La bellissima città di Guimarães sorge nel nord del Portogallo e grazie al sue splendide architetture e all’importanza storica ed artistica si è guadagnata lo status di patrimonio mondiale dell’UNESCO.

L’atmosfera che si respira a Guimarães è davvero particolare, grazie al suo contesto naturalistico montano e al suo aspetto medievale perfettamente conservato. Il centro storico offre tantissime opportunità di divertimento, locali, anche per il divertimento serale, e tanti negozi in cui fare shopping.

Cosa vedere

Il castello è il simbolo della città ed è una meta assolutamente imperdibile, splendida anche l’antica roccaforte, Paço dos Duques, che si unisce in modo splendido con i vicini edifici storici. Il centro città è spettacolare con il suo labirinto di stradine pittoresche che portano alla piazza centrale, Largo da Oliveira.

In città non mancano musei affascinanti, alcuni ricavati in ex conventi e, ovviamente alcuni luoghi di culto davvero preziosi, come la Chiesa di San Francesco. Inoltre, nei dintorni della città, ci sono splendide aree verdi, parchi acquatici e zone in cui trascorrere piacevoli giornate in pieno relax. Da non perdere, poco fuori città, la suggestiva Citânia de Briteiros.

Eccovi alcune mete davvero interessanti da includere nel vostro tour della città.

portugal-601457_1280
Il castello di Guimarães

Il castello di Guimarães

Il castello sorge fuori dal centro storico ma è facilmente raggiungibile a piedi facendo una breve passeggiata. La costruzione si trova sul monte Latito che viene comunemente chiamato “collina sacra”.

La costruzione della roccaforte risale al X secolo e fu un’opera voluta dalla contessa Mumadona Dias. La contessa aveva fondato un convento e voleva una costruzione adatta a difenderlo da un eventuale attacco dei mori.

Nel secolo successivo, il conte Enrico di Borgogna fece ampliare la costruzione e vi stabilì la sua corte. Il castello perse la sua funzione difensiva nel corso del XV secolo e da allora venne utilizzato per tanti usi diversi, dal carcere per prigionieri politici a stalla.

Trascorso un lungo periodo di decadenza, nel 1940 furono avviati i lavori di ristrutturazione che portarono il castello all’attuale splendore. La struttura è davvero splendida con sette torri quadrate, tra cui spicca la più alta, detta dell’Homenaje, con 28 metri di altezza. Vi consigliamo di salire su questa torre per godervi lo splendido panorama della città.

Da non perdere, prima di uscire dal castello, la bella cappella romanica di San Miguel risalente al XII secolo. Il castello di Guimarães oggi è una delle roccaforti medievali più complete e meglio  conservate del Portogallo, potrete visitarlo tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.15.

CENTRO STORICO
Il Centro storico di Guimarães

Il Centro storico di Guimarães

Lo splendido centro storico cittadino è di per sé una delle attrazioni turistiche più belle della città. Si tratta di uno dei centri medievali meglio conservati, con una varietà di edifici che raccontano, con il loro splendore, l’evoluzione dell’architettura portoghese dal XV al XIX secolo.

Partendo dal cuore della città, Largo da Oliveira, potrete ammirare fin da subito una serie immobili dal valore storico ed architettonico inestimabile. Potrete vedere la bella Chiesa Nostra Signora di Oliveira del XII secolo, che fa parte del convento fondato nel X secolo dalla contessa Mumadona. Qui vedere la bella collegiata gotica con il chiostro e una sala capitolare di epoca romanica.

Davanti alla chiesa, sulla stessa piazza, potrete vedere anche un arco gotico del XIV secolo, un monumento che commemora la vittoria di Dom Afonso IV nella battaglia di Padrão fare Salado.
Largo da Oliveira  è deliziosamente collegata a Plaza de Santiago dai portici gotici del Municipio. Su Plaza de Santiago si affacciano una serie di bellissimi fabbricati che risalgono al XVII e XVIII secolo.

Il Palazzo dei Duchi di Bragança risale al 1420 e sorge sulla strada che collega il convento al castello. Si tratta di un bel complesso in pietra che è stato eretto come un simbolo di orgoglio della famiglia Bragança. Belle anche le case borghesi del XVI secolo con il piano terra in granito. Tantissime altre costruzioni vi sorprenderanno sulle vie tortuose del centro. Non mancano i negozi, i locali ed i ristoranti in cui potervi accomodare per assaggiare la buonissima cucina locale.

Citânia di Briteiros
Alcune costruzioni a Citânia di Briteiros

 Citânia di Briteiros

Non troppo lontano dalla città sorge il sito archeologico dell’Età del Ferro di Briteiros. La cittadella di Briteiros sorge sulla cima della collina di San Romano, nella città di Salvador de Briteiros e, dato che siete in zona, potrete approfittare della gita fuori porta per vedere anche i santuari di Sameiro e Bom Jesus de Braga, che sorgono nelle vicinanze.

Nel i secolo a.C. il sito venne occupato anche da alcune popolazioni di influenza romana e questo è stato chiaramente rilevabile da alcune iscrizioni in latino e da monete rinvenute negli scavi. La cittadella venne definitivamente abbandonata nel terzo secolo e rimase nascosta fino al 1875 quando, dall’archeologo Martins Sarmento, la scoprì.

La cittadella dimostra le caratteristiche tipiche delle costruzioni del nord-ovest della penisola iberica. Quello che potrete vedere sono i resti di un villaggio realizzato su di un’altura, con una cinta muraria di elevato spessore. Il sito occupa 24 ettari ma solo 7 sono stati attualmente scavati portando alla luce le preziose costruzioni.

Sono state rinvenute più di 100 abitazioni, strade, due edifici con bagni pubblici e un fabbricato ad uso amministrativo. Durante gli scavi sono stati rinvenuti diversi reperti come ceramiche, monete e utensili vari che si trovano attualmente esposti al Museo Archeologico di Martins Sarmento.

igreja interior
L’interno della chiesa di San Francesco

La chiesa ed il convento di San Francisco

Questo bel complesso è un’altra delle mete che vi consigliamo di non perdere a Guimarães.
Le opere per la realizzazione del convento e della chiesa sono iniziate nel novembre del 1400, dopo l’approvazione di Giovanni I, ma si presume sorgano su una preesistente chiesa.

Tra i secoli XV e XVIII sono state apportate diverse modifiche alla struttura principale che attualmente conserva solo alcune parti della struttura romanica. Le modifiche più significative sono state introdotte attraverso le decorazioni barocche, che hanno preso il posto della finitura gotica.

Tra le opere di maggior pregio che potrete vedere all’interno del complesso di san Francesco, vanno sicuramente ricordate i dipinti che adornano il soffitto della sacrestia e la pala d’altare del 1743.
La chiesa è caratterizzata da una grande abside affiancata da due più piccole, che richiama lo schema classico delle chiese portoghesi.

Molto belle le grandi vetrate che illuminano l’abside. L’interno della chiesa è navata unica con cappelle laterali. Un grande arco trionfale separa la navata centrale della zona del transetto, sormontato dalla corona reale e il simbolo dell’ordine francescano.

Queste e molte altre sono le splendide architetture che vi attendono nella suggestiva città medievale di Guimarães…Pronti per andare alla scoperta della sua affascinante storia?