vi consigliamo di fare una visita ad Otranto. La cittadina sorge all’interno di una piccola baia dove potrete ammirare splendidi e pittoreschi scorci. Se siete nelle vicinanze di Otranto a ferragosto e volete provare qualcosa di speciale, vi consigliamo di visitare il vicino paese di Cannole per la tradizionale festa della Municeddha (la lumaca).

Durante queste serate potrete respirare l’aria di festa popolare con musica folkloristica e naturalmente assaggiare un bel piatto di lumache, direttamente dalla tradizione culinaria salentina; potrete scegliere tra una delle tre varianti soffritta, arrostita o al sugo, quella che si addice di più al vostro palato.

Otranto è raggiungibile da Lecce in treno con la linea Lecce-Otranto, oltre che con l’auto attraverso la SS.16.

16
Otranto

Mare, arte, storia, cultura, buon cibo e divertimento…come avrete ormai capito, a Lecce non manca proprio nulla!

Come arrivare a Lecce

In treno: arrivando alla stazione Trenitalia Lecce.

In aereo:  utilizzare lo scalo di Brindisi, a 30 km.

In auto: arrivando in auto dal versante adriatico, da Milano, da Bologna: seguire l’autostrada A14 fino a Bari nord, poi prendere la superstrada per Brindisi-Lecce. Dal versante tirrenico: A1 da Firenze a Napoli, poi A16 fino a Bari nord, poi superstrada Brindisi-Lecce.