Houston è la città più popolosa del Texas e la quarta città più popolosa degli Stati Uniti. Fondata nel 1836 su un terreno vicino alle rive del Buffalo Bayou – conosciuto ora come Landing Allen -, Houston è stata riconosciuta come città il 5 giugno dell’anno seguente e prende il nome dal generale Sam Houston, ex presidente della Repubblica del Texas che aveva comandato e portato alla vittoria le sue truppe nella battaglia di San Jacinto, combattuta nel 1836 durante la guerra d’indipendenza del Texas circa 40 chilometri ad est rispetto a dove è poi stata istituita la città.

La popolazione di Houston è composta da una moltitudine di etnie e da una grande varietà di comunità religiose; la comunità internazionale in costante crescita, inoltre, fa della città texana una delle più multiculturali di tutti gli Stati Uniti.

Gran parte di Houston è stata costruita su un terreno caratterizzato un tempo da boschi, paludi e praterie che ricordano molto il profondo Sud e sono tutti ancora visibili nelle zone circostanti l’area metropolitana; la città si sviluppa poi su antichi depositi fluviali, sedimenti costituiti da una serie di sabbie e argille che sono il residuo della grande erosione delle Montagne Rocciose.

Il Downtown di Houston – che corrisponde al centro della città – si trova a circa 15 metri sul livello del mare, mentre il punto più alto della città viene raggiunto a nord-ovest, dove i rilievi si sviluppano fino a 38 metri di altitudine. Con più di 150 faglie attive – che raggiungono complessivamente la lunghezza di circa 500 chilometri – Houston è caratterizzata da un terreno che, soprattutto nella periferia suburbana, è particolarmente adatto per la coltivazione del riso, oggi coltivato nelle aree periferiche che sono in continua crescita e sviluppo.

Guida di Houston
Panorama di Houston

Cosa vedere

Ecco a voi un piccolo elenco di alcuni dei luoghi più belli da visitare durante il vostro soggiorno texano a Houston!

Museum of Fine Arts

Il Museum of the Fine Arts di Houston – spesso abbreviato in MFAH – è uno dei musei più importanti di tutti gli Stati Uniti ed è situato nel famoso Houston Museum District. All’interno del museo trovano spazio oltre 64 mila opere provenienti dai sei continenti, splendide testimonianze di ben 6 mila anni di storia. Ogni anno sono più di un milione le persone – turisti e appartenenti alla comunità – che visitano il Museum of Fine Arts di Houston, usufruendo dei laboratori offerti dal polo museale e prendendo parte ai programmi di ricerca qui condotti.

Famoso anche per essere il più antico museo d’arte del Texas, il Museo delle Belle Arti della metropoli texana ha aperto le sue porte al pubblico per la prima volta nel 1924, anno in cui fu completata la costruzione del primo edificio dell’attuale complesso. L’apertura di questo primo luogo di conservazione ed esposizione dell’arte pubblica rappresentava la determinazione degli appartenenti alla comunità di Houston a trasformare la loro città in continua crescita in un ricco centro culturale in grado di portare l’arte nella vita quotidiana di tutti i cittadini.

Oggi l’MFAH comprende due edifici, il Caroline Wiess Law – costituito dal primo palazzo realizzato in stile neoclassico ed aperto nel 1924, al quale si sono successivamente aggiunti diversi padiglioni – e l’Audrey Jones Beck Building; a questi si aggiungono due case-museo dedicate alle arti decorative, il Lillie and Hugh Roy Cullen Sculpture Garden – un giardino che ospita meravigliose sculture – e la prestigiosa Glassell School of Art.

museum-fine-arts-houston
L’insegna del Museum of Fine Arts di Houston

Hermann Park

Hermann Park è uno dei parchi pubblici più visitati di Houston. Situato tra Fannin Street e Cambridge Street, questo splendido parco si trova a pochi passi dal Texas Medical Center, dalla Rice University e dal Museum District, e a pochi chilometri dal Third Ward, dallo storico Astrodome e dal Reliant Stadium.

All’interno di Hermann Park trovano posto numerose istituzioni culturali e importanti attrattive di Houston, tra cui lo Houston Zoo, lo Houston Garden Center, il Miller Outdoor Theater, lo Houston Museum of Natural History, il giardino giapponese, la pagoda cinese e la splendida Mecom Fountain. La superficie totale occupata da Hermann Park – che è considerato il più importante spazio verde pubblico di Houston – è di ben 180 ettari; qui, ogni giorno, un altissimo numero di persone trascorre piacevoli ore di tranquillità staccando per un attimo la spina dalla frenetica routine.

Ad oggi sono numerosi i progetti a cui si sta lavorando per arricchire Hermann Park sia dal punto di vista artistico che architettonico. Per ora, comunque, i ”luoghi-simbolo” del parco sono sicuramente i già citati Houston Zoo, il Museo di Storia Naturale, la Mecom Fountain e il Teatro Miller,Miller Outdoor Theater, un teatro all’aperto completamente dedicato alle arti dello spettacolo di Houston e dove, durante la bella stagione, si può assistere gratuitamente a balletti, concerti di musica classica e jazz, spettacoli del teatro musicale shakespeariano e proiezioni di film classici.

Hermann Park
Hermann Park

Gerald D.Hines Waterwall Park

Il Gerald D.Hines Waterwall Park – originariamente chiamato Transco Waterwall Park e poi Williams Waterwall Park – è un parco pubblico di Houston che prende il nome da quella che viene chiamata la Transco Waterwall, una fontana scultorea costruita su più piani che si trova di fronte alla parete sud della Williams Tower, nel quartiere Uptown di Houston.

La fontana e il parco circostante sono stati costruiti come continuazione e completamento dell’opera architettonica della vicina torre, e sono stati entrambi progettati dagli architetti John Burgee Architects e Philip Johnson; i lavori di costruzione, cominciati nel 1982, si sono conclusi nel giro di tre anni, così già nel 1985 Gerald D.Hines Waterwall Park era completamente operativo ed accessibile.

Originariamente appartenenti ad enti privati – così come l’edificio della William Tower con i suoi uffici -, il Gerald D.Hines Waterwall Park e la sua audace fontana nel 2008 sono stati acquistati dalla Uptown Houston Tax Increment Reinvestment Zone, una società appartenente al governo locale senza scopo di lucro che si occupa di garantire la conservazione a lungo termine sia del parco che della Transco Waterwall.

Alta 20 metri (cioè 64 piedi, a simboleggiare i 64 piani della Williams Tower), ”The Waterwall” – come viene chiamata la fontana-cascata dalla gente del luogo – è sicuramente il simbolo e l’attrattiva principale del parco intero, il luogo ideale in cui sostare per un pic-nic durante una bella giornata di primavera, circondati dalle 118 grandi querce texane che svettano tutt’intorno.

water-wall-houston
Il Transco Waterwall di Houston, tra i monumenti più visitati della città

Memorial Park

Il Memorial Park di Houston è uno dei più grandi parchi urbani degli Stati Uniti. Inaugurato nel 1924, il parco si estende per circa 6 chilometri quadrati all’interno del Loop 610, di fronte al quartiere Memorial,  ed è dedicato alla memoria dei soldati che hanno perso la vita combattendo al servizio della patria durante la Prima Guerra Mondiale. Dal 1917 al 1923, l’intera zona che oggi è occupata dal parco era la base del Camp Logan, un campo di addestramento per le truppe della US Army.

In tempo di guerra, il campo. Dopo la guerra Will e Mike Hogg acquistarono 6 chilometri quadrati di terra dell’ex Campo Logan e rivendettero l’area alla città di Houston; così, nel mese di maggio del 1924, il terreno è diventato ufficialmente proprietà del governo di Houston, il quale ha deciso di costruirci subito lo splendido Memoril Park.

Attualmente, all’interno del parco si può visitare lo Houston Arboretum and Nature Center – un arboreto e giardino botanico di oltre mezzo chilometro quadrato -, percorrere chilometri di sentieri che attraversano i boschi nella zona a sud del Memorial Drive e godersi un po’ di relax nell’area pic-nic sempre molto frequentata da turisti e abitanti di Houston in cerca di un po’ di tranquillità. All’interno del parco è inoltre possibile usufruire del Memorial Park Golf Course Memorial Park Golf Course – un campo da golf di 18 buche, considerato uno dei più belli di tutto il Texas –, strutture per il tennis, il softball, il nuoto, il croquet, la pallavolo, il pattinaggio e il ciclismo.

Memorial Park
Memorial Park

San Jacinto Monument

Il San Jacinto Monument è una colonna alta 173 metri situata sullo Houston Ship Channel – uno dei canali più trafficati di tutti gli Stati Uniti – e situata nella Contea di Harris. Il monumento – un albero a base ottagonale costruito in cemento armato e calcare del Texas- è sormontato da una stella di 220 tonnellate, simbolo del Texas e omaggio al luogo in cui fu combattuta la battaglia di San Jacinto, evento decisivo durante la rivoluzione del Texas. Costruito tra il 1936 e il 1939, il San Jacinto Monument è la colonna in muratura più alta del mondo e fa parte del sito storico di San Jacinto Battleground State.

All’interno della parte inferiore del monumento – all’interno della quale si accede attraverso un grande portone d’accesso in bronzo sul quale sono state esposte le sei bandiere del Texas – si trovano un teatro di 160 posti e il Museo di Storia di San Jacinto, un luogo interamente dedicato alla storia della battaglia di San Jacinto e al patrimonio culturale del Texas; attraverso ad un ascensore, invece, i visitatori possono salire comodamente fino alla piattaforma d’osservazione e godere di una vista mozzafiato su Houston e Battelship Texas.

Il San Jacinto Monument fa parte del campo di Battaglia San Jacinto Battlefield (Campo di battaglia di San Jacinto), designato Monumento Storico Nazionale il 19 dicembre del 1960 e Monumento Storico d’Ingegneria Civile nel 1992;  a raccontare la storia della nascita dello stato del Texas è un’iscrizione su un pannello del monumento, testimonianza di uno dei momenti più importanti che hanno portato alla fondazione della città di Houston.

San Jacinto Monument
San Jacinto Monument

Hobby Center for the Performing Arts

L’Hobby Center for the Performing Arts è un teatro di Houston situato ai margini del quartiere dei teatri, nel Dowtown della città. Aperto al pubblico nel 2002, l’Hobby Center for the Performing Arts dispone di pareti in vetro di 60 metri di altezza, con vista su Tranquility Park, la City Hall (il municipio) e i grattacieli di Houston. Il teatro prende il nome da quello dell’ex luogotenente e governatore democratico del Texas William P.Hobby Junior: fu proprio la sua famiglia a donare i fondi per la costruzione del centro, che è andato a sostituire l’ex Houston Music Hall e  il Sam Houston Coliseum.

Il complesso dell’Hobby Center for the Performing Arts è composto da due edifici: il Sarofim Hall, un teatro di 2.650 posti acusticamente progettato per ospitare le produzioni di Broadway e la Zilkha Hall, una sala da 500 posti riservata alla promozione degli spettacoli realizzati dai gruppi di arti dello spettacolo di piccole e medie dimensioni presenti nell’area metropolitana di Houston; tra questi vi sono la Psophonia Dance Company, la Maggini String Orchestra e l’Ars Lyrica Houston.

hobby-center-houston
L’Hobby Center nel periodo natalizio