Graz è il delizioso e suggestivo capoluogo del Land della Stiria in Austria. Dopo la capitale austriaca, Vienna, Graz è la città più popolosa del paese e vanta ben 300.002 di cui 40.000 sono studenti. Graz infatti è sede di ben sei Università ed il suo centro storico, di grande fascino ed inconsueta bellezza, è uno dei centri meglio conservati di tutta l’Europa Centrale.

Dal 1999 la città di Graz fa parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco e, nel 2003, venne battezzata capitale europea della cultura. Chiamata anche la “città verde” grazie ai suoi numerosi e curati giardini, Graz rivestì un ruolo decisamente importante a livello strategico nel corso della storia per quel concerne la difesa dell’Europa Centrale contro l’impero Ottomano.

In origine Graz era un forte romano e più avanti divenne dominio degli Asburgo. Nel 1281 la città ricevette da parte di Rodolfo I numerosi privilegi. Il clima di seraficità e mitezza conferito a Graz dagli Asburgo, la fece diventare luogo di residenza delle vacanze dell’aristocrazia austriaca e dei funzionari pubblici.

La città vecchia nonostante venne fortemente bombardata durante la seconda Guerra Mondiale, mantiene ancora integri la maggior parte dei monumenti edificati nel XIX secolo, tutti dotati di particolare fascino.

guida di graz

Cosa vedere a Graz

Graz non lesina nelle bellezze da ammirare e visitare. La città verde dell’Austria infatti è un vero e proprio gioiello estetico, un museo “en plain air”, in cui poter deliziare lo sguardo senza sosta. Oltre alle diverse meraviglie che ospita, Graz fu sede della nascita della prima facoltà in Europa per la musica Jazz. Nel novero delle attrazioni site a Graz, quelle maggiormente conosciute e visitate dai turisti sono indubbiamente il Castello Eggenberg, il Kunsthaus Graz e il Dom (Duomo) di Graz.

Castello Eggenberg

Il Castello Eggenberg, in austriaco Schloss Eggenberg di Graz, è il castello barocco più importante e conosciuto dell’intera Stiria, ubicato al confine occidentale della città. Il Castello di Eggenberg è parte del museo regionale della Stiria. Questo splendido e scenografico castello di Graz venne costruito su commissione del principe Hans Ulrich von Eggenberg intorno alla fine del 1500. Schloss Eggenberg manifesta nella sua monumentalità, la personalità elegante ed umanista del principe e venne eretto da Giovanni Piero de Pomis.

Il principe Eggenberg decise di far edificare il castello sulla base delle varie teorie di armonia cosmica formulate e divulgate da Keplero e Giordano Bruno; si trattò di un vero e proprio edificio strutturato sulla base di pensieri utopistici perfetti in cui ogni cosa avrebbe trovato giusta ed sintonica collocazione.

Il Castello di Eggenberg, presenta un piano nobile, una giardino ed una sala dei pianeti. Il piano nobile si snoda in ben 24 stanze caratterizzata dal lusso e da un arredamento fastosamente eccentrico ed originale; sono presenti 600 dipinti all’interno di importanti cornici di stucco. I dipinti raffiguranti scene della mitologia classica, fiabe orientali, scene bibliche sono di rara bellezza e fascino.

La sala dei pianeti invece, ospita un ciclo di dipinti appartenenti al primo barocco, eseguiti tra il 1678 ed il 1685. I dipinti uniscono i 7 pianeti ai 12 segni dello zodiaco che regolano il destino umano. Il giardino del castello è un giardino barocco, che circondava la struttura con deliziose aiuole suggestive e floride, siepi e labirinti; attualmente ospita solo alcune statue e un padiglione.

graz-castello-di-eggenberg
Il meraviglioso castello di Eggenberg a Graz

Kunsthaus di Graz

Il Kunsthaus di Graz è il museo di arte contemporanea della città. Questo originale e suggestivo museo d’arte, venne progettato in occasione dell’evento di Graz capitale europea della cultura nel 2003 e, attualmente, incarna il simbolo di riferimento architettonico della città. L’edificio venne progettato e realizzato dagli architetti britannici Peter Cook e Colin Fournier e si presenta in tutta sua bellezza nella particolare forma a bolla coperto da una pelle di 1.066 elementi di plexiglas. Quando arriva sera, il museo si illumina e trasmette segnali luminescenti di grande suggestione.

Il Kunsthaus di Graz, nonostante la sua struttura avveniristica, è perfettamente inserito nel contesto antico della città e al suo interno ospita generosamente spazi espositivi specializzati in arte contemporanea degli ultimi 4 decenni.

Mostre di cinema, di architettura, di web art e fotografia si alternano tra loro regalando ai visitatori ore davvero interessanti. Dal 1960 il Kunsthaus di Graz fu sviluppato per dare alloggio ed ospitalità a mostre internazionali di arte multidisciplinare, contemporanea e moderna. Questo museo è uno dei più visitati della città.

graz-kunsthaus
Il Kunsthaus di Graz, il museo di arte contemporanea della città

Duomo di Graz

Il Duomo di Graz (Dom) è la cattedrale della città di Graz in Austria, dedicata a Sant’Egidio abate. Si tratta di uno dei più importanti, rilevanti e storici edifici del paese e dell’intera provincia della Stiria. Nel 1438 fu Federico III d’Asburgo a far iniziare i lavori di costruzione del Duomo, come chiesa di corte; i lavori di realizzazione della cattedrale terminarono nel 1464. L’architetto che si occupò di dare forma e vita al Duomo di Graz fu Hans Niesenberg, lo stesso architetto noto a Ratisbona e presso il Duomo di Milano.

Lo stile del Duomo è Tardo gotico e, nel 1615, venne costruita la sacrestia mentre nel 1616 e nel 1617 furono addotte le cappelle dell’Addolorata, della Peste, della Croce e, infine, quella di San Francesco Saverio. Quando il Duomo fu nelle mani dei Gesuiti nel corso del 1577, vennero apportate all’edificio diverse rettifiche, in particolare modo per quel che concerne l’arredamento interno. Vennero creati nuovi altari laterali ed altre cappelle. Nel 1678 venne edificata la cripta. Esternamente la cattedrale si presentava, un tempo, completamente affrescata, oggi invece, le ultime testimonianze degli affreschi si trovano sul fianco destro della struttura.

A sinistra del portale principale della chiesa, si trovano gli stemmi di Federico III e a destra Portogallo in onore della moglie Eleonora. Internamente la cattedrale è di tipo Hallenkircke, divisa in 3 navate da una serie di pilastri; le pareti sono interamente ricoperte da affreschi tardo gotici che attualmente però non si presentano in ottimo stato. L’altare maggiore si trova nel Coro ed è in stile Barocco; esso è uno degli altari più importanti d’Austria risalente al 1730-33, eretto dai Gesuiti. Infine, sulla cantoria, svetta uno splendido organo a canne ricostruito nel 1978.

graz-duomo
Il Duomo di Graz, la principale chiesa della città

Basilica di Mariatrost

La Basilica di Mariatrost è una delle più importanti chiese di Graz, in Stiria, Austria. Si tratta di una splendida chiesa in stile barocco situata sulla vetta di una collina nel quartiere Mariatrost di Graza ed ogni anno attira numerosi pellegrini provenienti da tutto il paese. L’acme della collina di Purberg dove sorge il santuario è raggiungibile grazie alla scala Angelus che vanta più o meno 200 gradini.

A livello architettonico-strutturale, la basilica di Mariatrost presenta una grande cupola e due torri frontali; i lavori di inizio della costruzione della chiesa risalgono al 1714 ad opera di Andreas Stengg e del figlio Johann Stengg e furono portati a termine alcuni anni dopo nel 1724.

All’interno della basilica si può ammirare il meraviglioso pulpito di Veit Koniger costruito tra il 1730 ed il 1731 e i bellissimi ed importanti affreschi del soffitto eseguiti da Lukas von Schram Johan Baptist Scheidt. Nel 1999, la basilica di Mariatrost venne nominata basilica minore.

graz-basilica-di-mariatrost
La monumentale basilica di Mariatrost a Graz, Austria