Hiroshima è una città del Giappone. La città è tristemente nota per essere stata teatro della potenza della prima bomba atomica sganciata sulla terra a fini bellici, radendola al suolo nel 1945. E’ stata, dunque, completamente ricostruita e resa una delle più moderne metropoli del mondo. Il suo porto è uno dei più importanti e più movimentati del Giappone, il che la rende una città estremamente vitale per l’economia dello stato nipponico.

La sua superficie urbana si estende per un’area di 905,14 kmq e conta una popolazione di circa 1.200.000 persone. Il suo grande centro dedicato alla memoria della guerra è un luogo molto importante a livello mondiale poiché racconta fino a dove l’uomo si è spinto per combattersi.

Tuttavia la città offre a chi la visita una grandissima quantità di grandi opere ultra moderne da visitare, e la possibilità di mangiare il pesce più fresco del Giappone direttamente nel porto, dove alcuni pescatori vendono bocconi di alcune specialità per fare colazione.

Una vista della moderna città di notte
Una vista della moderna città di notte

Cosa vedere

Ecco quali sono le principali tappe che non potrete perdervi durante il tour di Hiroshima.

Hiroshima Peace Memorial Museum

Si tratta di un complesso museale della città dedicato alle vittime della bomba atomica nel 1945. Fondato nel 1955, il museo, progettato da Kenzo Tange, nacque per ricordare la tragedia accaduta alla città di Hiroshima dieci anni prima, ovvero il bombardamento nucleare operato dagli statunitensi al termine della seconda guerra mondiale.

Nel gennaio del 2013 il curatore del museo Koichiro Maeda rende noto che negli archivi della Honkawa Elementary School di Hiroshima è stata ritrovata la prima foto della deflagrazione atomica da terra, scattata mezz’ora dopo lo scoppio dell’ordigno a dieci chilometri dal luogo dell’impatto. Al suo interno sono esposte foto, video ed un grande numero di oggetti che raccontano quei momenti terribili in cui la bomba è caduta ed è esplosa in città.

Hiroshima Castle

Si tratta di uno dei castelli più importanti della città. E’ stato ricostruito in seguito alla distruzione della bomba atomica. Il castello apparteneva alla famiglia che governava la città ed era a capo del servizio portuale di questa. Il castello oggi è visitabile ed è uno dei posti più amati dalla popolazione e dai turisti in quanto la fedeltà con la quale è stato ricostruito è impressionante e sembra che il tempo non sia mai passato.

hiroshima
Uno scorcio di Hiroshima

Genbaku Dome

Detto anche il memoriale della pace, è un sito appartenente dal 1996 alla lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO che si trova a Hiroshima, in Giappone. L’edificio venne progettato dall’architetto ceco Jan Letzel e la sua costruzione terminò nel mese di aprile del 1915: il palazzo fu destinato a ospitare la fiera commerciale della prefettura di Hiroshima. Esso cambiò nome varie volte, ma ebbe sempre scopi prettamente commerciali.

Shukkei-en

Si tratta di un antichissimo giardino giapponese. La sua costruzione ebbe inizio nel 1620 durante il periodo della dinastia Edo. Questi giardini furono realizzati secondo l’ordine preciso di creare una zona di ristoro per i sovrani della città, i quali dovevano essere sempre a distanza dalla popolazione. La loro particolare bellezza ha dato inizio a quelli che poi sarebbero stati i famosi giardini zen, dove i monaci e gli aristocratici, e quindi i samurai, potevano trovare conforto nello spirito riflettendo. I giardini sono un luogo magnifico da visitare, fedelmente ricostruiti dopo l’attacco nucleare della città.